MONTELLO. Domani la firma per l'Anello Ciclabile

| 29/09/2011 | 12:08
Anello ciclabile del Montello, il 30 settembre presso la Sala Consiliare della Provincia di Treviso, verrà firmato il “Protocollo d'Intesa” tra le parti: per la Provincia di Treviso il Presidente dott. Leonardo Muraro, per la FCI il Presidente sig. Ivano Corbanese, per i Comuni di  Crocetta del Montello, Giavera del Montello, Montebelluna, Nervesa della Battaglia e di Volpago del Montello, i rispettivi Sindaci.
Alla firma sarà presente anche il Consigliere Federale Gianpietro Forcolin e l'architetto Renato Beraldo rappresentante della Commissione Nazionale Impianti della FCI. L'obiettivo del progetto è lo sviluppo e la gestione dell'«Anello Ciclabile del Montello»  per fini sportivi, turistici e della promozione del territorio mediante l'uso della bicicletta.Il progetto rappresenta una vera e propria novità nel mondo dello sport.
Nel corso degli ultimi anni l'area del Montello è stata interessata da manifestazioni ciclistiche ed eventi a carattere nazionale, europeo ed internazionale, come il Campionato del Mondo su strada, il Giro d'Italia , il Campionato Italiano, Europeo e Mondiale di Mtb e molteplici altre manifestazioni agonistiche, organizzate anche dalle società attive sul territorio provinciale.
Ecco,quindi, la decisione di creare un “Anello Ciclistico” permanente con alcune bretelle ad esso collegate e di stringere accordi con le Amministrazioni Comunali tramite un “Protocollo d'Intesa”.
Il protocollo che verrà firmato in data 30 Settembre prevede che le parti condividano l'opportunità di programmare gli eventi tramite un calendario comune che eviti sovrapposizioni e disagi; esso prevede inoltre che i percorsi vengano utilizzati dai ciclisti nel pieno rispetto del Codice della Strada.
Il protocollo d'intesa prevede la semplificazione delle procedure per la richiesta delle autorizzazioni allo svolgimento delle manifestazioni con comprensibili vantaggi in termini di tempo e di costi.
Infatti la Federazione Ciclistica ha messo a punto anche un codice etico che i ciclisti dovranno rispettare.Tutte queste regole verranno diffuse anche tramite cartellonistica posta lungo i percorsi.
Il protocollo riguarda la realizzazione di un progetto comprendente due fasi.
Nella prima fase il Comitato Provinciale di Treviso in collaborazione con le Strutture centrali della FCI si impegna a realizzare un sistema informatico grazie al quale mediante  Posta Elettronica Certificata (PEC) si potranno ottenere leautorizzazioni per lo svolgimento delle competizioni.
La seconda fase comprende 3 sezioni; la prima  permetterà alle organizzazioni di scegliere il percorso di gara in collaborazione con le Amministrazioni coinvolte, la Prefettura, la Questura le Forze dell'Ordine le Strutture Sanitarie al fine di garantire la massima sicurezza predisponendo un vero e proprio "Piano di Gara"; la seconda è relativa alla gestione delle richieste di autorizzazioni per la chiusura al traffico delle strade; contiene inoltre indicazioni riguardo a  “percorsi alternativi”  per gli utenti  non interessati alla manifestazione. La terza sezione infine prevede  la stesura completa del Piano Integrato dei Percorsi Ciclabili destinatiagli atleti per allenamenti e gare nonchè ai turisti.
Il Piano contiene tutte le  indicazioni relative ai principali punti di interesse di natura storica, artistica, ambientale e di carattere ricettivo  in accordo con il "Piano Turistico Provinciale".
Tutte le informazioni relative al suddetto Piano,  interessanti il turista, gli atleti, le societa sportive le Amministrazioni Comunali e gli Operatori Turistici saranno facilmente reperibili su web grazie al progetto pilota predisposto dalla FCI d'intesa con la Provincia di Treviso. In esso sono contenute informazioni inerenti a: tabelle di marcia, la gestione delle chiusure al traffico delle strade, la gestione delle autorizzazioni , le informazioni di carattere tecnico sportivo per gli atleti e le società sportive, la predisposizione del Piano della Sicurezza all'interno del campo di gara, la predisposizione del Piano della Sicurezza all'esterno del campo di gara redatto dalla Società sportiva in collaborazione con le Forze dell'Ordine.
Tutti i tracciati e le informazioni relative ad essi verranno riportate su cartografia georeferenziata e  saranno consultabili in rete anche mediante l'utilizzo degli smartphone.
In definitiva  il sistema informatico permetterà di redigere automaticamente le richieste di chiusura strade, l'invio delle richieste agli organi preposti tramite PEC, e lo sviluppo del "Piano dei Percorsi"
Il progetto “Anello Ciclistico del Montello” quindi, oltre a rappresentare una novità assoluta quanto a contenuti ed a metologie di rappresentazione e diffusione nel panorama sportivo italiano, costituisce un'efficace  soluzione alle attuali laboriose procedure  per lo  svolgimento di gare e manifestazioni.  Tutto ciò aumenterà anche l'interesse prettamente turistico delle zone limitrofe ai tracciati di Gara.
Copyright © TBW
COMMENTI
Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.
Se non sei registrato clicca qui.
TBRADIO

00:00
00:00
La Deceuninck non lascia ma rilancia. Dopo aver annunciato un anno fa che al termine del 2021 avrebbe cessato il suo impegno come primo sponsor del team di Patrick Lefevere, la Deceuninck annuncia oggi il nuovo impegno assunto per il...


E’ stata una serata che non ha lesinato emozioni forti quella che ieri al Teatro Accademico di Castelfranco Veneto (Tv) ha segnato il ritorno del “Premio Radicchio d’oro” dopo lo stop forzato a causa dell’emergenza Covid. Ad accendere la kermesse...


Alberto Contador è una figura cardine della Eolo Kometa, ma il team manager della squadra, colui che tiene le redini della struttura, è il fratello maggiore Francisco.   Queste sono le impressioni di Fran Contador al termine della prima stagione...


Se fosse per lui sarebbe già in strada a pedalare, ma l’ortopedico non gli ha ancora dato il via libera e il 9 dicembre lo attende una serie di radiografie che potrebbero finalmente liberarlo. Davide Rebellin, classe ’71, da tre...


Settimana ricca di appuntamenti importanti per l'Associazione Corridori Ciclisti Professionisti Italiani che domani darà il benvenuto ufficiale nella massima categoria ai giovani che affronteranno il grande salto nel 2022 e dopodomani si riunirà in assemblea elettiva. Mercoledì 1° dicembre...


È davvero un grande colpo di mercato quello messo a segno dalla Ceratizit-WNT che si è assicurata la straordinaria campionessa britannica Katie Archibald per le prossime tre stagioni. La 27enne britannico, pluricampionessa olimpica e mondiale in pista, ha firmato...


Domani a Milano, poi giovedì mattina da Malpensa il volo per Nur-Sultan (dal 2019 nuovo nome di Astana, ndr) via Francoforte. Incomincerà così la nuova stagione di Vincenzo Nibali che torna a vestire la maglia dell’Astana Qazaqstan, la casacca celestina...


Ecco la prima maglia indoor del Giro d'Italia, progettata in collaborazione con Technogym e Castelli, che sono entrambi partner anche del Giro d'Italia Virtual. Il Giro d'Italia Virtual è un progetto di indoor cycling sviluppato da RCS Sport in collaborazione...


La Bardiani CSF Faizanè e Briko continueranno a pedalare insieme, direzione stagione 2022. La partnership tra la squadra guidata da Bruno e Roberto Reverberi e Briko, storico brand italiano di attrezzatura e accessori sportivi, del gruppo Basic.Net si...


Si chiama Nixon Rosero, ha 19 anni, e vuole diventare come Carapaz. Ecco il nuovo talento ecuadoriano che secondo gli esperti ha tutte le carte in regola per diventare un buon professionista.Il giovane Rosero ha studiato presso la scuola educativa...


TBRADIO

-

00:00
00:00
VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155




Editoriale Rapporti & Relazioni Gatti & Misfatti I Dubbi Scripta Manent Fisco così per Sport L'Ora del Pasto Le Storie del Figio ZEROSBATTI