TURCHIA. Grabovski: parla il vincitore del Giro di Turchia 2012

| 29/04/2012 | 15:22
Nella conferenza stampa del Giro di Turchia 2012 la parola va di diritto al vincitore della 48a edizione Ivailo Grabovski, ovviamente felicissimo del successo conquistato con la maglia del team turco Konya Torku Seker Spor. «Nella terza tappa, quella decisiva con arrivo in salita, ho fatto davvero fatica, dal giorno dopo fino a oggi questa "maglia gialla" (la chiama così anche se è celeste, ndr) mi è scottata sulla schiena. Per me e la mia squadra è stato molto difficile resistere agli attacchi degli avversari che ce la volevano sfilare ma ce l'abbiamo fatta. Il momento in cui ho temuto di più di perdere il primato è stato il finale della sesta tappa quando ero rimasto senza compagni nel finale. Ora posso riposarmi, rilassarmi e godermi questa vittoria, la mia seconda al Giro di Turchia, forse la mia più grande impresa. Rispetto all'edizione 2007 questa corsa è cresciuta molto, all'epoca non c'erano così tanti giornalisti e così tanto pubblico, e sono sicuro continuerà a diventare sempre più importante anno dopo anno. Sorpreso di questo primato? Assolutamente no! Lavoro duro da 15 anni nella massima categoria e corro in bici da quando avevo 8 anni, la bicicletta è la mia vita. Per il futuro non ho progetti ben definiti, penso solo ad ottenere il miglior contratto possibile sia che si parli di rimanere in questa squadra che di un team più grosso. Se i punti che questa gara mi darà attrarranno l'attenzione di qualche grande squadra ben venga, per ora non ho ricevuto ancora nessuna proposta».

da Istanbul, Giulia De Maio
Copyright © TBW
COMMENTI
a dir poco scandaloso!!!!
29 aprile 2012 17:02 paoletta
A dir poco scandaloso se qualcuno ha seguito la corsa in tv.
Da solo rintuzzava attacchi di Vinokurov e altri corridori di nome.
Sicuramente l'anno prossimo lo troveremo in qualche squadra pro tour con i punti che ha guadagnato.

esagerato....scandaloso...
29 aprile 2012 18:19 cargoone
Secondo me, non ha rubato nulla, era in grande condizione dimostrandolo nella tappa regina, stravincendola!! condizione che gli ha poi consentito di rintuzzare gli attacchi dei diretti avversari. Vinokurov era li per allenarsi, non era certo il Vino dei tempi migliori quando prendeva il latte...di Riis..o!
Un atleta che gode di un periodo di forma del genere non teme quei mezzi attacchi di mezzi corridori dai, diciamolo onestamente, 9 formazioni pro tour...ma i campioni dov'erano?!?!?!

Piottosto, vorrei spezzare un a lancia pro Guardini....una volta nei dieci.

Cargo

go ivailo!!!
29 aprile 2012 19:14 LUCA
vorrei far notare che grabovski ha 34 anni e l'anno scorso lavorava mezza giornata come taxista!!!un vero fenomeno!!!

Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.

Si preannuncia un finale emozionante, da correre sul filo di lana per eleggere la squadra Campione d’Italia 2019. La Ciclismo Cup è arrivata alla dodicesima prova, dopo Giro di Toscana e Coppa Sabatini, e sta andando in scena un testa...


Parla rumeno la seconda tappa del Giro di Slovacchia grazie a Eduard-Michael Grosu. Il portacolori della Delko Marseille Provencesi è imposto sul traguardo di Ruzomberok precedendo nell'ordine il belga Lampaer ed il francese Demare. Prorpio Lampaert si consola comunque strappando...


Alberto Bettiol era uno dei corridori più attesi oggi alal Coppa Sabatini, soprattutto in chiave mondiale. Il toscano, vincitore quest'anno del Giro delle Fiandre, racconta così sui social la sua giornata: «Correre con la maglia azzurra è sempre una grande...


Bellissima notizia per tutta la Arvedi cycling: Attilio Viviani è stato promosso tra i professionisti, l'anno prossimo correrà con la maglia della Cofidis, solutions crédits, a fianco del fratello Elia. Un salto di categoria più che meritato, dopo le vittorie...


Nel segno del tricolore si è aperta la seconda edizione Giro delle Marche in Rosa sulle strade dell’entroterra marchigiano a San Severino Marche: a segno l’ex campionessa d’Italia Marta Cavalli (Valcar Pbm) sulla compagna di fuga Soraya Paladin (Alè Cipollini...


Hanno portato due piazzamenti nella top ten le due corse in Toscana di questa metà settimana per l’Androni Giocattoli Sidermec. Il protagonista per i campioni d’Italia è stato Andrea Vendrame (che è tra i preselezionati dal commissario tecnico Cassani per...


È un Alexey Lutsenko che manda a tutti un segnale importante in vista del mondiale, quello che ha dominato oggi la Coppa Sabatini a Peccioli: «Dopo il secondo posto della Coppa Agostoni, inseguivo un risultato importante in queste gare italiane...


Un grande numero, una vera impresa, una fuga vincente di 73 km quella firmata da Alexey Lutsenko sulle strade della 67esima Coppa Sabatini - Gran Premio Peccioli. Il campione del Kazakhistan è entrato nella fuga del mattino scatatta al km 20...


Si annuncia una puntata davvero ricca, quella di Radiocorsa in onda questa sera alle 19 su RaisportHD. Si parlerà del caso di Fabio Aru con Beppe Saronni, del futuro di Vincenzo Nibali alla Trek Segafredo con Luca Guercilena e della...


È stata presentata oggi presso la Sala Stampa della Regione Piemonte in Piazza Castello a Torino la 103esima edizione del GranPiemonte NamedSport. La corsa organizzata da RCS Sport/La Gazzetta dello Sport in collaborazione con la Regione Piemonte è in programma giovedì...


VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155

[X] Il nostro sito web utilizza i cookies (piccoli file salvati sul tuo hard disk) per migliorare la navigazione, analizzare l'accesso alle pagine web e personalizzare i propri servizi. L'utente è consapevole che, se esplora il nostro sito web, accetta l'utilizzo dei cookies.
Per maggiori informazioni consulta la nostra privacy policy