NOCENTINI: «HO UNA PROPOSTA. ASPETTO L'OK E NON SOLO QUELLO»

PROFESSIONISTI | 30/10/2015 | 07:00
È in attesa di una risposta, perché qualcosa per Rinaldo Nocentini bolle in pentola, nonostante i suoi 38 anni compiuti a settembre e diciassette, dicasi 17 stagioni di professionismo alle spalle, con al proprio attivo 14 vittorie, l’ultima delle quali nel 2010: prima tappa del Tour du Haut Var. «Quell’anno stavo anche andando piuttosto bene – racconta il corridore aretino a tuttobiciweb.it -, poi una caduta al Giro dell’Insubria mi ha messo ko».

Frattura di tibia, perone e malleolo. L’anno prima, il punto più alto della sua lunghissima carriera: otto giorni in maglia gialla al Tour de France, concluso poi con un più che apprezzabile 12° posto in classifica generale. Ora però è in attesa di una chiamata, da parte di Marco Piccioli, procuratore toscano (cura gli interessi anche di Diego Ulissi, ndr) che sta lavorando con un team straniero.
«Beh, io è dal 2007 che corro per formazioni forestiere – ci spiega -. Ho trascorso nove stagioni bellissime all’Ag2r e mi sento anche in dovere di ringraziarli per la bellissima esperienza vissuta altr’alpe. Ora c’è qualcosa di buono che si sta muovendo, ma occorre avere ancora un po’ di pazienza. Tra qualche giorno potrei anche dare qualche notizia in più».

Non chiedetegli però di pensare al futuro, perché lui si sente ancora in grado di poter garantire due anni in bicicletta a buon livello. «Mi piacerebbe poter correre il Giro d’Italia, e prima fare anche le classiche. Quest’anno sono arrivato 12° all’Amstel e sempre 12° alla Freccia: insomma, non sono ancora proprio da buttare via».

Rinaldo è a casa, nella sua Alberoro, in provincia di Arezzo, dove vive  con la moglie Manola. «Lei balla, insegna in una scuola di Arezzo danza classica ma anche moderna, e io sono in ballo…».

Sogna una squadra, ma anche un erede… «È vero, ci stiamo provando, ma per il momento nulla. Siamo in perfetta forma, perché qualche dubbio ci era anche venuto, ma per mettere al mondo le creature ci vuole pazienza e, soprattutto, come molti ci dicono, quando meno te lo aspetti, arriva». Insomma, in casa Nocentini si aspetta.

Copyright © TBW
COMMENTI
Complimenti comunque!!
30 ottobre 2015 13:56 vincilomba68
In bocca al lupo Rinaldo e spero che tu possa continuare a pedalare da protagonista...

Forza Noce!
30 ottobre 2015 22:41 warrior
E' vero prima della caduta volava. E' stato davvero sfortunato.

Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.
Se non sei registrato clicca qui.
TBRADIO

00:00
00:00
La Deceuninck non lascia ma rilancia. Dopo aver annunciato un anno fa che al termine del 2021 avrebbe cessato il suo impegno come primo sponsor del team di Patrick Lefevere, la Deceuninck annuncia oggi il nuovo impegno assunto per il...


E’ stata una serata che non ha lesinato emozioni forti quella che ieri al Teatro Accademico di Castelfranco Veneto (Tv) ha segnato il ritorno del “Premio Radicchio d’oro” dopo lo stop forzato a causa dell’emergenza Covid. Ad accendere la kermesse...


Alberto Contador è una figura cardine della Eolo Kometa, ma il team manager della squadra, colui che tiene le redini della struttura, è il fratello maggiore Francisco.   Queste sono le impressioni di Fran Contador al termine della prima stagione...


Se fosse per lui sarebbe già in strada a pedalare, ma l’ortopedico non gli ha ancora dato il via libera e il 9 dicembre lo attende una serie di radiografie che potrebbero finalmente liberarlo. Davide Rebellin, classe ’71, da tre...


Settimana ricca di appuntamenti importanti per l'Associazione Corridori Ciclisti Professionisti Italiani che domani darà il benvenuto ufficiale nella massima categoria ai giovani che affronteranno il grande salto nel 2022 e dopodomani si riunirà in assemblea elettiva. Mercoledì 1° dicembre...


È davvero un grande colpo di mercato quello messo a segno dalla Ceratizit-WNT che si è assicurata la straordinaria campionessa britannica Katie Archibald per le prossime tre stagioni. La 27enne britannico, pluricampionessa olimpica e mondiale in pista, ha firmato...


Domani a Milano, poi giovedì mattina da Malpensa il volo per Nur-Sultan (dal 2019 nuovo nome di Astana, ndr) via Francoforte. Incomincerà così la nuova stagione di Vincenzo Nibali che torna a vestire la maglia dell’Astana Qazaqstan, la casacca celestina...


Ecco la prima maglia indoor del Giro d'Italia, progettata in collaborazione con Technogym e Castelli, che sono entrambi partner anche del Giro d'Italia Virtual. Il Giro d'Italia Virtual è un progetto di indoor cycling sviluppato da RCS Sport in collaborazione...


La Bardiani CSF Faizanè e Briko continueranno a pedalare insieme, direzione stagione 2022. La partnership tra la squadra guidata da Bruno e Roberto Reverberi e Briko, storico brand italiano di attrezzatura e accessori sportivi, del gruppo Basic.Net si...


Si chiama Nixon Rosero, ha 19 anni, e vuole diventare come Carapaz. Ecco il nuovo talento ecuadoriano che secondo gli esperti ha tutte le carte in regola per diventare un buon professionista.Il giovane Rosero ha studiato presso la scuola educativa...


TBRADIO

-

00:00
00:00
VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155




Editoriale Rapporti & Relazioni Gatti & Misfatti I Dubbi Scripta Manent Fisco così per Sport L'Ora del Pasto Le Storie del Figio ZEROSBATTI