GIOVANI CICLISTI E DOPING, BLITZ DEI NAS IN CASA T-Vb

DOPING | 30/03/2015 | 11:35
Ciclismo e doping. Un binomio che sembra ancora difficile da scindere e che ora torna d’attualità nella nostra regione, con un’indagine dei Nas di Udine che ha portato a far scattare nei giorni scorsi almeno 15 perquisizioni a caccia di sostanze con effetto dopante. Un’indagine che ha l’obiettivo di contrastare il rischio di una diffusione del fenomeno doping anche e soprattutto tra i corridori più giovani.

In questo caso, sotto la lente d’ingrandimento è l’attività degli under 23 del team T-Vb di Latisana, nel quale militano atleti tra i 18 e i 26 anni e che gareggia in Italia e in Europa. I carabinieri hanno effettuato perquisizioni a Caneva nelle case del team manager Mattia Vairoli, ex corridore dilettante e fondatore della squadra, e del direttore sportivo Ezio Piccoli. A Latisana i Nas si sono presentati dall’altro direttore sportivo, Stefano Bandolin, nella sede del team.

Le perquisizioni erano alla ricerca di eventuali sostanze farmaceutiche con marchio antidoping, il bollino con il simbolo di divieto, di colore rosso, e all’interno la scritta “doping”. Si tratta di medicinali, regolarmente in vendita, la cui assunzione può determinare risultati positivi ai controlli. Vairoli è l’unico dirigente che risulta formalmente indagato.

Le altre 12 perquisizioni sono scattate nelle abitazioni di altrettanti atleti del team T-Vb, tutti under 23, residenti in Friuli, Veneto, Lombardia, Piemonte e Sicilia. Gli atleti nostrani del team T-Vb sono i diciottenni Matteo De Rovere di Fontanafredda e Giulio Pestrin, residente in provincia di Udine.

Le perquisizioni sono state eseguite giovedì mattina, ma la notizia è emersa soltanto nella giornata di domenica, con il team manager Mattia Vairoli che a fronte dell’indagine portata avanti dai Nas di Udine ha scelto di dimettersi. «Ho deciso di comunicare le mie dimissioni prima che l’indagine venisse resa pubblica – ha premesso ieri Vairoli –. Sono indagato e quindi mi dimetto. Giovedì i Nas hanno eseguito una perquisizione a casa mia, a Caneva, e in contemporanea nell’abitazione e nella sede dove si trovavano gli altri due dirigenti, Piccoli e Bandolin, e nelle case di tutti i miei atleti, dal Friuli alla Sicilia. Questo blitz mi ha sorpreso, e sono rimasto stupito nel sapere che sono stati impegnati in questa serie di perquisizioni una settantina di carabinieri».

leggi tutto l'articolo di Piero Tallandini, su Il Messaggero Veneto
Copyright © TBW
COMMENTI
figli e figliastri
30 marzo 2015 18:13 siluro1946
Sarebbe giusto indicare i nomi dei magistrati che si "impegnano" con tanto furore in queste indagini, anche se, purtroppo, i magistrati non vengono eletti dal popolo, ma da caste e despoti "diversamente" democratici.

alla ricerca del bollino....
30 marzo 2015 18:56 LampoJet
Spero sia una sciocchezza giornalistica, ma leggere che i Nas cercavano sostanze col bollino rosso del doping mi fa scompisciare dalle risate (molti medicinali lo hanno, e magari sotto restrizione sono utilizzabili e detenibili dalle società)....

secondo me
30 marzo 2015 20:02 effepi
altro che figli e figliastri ciò che è successo è estremamente grave e non dobbiamo sempre difendere il nostro sport a prescindere , consiglierei di leggere quello che è scritto in questo link http://www.ciclismoweb.net/index.php?option=com_content&view=article&id=13930:team-t-vb-bandolin-fuori-chi-ha-barato&catid=16&Itemid=107

Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.
Se non sei registrato clicca qui.

  Sabato si alza il sipario sulla stagione ciclistica dilettanti e come avviene da 33 anni sarà la Firenze-Empoli il primo traguardo di prestigio del 2020 in Toscana, seguito 24 ore dopo dal Gp La Torre sulle colline che dominano...


La discesa non perdona, e Walter Belli lo sa. La sua specialità è il Downhill, la Formula 1 della mountain bike. Sono pochi minuti, ma in ogni istante ci si gioca tutto. Perché una caduta può distruggere l’allenamento di mesi,...


Il modello Ghost Pro di Northwave non passa certo inosservato, infatti, si presenta come una scarpa eccellente sotto tutti i punti di vista e sfrutta al meglio la collaborazione del marchio con Michelin. Design aggressivo e prestazioni al top in ogni circostanza,...


Dal 20 al 23 febbraio l'Astana Women's Team sarà in Spagna per fare il proprio debutto stagionale in Europa: la formazione italo-kazaka sarà infatti al via della quarta edizione della Setmana Ciclista Valenciana, una breve gara a tappe che offrirà percorsi misti...


Il Comitato Regionale Lombardo ha incontrato ieri sera le società di Esordienti e Allievi maschili e femminili per il tradizionale appuntamento di inizio stagione. Nel corso della serata è stato presentato ufficialmente il nuovo tecnico della categoria allievi che è...


Voglio tentare, divertendomi ma spero anche divertendo, di mettere i giornalisti di ciclismo o comunque simpatizzanti della bicicletta che ho frequentato al Giro e al Tour (28+15 edizioni, mica bruscolini) in una sorta di padiglione con specchi deformanti: nel senso...


Continuano le iniziative di sensibilizzazione sulla sicurezza stradale che coinvolgono il mondo del ciclismo: tra queste il convegno “I due Volti della Sicurezza nell’organizzazione delle gare ciclistiche” che ha avuto luogo a Varano di Ancona presso la sede del Coni...


In una settimana ad alta densità di grandi corse, scatta oggi la Vuelta Andalucia Ruta del Sol. Percorso impegnativo, come sempre, per la corsa spagnola: tre di media montagna, una che potrebbe sorridere ai velocisti e la crono conclusiva, e una...


  Dopo il “57° Trofeo Laigueglia” il Team Giotti Victoria si è trasferito in Turchia per partecipare al Tour of Antalya, prima gara a tappe della stagione 2020, in programma da giovedì 20 a domenica 23 febbraio. Saranno sei gli...


  Il debutto nella Coppa Cei, una classica per gli allievi, a Monte S.Quirico alla periferia di Lucca. Dopo il secondo posto dello scorso anno con Lorenzo Conforti alle spalle del vincitore il friulano Daniel Skerl, il gruppo sportivo Iperfinish...


VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155