JAPAN. Basso vince l'ultima gara della Liquigas

| 21/10/2012 | 09:31
L’aveva promesso partendo per il Giappone: «Vado là per vincere» ed è stato di parola.
Ivan Basso ha conquistato il successo nella  Japan Cup battendo in uno sprint a due l’irlandese Daniel Martin della Garmin Sharp.
La corsa è stata caratterizzata dalla fuga di Simon Clarke insieme ai giapponesi Uchima y Hiratsuka ma la Liquigas Cannondale ha svolto un grande lavoro per preparare, evidentemente, la volata di Peter Sagan. Ma a venti chilomteri dal traguardo Daniel Martin ha cambiato il paso e Ivan Basso è stato bravissimo nel portarsi alal sua ruota insieme al polacco Rafal Majka (Saxo Bank Tinkoff) e al colombiano Julian David Aredondo (Team Nippo). Nel finale, nuovo alumngo di Martin e volata finale a due, con Ivan Basso che ha regalato il successo alla Liquigas nell’ultima corsa dei suoi otto anni di presenza nel ciclismo.

Ordine d’arrivo
1. Ivan Basso (Liquigas Cannondale)
2. Daniel Martin (Garmin Sharp)
3. Rafal Majka (Saxo Bank Tinkoff Bank)
4. Julian David Arredondo (Team Nippo)
5. Christian Meier (Orica GreenEdge)
Copyright © TBW
COMMENTI
Giusto così!
21 ottobre 2012 13:22 Bastiano
Un bel regalo di commiato ad un grande sponsor che speriamo torni presto!!!

21 ottobre 2012 15:14 foxmulder
Ogni tanto i corridori fanno delle cose che ti sorprendono. Oggi è uno di quei giorni...

Grande Ivan
21 ottobre 2012 19:52 Per89
Grande Basso che ha saputo regalare alla Liquigas la vittoria nell'ultima gara dell'anno e ultima per la squadra patron Zani, uno sponsor che ha dato tanto al ciclismo e speriamo che il prossimo anno ci ripensi... Perchè nel 2014 rivogliamo la Liquigas Cannondale.

Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.
Se non sei registrato clicca qui.

Ciao ragazzi, rieccomi puntuale con le notizie dal Nepal. In programma c'era la colazione alle 6 e poi dritti al Campo Base dell'Everest, invece è stato tutto un casino. Giorgio durante la notte è peggioratola febbre è tornata a salire...


A tre mesi di distanza dal bruttissimo incidente occorsogli alla Vuelta a España, Rigoberto Urán ha potuto finalmente risalire in bicicletta. Il colombiano della EF Educational First, ce è stato a lungo ricoverato in ospedale e ha dovuto affrontare numerosi...


Sudore più sacrificio uguale successo. È questo il motto di Andrea Vendrame, che si appresta a fare il grande salto nel World Tour e a vivere una nuova pagina della sua promettente carriera. Il 25enne trevigiano, passato professionista nel 2017...


Lo Schio Bike A.s.d. ha stabilito il percorso di gara dei Campionati Italiani di ciclocross del 10-11-12 gennaio 2020 riservato alle categorie amatoriali (venerdì) ai giovani (sabato) e agli agonisti (domenica) che si terranno presso l’Area Campagnola in via dell’Industria...


  "La grande cultura del ciclismo è quella di far ritrovare tanti amici che hanno come obiettivo la crescita dei ragazzi" e "questa stagione, ricca di risultati, è stata caratterizzata, fino ad ora, da 78 medaglie proprio nell'anno che precede...


  Tra le belle sorprese che ci ha regalato il 2019 c'è Nicola Venchiarutti. Ventuno anni, friulano di Osoppo, 30 chilometri a nord di Udine, Nicola è passista veloce che si difende bene anche in salita. Quest'anno con il Cycling...


La macchina organizzativa del Memorial Efisio Melis è già all’opera per realizzare una manifestazione che possa replicare il successo delle edizioni precedenti in ricordo di un grande dirigente della Polisportiva Capoterra che ha guidato una delle più gloriose società ciclistiche...


Il Velo Club Sovico ha iniziato il cammino verso la nuova stagione. Sabato i sei atleti che il prossimo anno formeranno la squadra Esordienti hanno passato alcune ore assieme ai tecnici Gabriele Buttini e Mattia Redaelli per gettare le basi...


I prodotti utilizzati dai team professionistici di ciclismo fanno sempre gola agli appassionati. Succede così che quando i team decidono di mettere in vendita il materiale utilizzato durante l'anno, ci sia sempre molto interesse da parte dei fan. La regola...


  Partì da Boston il 27 giugno 1894: aveva 24 anni, una bicicletta-cancello (Columbia) di una ventina di chili, la gonna lunga e una pistola. Arrivò a Chicago il 12 settembre 1895: aveva 25 anni, una bicicletta da uomo (Sterling)...


VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155

[X] Il nostro sito web utilizza i cookies (piccoli file salvati sul tuo hard disk) per migliorare la navigazione, analizzare l'accesso alle pagine web e personalizzare i propri servizi. L'utente è consapevole che, se esplora il nostro sito web, accetta l'utilizzo dei cookies.
Per maggiori informazioni consulta la nostra privacy policy