GIRO. REVERBERI: «LIVELLO ALTISSIMO, PUNTIAMO SU MAESTRI»

PROFESSIONISTI | 18/05/2017 | 12:06
"Il livello di questo Giro d'Italia è altissimo". Roberto Reverberi non ha dubbi: "Non solo gli uomini che fanno classifica, ma anche gli altri. Vanno tutti molto forte", spiega il general manager della Bardiani Csf. Che di Forlì ricorda la vittoria del suo Nicola Boem, due anni fa, alla vigilia della volata verso Reggio Emilia, quartier generale Bardiani. "Il successo di Boem nacque con una fuga favorita anche dal vento ed è difficile da replicare, in quanto a modalità. Oggi confidiamo in Mirco Maestri, visto che in questi giorni stiamo cercando di far muovere bene tutti i ragazzi. Ci siamo presentati a questo Giro non in ottime condizioni generali, ma ci stiamo comportando meglio del previsto. Come detto, però, non è facile entrare nelle fughe. Ieri poteva essere la giornata di Ciccone, che a Sestola aveva così ben fatto lo scorso anno. Ma Giulio arriva da due operazioni delicate e da un recupero lampo: è già quasi un miracolo averlo qui. Nel complesso possiamo dirci soddisfatti, anche di quanto sta facendo vedere Vincenzo Albanese, che è al suo primo anno. Al Giro pensavamo di avere altri corridori, come Edoardo Zardini, Simone Velasco o Luca Wackermann. Il nostro tentativo è di centrare qualche fuga e cercare di essere lì davanti, cercando di mettere in luce i nostri talenti italiani".

da Forlì, Stefano Arosio
Copyright © TBW
COMMENTI
Io,
18 maggio 2017 17:45 Fra74
se fossi nella famiglia REVERBERI, attenderei con una certa trepidazione le contro-analisi del duo RUFFONI-PIRAZZI che, se non erro, sono attese per oggi, pertanto, mi concentrerei su questo aspetto, dato che hanno ribadito più volte il principio di lealtà sportiva da perseguire e tutelare in ogni sede contro i due soggetti coinvolti, qualora dalla intera vicenda finale, poi, scaturisse una piena responsabilità in capo dei due atleti.
Inoltre, sempre se non erro, il Sig. BRUNO REVERBERI (ed altri) ha anche altro a cui pensare, ossia la vicenda-Coledan che non non mi pare ancora conclusa. Sempre che non sbagli.
Francesco Conti-Jesi (AN).

Aggiungo,
18 maggio 2017 18:50 Fra74
mi sono informato per quanto riguarda la posizione del Sig. Bruno Reverberi, che la Corte di Appello Federale della FederCiclismo ha confermato la assoluzione per quanto concerne lo stesso, solo che la mia puntualizzazione è riferita al fatto che non sono a conoscenza se vi saranno ulteriori "strascichi" di questa vicenda. Tutto qui, per il resto confermo quanto sopra scritto. Ma quando è dovere precisare qualcosa, sono e sarò sempre il primo a farlo, o eventualmente a rettificare quanto da me scritto e/o sostenuto. Tanto dovevo per la precisione di cronaca.
Francesco Conti-Jesi (AN).

Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.

In un pomeriggio da bollino rosso (la prima partenza è avvenuta alle 14 mossiere l’assessore allo sport del Comune di Camaiore Sara Pescaglini), si è aperta in Versilia la rassegna tricolore con la prima prova a cronometro quella degli under...


Entra nel vivo la settimana tradizionalmente dedicata ai campionati nazionali a cronometro e in linea con l'assegnazione dei primi titoli. OLANDA. Dopo aver vinto il prologo dello Ster ZLM Tour, Jos Van Emden conferma la sua ottima condizione e conquista...


Eva Lechner ha  vinto la classifica finale degli Internazionali d’Italia Series 2019, il più importante circuito italiano di Mountain bike. Nella quinta e ultima prova, a La Thuile in Val d’Aosta, la portacolori della Torpado-Südtirol-International Mtb Pro Team si è...


Per il suo ventitreesimo Tour de Frabnce della storia, la Groupama FDJ ha operato una scelta drastica: resta a casa Arnaud Demare e tutto il team ruoterà attorno al capitano unico Thibaut Pinot. Accanto a Pinot, terzo nel 2014 e...


La Bardiani-CSF è pronta per la doppia sfida, in terra parmigiana, dei Campionati Italiani 2019. Il primo appuntamento, fissato per venerdì 28, assegnerà il titolo a cronometro. I 34 km del percorso, da e per Bedonia, configurano la gara come...


... Esattamente duecento anni fa, il 26 giugno 1819 a New York W. K. Clarkson registrò il primo brevetto per un “Velocipede” negli Stati Uniti. Un veicolo tutto in legno, con le due ruote uguali, una specie di proboscide all'indietro...


In passato ci era andata vicina più volte conquistando una medaglia d'argento e ben tre di bronzo tra strada e cronometro, ma finalmente Makhabbat Umutzhanova è riuscita a conquistare il suo primo titolo nazionale in carriera: la 24enne di Petropavl...


Per la quinta volta nella storia il Tour de France prende il via dal Belgio e in casa Deceuninck Quick-Step - squadra che nella sua storia ha vinto 36 tappe, conquistato sei maglie e 11 portato per giorni la maglia...


Molti triatleti optano per bici tradizionali da strada in grado di ospitare prolunghe aero e diventare perfette per le prove che alternano pianura e salite. Inoltre, cosa non da poco, una bici da corsa tradizionale resta quella più gestibile e...


Il conto alla rovescia è già cominciato, manca ormai meno di una settimana al 56° Trofeo Città di Brescia by Guizzi in programma martedì 2 luglio. Il Comitato Organizzatore del Gs Città di Brescia ha confermato che la classica in...


VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155

[X] Il nostro sito web utilizza i cookies (piccoli file salvati sul tuo hard disk) per migliorare la navigazione, analizzare l'accesso alle pagine web e personalizzare i propri servizi. L'utente è consapevole che, se esplora il nostro sito web, accetta l'utilizzo dei cookies.
Per maggiori informazioni consulta la nostra privacy policy