TOUR. Quintana: Pronto per rispondere a Froome

PROFESSIONISTI | 01/07/2016 | 16:46
La conferenza della Movistar è stata una delle più partecipate nella giornata di oggi al Tour de France Nairo Quintana si è mostrato estremamente fiducioso sull’esito finale della corsa che scatta domani.

Il colombiano si schiera al via del suo terzo Tour de France: nelle prime due occasioni si piazzato secondo, quindi...
«Ho fatto tutto quello che dovevo per realizzare il mio sogno giallo e ho al mio fianco una grande squadra. No, rispetto al passato non ho cambiato molto, la preparazione è rimasta più o meno la stessa, anche perché i risultati erano stati buoni e penso che nell’ultima settimana saprò dare il massimo»

Si sente più forte dello scorso anno?
«No, però sono più tranquillo e ho più voglia di far bene. Ho disputato la Route du Sud per avere delle risposte e queste sono state molto positive. Spero solo di non avere qualche complicazione strada facendo».

Cos’ha imparato rispetto al 2013 e al 2015?
«Si imparano sempre molte cose, a gestire le forze per esempio, ma anche ad essere più tranquilli e a capire qual è il momento per stare più attenti. Ma si tratta di una maturità che ho raggiunto corsa dopo corsa, non solo con il Tour».

Si sente il favorito per la vittoria finale?
«Mi sento meglio che in passato. E davanti a me ho un percorso che mi piace, nel quale ci sono diverse tappe chiave. Ci sono le due crono, una delle quali all’indomani del Ventoux. E nell’ultima settimana ci sono salite in abbondanza, sulle quali si potranno vedere grandi differenze. I rivali più diretti sono naturalmente Chris (Froome) e Alberto (Contador). Ma ci sono anche altri rivali come Pinot, Bardet, Aru... che hanno già fatto vedere il loro valore».
.
Froome ha qualche punto debole?
«Non molti... Uno di questi era l’ultima settimana, ma mi dicono che si sia preparato molto bene per ovviare al problema. Vedremo strada facendo quel che succede».

Si è preparato per resistere agli attacchi di Froome?
«Ho svolto allenamenti rispondere ad attacchi molto forti. Ma sia sul Ventoux che a Pierre Saint Martin sono stato quello che ha risposto meglio ai suoi attacchi: ho cercato di migliorare ancora».

Lei ha mostrato evidenti progressi a cronometro: come ha lavorato?
«Questa è una specialità sempre più importante per le corse a tappe, quindi ho curato la preparazione e ho anche cambiato bicicletta, con evidenti vantaggi».

Come giudica la sua squadra?
«Completa. Ci sono grandi passisti come Erviti, Jesús Herrada e Oliveir e atleti che vanno forte in montagna come Alejandro, Dani (Moreno) o Winner (Anacona). Siamo pronti a batterci su tutti i terreni e in particolare nell’ultima settimana del Tour».

Valverde è un valore aggiunto per lei?
«È un grande corridore che arriva da un podio al Giro. E per me è importante averlo al fianco. Unzue e i tecnici disegneranno la tattica, ma lui sarà sempre accanto a me ed inisieme saremo forti, molto forti».

Come vede la prima settimana? Più semplice che in passato?
«Forse un po’, ma la verità è che al Tour si va sempre molto forte, tutti vogliono stare davanti e i pericoli sono sempre tanti. Abbiamo studiato bene i punti più difficili, speriamo di potercela cavare bene. La prima tappa, in particolare, sarà carica di tensione: cercheremo di correre davanti per evitare eventuali cadute».
Copyright © TBW
COMMENTI
Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.
Se non sei registrato clicca qui.
TBRADIO

00:00
00:00
I medici dell'ospedale di Siena hanno avviato "la progressiva riduzione della sedo-analgesia" per Alex Zanardi, ricoverato in coma farmacologico. «In seguito alla riduzione della sedazione - spiega la direzione sanitaria - saranno necessari alcuni giorni per ulteriori valutazioni sul paziente...


Sabato scorso un acquazzone ha impedito al Team Colpack Ballan di debuttare a Roveredo di Guà (VR), dove la gara in programma è stata annullata. Questo week end dovrebbe essere invece la volta buona con una serie di prove (cronometro, pista, strada, mtb)...


Adesso è ufficiale, adesso il Giro di Sardegna ha una data: l'Uci ha inserito la rinata corsa italiana (l'ultima volta si è disputata nel 2011 e la vinse Sagan con l'aggiunta di tre tappe) nel calendario internazionale, si correrà...


Dopo aver realizzato il primo raduno in altura, a lockdown concluso, la Nazionale U23 non perde tempo e con una rappresentativa azzurra parteciperà all’appuntamento, all’insegna della multidisciplinarietà, in programma dal 17 al 26 luglio in Emilia...


Dopo essersi immerso nella cultura italiana alla Pinacoteca di Brera, cimentato ai fornelli come “Chef Sagan” e inventato sarto nell’Atelier di Ermenegildo Zegna con il Sindaco di Milano Giuseppe Sala a fargli da modello, il fuoriclasse slovacco della BORA –...


La decisione era nell'aria ed è arrivata puntuale: la Alecin Fenix rinuncia alla trasferta rumena e non sarà al via del Sibiu Tour. Di conseguenza, slitta l'esordio di Mathieu Van der Pel che a questo punto potrebbe riaprire la sua...


La Federazione, con delibera presidenziale n. 60 del 14 luglio, ha consentito, in via transitoria fino al 30 settembre 2020, il superamento del numero dei partenti nelle gare regionali e nazionali nella misura massima del 25% del...


Gli organizzatori dei Grands Prix Cyclistes de Québec et de Montréal - in programma rispettivamente l'11 e il 13 settembre - hanno fatto il punto della situazione sulle loro gare, entrambe di WorldTour. A otto settimane dall'evento, le restrizioni adottate...


Tutto è pronto per l’arrivo dei primi corridori sudamericani in Europa, con Richard Carapaz e Jhonatan Narváez, che sarebbero già su un aereo in volo verso la Spagna. Mentre, i corridori colombiani Egan Bernal, Nairo Quintana, Rigoberto Uran e molti...


L'attesa è finita. Domani, la Delio Gallina Colosio Eurofeed torna alle competizioni ufficiali. E lo fa in pista, nel velodromo di Forlì: Emanuele Boselli e Matteo Pongiluppi disputeranno infatti una serie di prove fra cui la Corsa a Punti, il...


TBRADIO

-

00:00
00:00
VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155