Pista: Murro e Kostenko i primi leader del Giro d'Italia

| 30/06/2006 | 00:00
Prima giornata di corse e spettacolo al Giro d’Italia delle Piste. Nella tappa d’apertura al velodromo Mercante di Bassano del Grappa (Vi) sono Christian Murro (nella foto) e la russa Oxana Kostenko a raccogliere i primi consensi sia da parte del pubblico che degli addetti lavori. Il professionista della Tenax Salmilano ha indossato la maglia oro-rosa (Big-Race) in virtù della sua vittoria nella corsa a punti maschile, dove Murro ha preceduto un brillante Ermeti, e ora guida la classifica generale con l’identico punteggio di Marangoni, Sangion e lo stesso Ermeti. Buona partenza anche per Napolitano e Villa che si sono impegnati a fondo nel Dietro Derny: il siciliano della Lampre Fondital ha guadagnato il terzo gradino del podio, mentre per Villa un quinto posto sicuramente da migliorare a cominciare dalla seconda tappa di San Francesco al Campo (Torino, 13 luglio). Combattutta la gara Derny, una massacrante prova con sprint a ripetizione, dove al comando si sono alternati il romagnolo Marangoni, fresco tricolore del cronometro Under 23, e l’idolo locale Baldato. Il veneto Sangion si è invece assicurato il Giro Lanciato maschile avendo ragione del promettente Biolo e del solito Ermeti. In campo femminile partenza lanciata dell’iridata e olimpionica Vera Carrara, subito in gran spolvero nella gara a punti che si aggiudica davanti alla russa Oxana Kostenko, la quale, vincendo la prova ad eliminazione, sulla giovane Martina Scoppa, ottiene il primato in classifica generale con un solo punto sulla Carrara. Nella specialità Giro lanciato ottima la performance di Marina Gandini. La bergamasca si è imposta davanti alla piemontese Mensa e alla veneta Doria. Classifiche Giro Lanciato open femminile 1. Gandini Marina (Team Valle Sabbia); 2. Mensa Serena (Polisportiva Desenzanese); 3. Doria Laura (Verso L’Iride); 4. Carrara Vera (Fiamme Azzurre); 5. Kostenko Oxana (Rus, Nobili Rubinetterie Menikini Cogeas); 6. Frapporti Giulia (Team Valle Sabbia). Giro Lanciano open maschile 1. Sangion Saveriano (Cyber Team Oleodinamica); 2. Biolo Giampaolo (Filmop Parolin); 3. Ermeti Giairo (Team Lpr); 4. Peruffo Enrico (Filmop Parolin); 5. Bernardini Alessandro (Vc Mantovani Rovigo); 6. Buttazzoni Alex (Marchiol Ima Famila) Eliminazione open femminile 1. Kostenko Oxana (Rus, Nobili Rubinetterie Menikini Cogeas), 2. Scoppa Martina (Polisportiva Desenzanese), 3. Alessio Veronica (Polisportiva Desenzanese), 4. Carrara Vera (Fiamme Azzurre), 5. Borchi Alessandra (Nobili Rubinetterie Menikini Cogeas); 6. Frapporti Giulia (Team Valle Sabbia). Dietro Derny open 1. Marangoni Alan (Coppi Gazzera Videa); 2. Baldato Fabio (Tenax Salmilano); 3. Napolitano Danilo (Lampre Fondital); 4. Bresaola Mirco (Trevigiani Dynamon); 5. Villa Marco (Uc Cremasca), 6. Tomei Francesco (Filmop Parolin). Corsa a punti femminile 1. Carrara Vera (Fiamme Azzurre) punti 20; 2. Kostenko Oxana (Rus, Nobili Rubinetterie Menikini Cogeas) p.12; 3. Tagliabue Valeria (Team Valle Sabbia) p.7; 4. Doria Laura (Verso L’Iride) p.5, 5. Bertolo Rebecca (Nobili Rubinetterie Menikini Cogeas) p.4; 6. Alessio Veronica (Polisportiva Desenzanese) p.4 Corsa a punti maschile 1. Murro Christian (Tenax Salmilano) punti 36; 2. Ermeti Giairo (Team Lpr) p. 33; 3. Buttazzoni Alex (Marchiol Ima Famila) p. 29; 4. Peruffo Enrico (Filmop Parolin) p. 24; 5. Masotti Fabio (Fiamme Azzurre) p. 10; 6. Ciccone Angelo (Marchiol Ima Famila) p.7 Classifica generale maschile dopo la 1.tappa 1. Murro Christian (Tenax Salmilano) punti 5; 2. Marangoni Alan (Coppi Gazzera Videa) p. 5; 3. Sangion Saveriano (Cyber Team Oleodinamica) p. 5; 4. Ermeti Giairo (Team Lpr) p. 5; 5. Baldato Fabio (Tenax Salmilano) p. 3 Classifica generale femminile dopo la 1.tappa 1. Kostenko Oxana (Rus, Nobili Rubinetterie Menikini Cogeas) punti 8; 2. Carrara Vera (Fiamme Azzurre) p. 7; 3. Gandini Marina (Team Valle Sabbia) p. 5, 4. Doria Laura (Verso L’Iride) p. 3; 5. Scoppa Martina (Polisportiva Desenzanese) p. 3
Copyright © TBW
COMMENTI
Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.
Se non sei registrato clicca qui.
TBRADIO

00:00
00:00
Il dramma di Davide Rebellin sembra non voler trovare una conclusione: l'autopsia, inizialmente fissata dalla Procura di Vicenza per il 13 dicembre, è stata infatti spostata a lunedì 19. Ad eseguirla è stato chiamato il medico legale Vito Cirielli. Lo...


Chi pedala per necessità in città lo sa bene, freddo e pioggia possono diventare una vera noia da affrontare negli spostamenti di tutti i giorni. Il commuter urbano avrebbe bisogno di una giacca versatile, calda, impermeabile, antivento e dotata anche...


È tutto finito. La B&B Hotels abbassa la saracinesca, non ci sarà una prossima stagione. Lo ha comunicato questa mattina Jerome Pineau, come riporta il quotidiano Le Telegramme. In una call conference durata due ore con tutti i corridori e...


Non era mai stato fermo così tanto tempo: Primoz Roglic ha ripreso a pedalare la settimana scorsa dopo uno stop di otto settimane a seguito dell'inervento chirurgico subito alla spalla, lesionata nella caduta della 16a tappa della Vuelta España. «L'intervento...


Nairo Quintana si è deciso al grande passo: dopo quattordici anni di vita in comune e due figli, il campione colombiano ha chiesto a Yeimy di sposarlo. E per farlo ha scelto di rispettare le tradizioni: proposta fatta in...


E’ nata il 6 dicembre Sofia Sangalli. E’ la primogenita di Giovanni Sangalli, il figlio dello storico cartografo delle corse rosa e altro ancora, Cesare Sangalli, i cui lavori sono distinti dalla celebre sigla “C.San.”, riconosciuto marchio di qualità, scomparso...


Non ha ancora un contratto per il 2023, ma da più di un mese Edward Ravasi è tornato ad allenarsi a buona intensità in vista della nuova stagione. Il 2022 è stata una di quelle annate da lasciarsi rapidamente alle...


Dopo i Beat Yesterday Awards di giovedì scorso, abbiamo raccolto qualche battuta da Filippo Ganna, reduce dall'intervento agli occhi che gli permetterà di affrontare il ritiro Ineos di Maiorca e tutto il resto della sua carriera e della sua vita...


La morte di Davide Rebellin approda al Parlamento Europeo. «Il 30 novembre scorso, l'ex campione di ciclismo Davide Rebellin, è morto investito da un camion durante un allenamento in bicicletta in provincia di Vicenza. Secondo le ricostruzioni della procura, l'investitore...


Gli olandesi Nki Terpstra e Yoeri Havik sono i primi leader della Sei Giorni di Rotterdam. Per i due tulipani ès tata una serata perfetta, la prima di gara, vistoc he hanno guadagnato un giro sugli avversari grazie ai 100...


TBRADIO

-

00:00
00:00
VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155




Editoriale Rapporti & Relazioni Gatti & Misfatti I Dubbi Scripta Manent Fisco così per Sport L'Ora del Pasto Le Storie del Figio ZEROSBATTI Mental Coach