MARCHE, L'ORGOGLIO DI UNA REGIONE

REGIONI | 30/01/2017 | 08:04
Il 2017 è appena iniziato, ma il ciclismo marchigiano ha fatto un salto indietro all’anno solare agonistico 2016 in occasione della festa del ciclismo organizzata dal comitato regionale FCI Marche che si è svolta all’interno del Teatro delle Api di Porto Sant’Elpidio (città che ospiterà dal 15 al 18 giugno il Meeting Nazionale dei Giovanissimi FCI) alla presenza di circa 300 persone tra atleti, dirigenti, autorità sportive e cittadine.
 
Alla cerimonia sono intervenuti Nazzareno Franchellucci (sindaco di Porto Sant’Elpidio), Lino Secchi (presidente comitato regionale FCI Marche), Massimo Romanelli (vice presidente vicario FCI Marche), Andrea Marinelli (vice presidente FCI Marche), Fabio Francolini e Marco Marinuk (consiglieri FCI Marche), Fabio Sturani (componente della Giunta CONI Nazionale), Tania Belvederesi (vice presidente vicario Coni Marche), Vincenzo Garino (delegato provinciale Coni Fermo), oltre ai vari presidenti provinciali e i componenti delle strutture tecniche regionali.
 
Soddisfatto tutto il direttivo del Comitato Regionale FCI Marche che ha ringraziato tutti i presenti alla manifestazione augurando un 2017 prospero di altrettanti successi per gli atleti e le società.
 
Le premiazioni hanno riguardato gli atleti di interesse nazionale delle specialità strada (tra questi Michele Scartezzini, Nicola Gaffurini, Paolo Totò, Michele Gazzara, Gian Marco Di Francesco, Stefano Nardelli), pista (Francesco Ceci, Davide Ceci, Manuel Gambuti e Anastasia Carbonari) e ciclocross (Gabriele Torcianti), oltre ai campioni regionali delle specialità strada, cross country, ciclocross, pista e downhill per tutti i rappresentanti delle categorie agonistiche, giovanili ed amatoriali.
 
Menzione speciale per Claudio Bartoloni che lascia dopo 16 anni l’incarico di Responsabile della Struttura Tecnica Regionale e al quale è stata consegnata una targa celebrativa con dedica da parte del consiglio regionale e a nome delle società.
 
Premiazione speciale prime tre società che hanno tesserato più di 5 atleti agonisti in categorie diverse ed organizzato più gare. In questa classifica la miglior società è stata il Pedale Chiaravallese con 6 gare e 18 tesserati, a seguire il Club Corridonia (6 gare e 12 tesserati) e l’AC Recanati (6 gare e 6 tesserati).
 
L’elenco completo dei premiati è consultabile al link http://www.ruoteamatoriali.it/archivio/pista/17340-elenco-premiati-festa-del-ciclismo-regionale-fci-marche-2016.html

Copyright © TBW
COMMENTI
Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.
Se non sei registrato clicca qui.

L'eritreo Mulu Hailemichael ha vinto a Huye la seconda tappa del Tour du Rwanda. Il portacolori della Nippo Delko Provence, classe 1999, ha preceduto allo sprint il colombiano Restrepo della Androni Giocattoli - Sidermec e l'eritreo Biniam Girmay Hailu, anche...


Un altro podio in stagione e una vittoria sfiorata per l’Androni Giocattoli Sidermec che nella seconda tappa del Tour du Rwanda ha visto chiudere al secondo posto Jhonatan Restrepo. Il colombiano dei campioni d’Italia conferma così il suo brillante inizio...


Sotto il sole degli Emirati, Mauro Vegni divide i suoi pensieri fra la corsa - della quale è direttore - e l'Italia. Stamane, prima della partenza della seconda tappa del Tour, il dirigente del RCS Sport ha spiegato: «La situazione...


Un cambio netto per lasciarsi alle spalle un 2019 avaro di soddisfazioni. Romain Bardet, dopo sette anni in cui si è concentrato esclusivamente sul Tour de France, ha deciso di puntare per la prima volta sul Giro d’Italia. Ecco perché il Tour...


Operazione antidoping dei Carabinieri del Comando provinciale di Reggio Calabria: fatta luce su una morte sospetta e smantellato un ingente traffico di anabolizzanti in palestre e nelle competizioni sportive; nove le misure cautelari personali, tra cui un forestale, e 20...


«Non è sempre facile essere me, ma i ciclisti... so­no masochisti». La bici è sofferenza, anche se sei un fenomeno. An­che se sei passato professionista a 18 anni e pronti-via hai sorpreso il mondo e te stesso vincendo fior di...


Una settimana di riposo forzato, la conseguente rinuncia alla Volta ao Algarve e poi finalmente Davide Ballerini ha potuto tornare in sella e riprendere ad allenarsi. A conclusione di un allenamento sulle strade svizzere, il portacolori della Deceuninck - Quick-Step...


Alla vigilia della stagione 2020, il BEAT Cycling Club si rafforza con l’arrivo di Stefano Museeuw, 22 anni. Il figlio minore di Johan Museeuw è l'undicesimo corridore della squadra. Non è un segreto che il BEAT Cycling Club intenda utilizzare...


È stata la suggestiva location del Palazzo della Regione Lombardia a fare da sfondo alla presentazione della Ktm Protek Dama, uno dei team lombardi di spicco del panorama del fuori strada. per leggere l'intero articolo e sfogliare la Gallery vai su...


Dal lunedì al sabato si allena come se la domenica potesse correre. Lavori, distanza, scarico, dietro moto. Poi, però, la domenica rimane a casa: niente numero dorsale, niente foglio firma, niente pronti via. Da venti mesi Andrea Innocenti è un...


VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155