SPONSOR. Mauro Gianetti vince la causa contro TMC Italia

| 30/08/2012 | 14:39
Il Tribunale federale svizzero, la massima istanza giudiziaria elvetica, ha condannato in via definitiva, con obbligo di risarcimento danni, TMC Italia S.p.A. per il suo comportamento durante la stagione ciclistica 2011.
TMC Italia S.p.A. dovrà pagare alla squadra di Mauro Gianetti, la GD Bike Live, la somma di Euro 6,3 milioni.
Il Tribunale federale ha confermato la condanna di TMC già inflitta dal Tribunale arbitrale di Lugano con sentenza del 25 luglio 2011. Sponsorizzando il Team GEOX – TMC, TMC Italia S.p.A. aveva firmato un contratto per 3 stagioni di complessivi Euro 6 milioni.
Pur avendo approfittato enormemente del marketing del Team, TMC Italia S.p.A. si era rifiutata di onorare i suoi debiti. TMC Italia S.p.A., il cui nome ha fatto il giro del mondo sulla maglia di Juan José Cobo vincitore della Vuelta a España 2011, ha approfittato dell’effetto traino del prestigioso marchio GEOX e della sua capillare rete di vendita.
Ciononostante non ha versato nemmeno un solo Euro. Questo comportamento senza scrupoli, messo chiaramente in luce dal lodo arbitrale, ha provocato l’abbandono del ciclismo da parte di GEOX e la chiusura della team ciclistico per questa stagione.
Ora GD Bike Live procederà all’incasso forzato della condanna inflitta a TMC Italia SpA e si riserva ulteriori procedure per il risarcimento dei danni.

*Grupo Deportivo Bike Live / Mauro Gianetti*



The Federal Supreme Court of Switzerland, highest judicial body of that country, has condemned TMC Italia SpA definitively and with damages charged for its behaviour during the 2011 cycling season.
TMC Italia SpA will have to pay the amount of €6.3 million to Grupo Deportivo Bike Like, Mauro Gianetti’s team. The Federal Supreme Court has confirmed the verdict of the Court of Abritration of Lugano, issued July, 25th 2011. TMC Italia SpA had signed an sponsoring agreement with Team Geox-TMC for three seasons, €6 million.
Having hugely exploited the marketing and publicity of the Team, TMC Italia SpA rejected to fulfill its commitment.
TMC Italia SpA, whose name went around the whole world written all over the jersey of Juan José Cobo, winner of 2011 Vuelta a España, took advantage of the driving force of the prestigious trademark Geox and its wide distribution network. Despite this, it hasn’t deposited a single euro.
This unscrupulous behaviour, clearly pointed out in the arbitration award, provoked Geox to pull out of cycling and the ceasing of the cycling team for the present season.
Now, Grupo Deportivo Bike Live is going to collect from TMC Italia SpA the amount set by the court, and may take further actions related to the damages caused by its actions.

*Grupo Deportivo Bike Live / Mauro Gianetti*

Copyright © TBW
COMMENTI
Era ora!!!!
30 agosto 2012 16:36 tour
Era ora che TMC pagase....... Bene per Gianetti, adesso si vede una de le cause perche Geox abbandono la squadra.

31 agosto 2012 09:38 limatore
bene.... speriamo che sia da monito per tutti gli altri.

Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.
Se non sei registrato clicca qui.
TBRADIO

00:00
00:00
Voce e immagini arrivano via zoom da Gran Canaria e portano nelle sale dell'Hotel Principe di Savoia il volto sorridente e la voce squillante di Pippo Ganna. «Peccato non poter essere con voi stasera, ma Marco Villa ci ha spedito...


Anche il mondo del grande ciclismo internazionale ha voluto essere protagonista nella Notte degli Oscar tuttoBICI. Brent Copeland, general manager del Team BikeExchange, ha voluto premiare in prima persona Cristian Rocchetta, miglior élite della stagione, consegnandogli il Gran Premio Bike...


Elisa Longo Borghini è ormai una presenza abituale alla Notte degli Oscar tuttoBICI e ieri sera ha ritirato ben due riconoscmienti, avendo vinto il Gran Premio Alé tanto nel 202 quanto nel 2021. «La medaglia olimpica di Tokyo è stata...


La campionessa europea e del mondo Lucinda Brand e Toon Aerts brindano al successo nel classico Urban Cross che stamane si è svolto a Kortrijk in Belgio nel contesto della challenge X2O Trofee. Ennesimo trionfo dunque per l'olandese Brand che...


Filippo Baroncini è salto visibilmente emozionato sul palco della Notte degli Oscar per essere premiato da Mauro Gianetti, general manager della UAE Emirates. «Ringrazio tuttoBICI per questo riconoscimento che a va ad arricchire e a chiudere idealmente quella che per...


Sappiamo che la legge lo permette, ma porsi qualche domanda è comunque lecito. Sappiamo che non è questa la sede deputata, che il nostro è un sito di ciclismo, ma il pensiero chiede spazio e merita una riflessione. Il camionista...


Diego Ulissi sale sul palco degli Oscar tuttoBICI con evidente emozione: non è la prima volta, per lui, ma il premio come miglior professionista del 2020 gli dà brividi speciali. «Il 2020 per me è stata un'annata davvero buona, iniziata...


Ho ancora negli occhi i suoi, lucidi e carichi di emozione, per quel raccontare raccontandosi con “Coppiebartali”, tutto attaccato, quasi a sancirne l’impossibilità di parlare di uno senza narrare dell’altro. Una storia di due campioni assoluti, sullo sfondo di un’Italia...


Sonny Colbrelli è lì, in albergo a Udine, pronto al collegamento con la Notte degli Oscar e tiene ben stretto tra le mani l'Oscar tuttoBICI che ha conquistato come miglior professionsita della stagione: «È un premio di cui vado orgogloso....


Cresce il gruppo dei corridori sudamericani alla Drone Hopper Androni Giocattoli. Nel 2022, infatti, nel  team arriveranno tre nuovi giovani corridori colombiani. Si tratta di Didier Merchan, Brandon Rojas e Juan Diego Alba. I tre rappresentano una volta di più la...


TBRADIO

-

00:00
00:00
VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155




Editoriale Rapporti & Relazioni Gatti & Misfatti I Dubbi Scripta Manent Fisco così per Sport L'Ora del Pasto Le Storie del Figio ZEROSBATTI