Guderzo mondiale, grande festa in casa della Michela Fanini

| 28/09/2009 | 18:47
Grandissimo entusiasmo alla Michela Fanini Record Rox per il successo di Tatiana Guderzo ai Campionati del Mondo di Mendrisio. Recente vincitrice del Giro del Friuli e della tappa di Volterra al Giro della Toscana, l'atleta vicentina ha coronato il sogno di una vita indossando la maglia iridata e regalando una enorme soddisfazione a patron Brunello Fanini. «Avevo visto Tatiana molto determinata prima della corsa - ha detto Fanini - tanto che, intervistato dalla Rai, mi ero lasciato andare ad un pronostico vincente. In queste ultime settimane, comunque, la ragazza era apparsa determinata e concentrata, segno che stava arrivando a questo appuntamento mondiale al massimo della forma».
La Michela Fanini - nella scorsa stagione Campioni Europei su Strada con la lituana Leleivyte - aveva vinto già il Campionato del Mondo nel 2000 a Plouay (in Francia) grazie all'indimenticabile bielorussa Zinaida Stahurskaia.
«Ora, non ce ne voglia la povera Zina (scomparsa a giugno in un tragico incidente stradale) - ha aggiunto Fanini – ma la soddisfazione è doppia perchè a conquistare l'oro è stata un'azzurra e perché, come la Baccaille con il Campionato Italiano, ci ha ripagati ampiamente della fiducia che abbiamo riposto in lei a metà stagione, quando queste ragazze si erano venute a trovare senza squadra per dei cavilli burocratici».
In terra elvetica, oltre al presidente Fanini e al vicepresidente Giannini, era presente anche il direttore sportivo Alfonso Mottola, tutti entusiasti per la vittoria della loro Tatiana. Alla rassegna iridata ha partecipato anche la campionessa italiana su strada Monia Baccaille, che ha dato una mano all'Italia fino a pochi giro dal termine, e la brasiliana Rosane Kirch.

Copyright © TBW
COMMENTI
Bravo Fanini
28 settembre 2009 19:44 roger
Certo che è andata veramente forte. Spero che Brunello Fanini la pensi come Ivano in ambito doping perchè così vuol dire che questa ragazza è una vera campionessa. Complimenti a lui ed al suo grande talento di manager perchè è incredibile vedere che Brunello ha ingaggiato due talenti a metà stagione (quindi con problemi nella loro precedente squadra) e le ha portate subito a vittorie così prestigiose. La FCI si può dire contenta dei mondiali dopo la debloucle degli uomini

29 settembre 2009 17:43 marcopolo
I Fanini sono veramente forti nel ciclismo. Brunello è veramente un grande e forse è anche un pò fortunato. Aver preso due atlete a metà stagione ed averci vinto l'italiano ed il mondiale è veramente un colpo grosso. Speriamo solo che abbia la stessa mentalità antidoping del fratello Ivano.

29 settembre 2009 19:05 ruben
Vedo che anche altri blogger la pensano come me. Mi complimento anch'io con Brunello che con tanti sacrifici porta avanti una squadra che porta il nome dell'indimenticabile Michela e che riscuote mille successi. Da estimatore di Ivano Fanini penso proprio che anche Brunello sia a favore della lotta al doping e quindi le sue vittorie hanno ancora più valore.

Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.
Se non sei registrato clicca qui.
TBRADIO

00:00
00:00
Si avvicinava la primavera del 2021 e Alex Schwazer veniva definitivamente assolto dalle accuse che lo avevano costretto a saltare i Giochi di Rio 2016. Riabilitato quindi il marciatore altoatesino, così come il suo preparatore Sandro Donati, paladino della lotta...


La Trek Segafredo annuncia la decisione presa da Leah Thomas: la trentatreenne ciclista statunitense ha secelto di prendersi una pausa dall'attività agonistica a causa del perdurare di probemi fisici «Siamo tristi di annunciare - scrive il team statunitense - che...


Sono state celebrate oggi le esequie di Ercole Baldini, il grande campione forlivese scomparso alla soglia dei 90 anni. Il nostro Marco Pastonesi è stato chiamato a pronunciare una "orazione funebre" e noi ve la proponiamo come omaggio al grande...


Con l’avvicinarsi della stagione 2023, l’UAE Team Emirates annuncia quali figure professionali lavoreranno per dirigere e supportare la squadra verso i prossimi impegni agonistici. Gli elementi base della compagine emiratina rimarrà sostanzialmente invariata rispetto a quella del 2022, con l’aggiunta...


Il Team Novo Nordisk ha ufficializzato il suo organico per la stagione 2023: la prima squadra di ciclismo professionistica interamente formata da ciclisti diabetici avrà una rosa di 18 atleti con una sola novità rispetto alla scorsa stagione.  si tratta...


Simbolo del primato del Giro d’Italia, riconosciuta in tutto il mondo, tra storia e innovazione, la Maglia Rosa 2023 è caratterizzata da uno stile moderno e digitale. Rappresenta l’era in cui viviamo, contraddistinta dalla velocità e da un’incessante evoluzione tecnologica....


La regina della neve non ha alcuna intenzione di abdicare. Fem Van Empel, ventenne olandese di S’Hertogenbosch, cittadina del Brabante settentrionale conosciuta per il ciclocross (ha ospitato due edizioni degli Europei, 2018 e 2020) e per il tennis,...


Altri tre corridori promossi dal vivaio per il Team DSM: Tobias Lund Andresen,  Lorenzo Milesi e Oscar Onley faranno il salto di categoria nel 2023 portando a 18 il numero dei coridori cresciuti nel florido vivaio del team olandese. Lund...


A Reims, capitale dello champagne, si tennero nel 1958 i mondiali di ciclismo su strada. Gli scudieri della nazionale erano Baldini, Favero, Nencini, Coppi, Sabbadin, Pambianco, De Filippis, Moser, La Cioppa, Baffi, Nicolò e Conterno. Al via c’erano 67 corridori...


L'uno si allenava, l'altro è nel pieno della stagione. L'uno ha punte di velocità incredibili su strada, l'altro è un giovane asso del cross. L'uno ha un nome conosciuto, l'altro sicuramente si farà un nome. E comunque, con tutte le...


TBRADIO

-

00:00
00:00
VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155




Editoriale Rapporti & Relazioni Gatti & Misfatti I Dubbi Scripta Manent Fisco così per Sport L'Ora del Pasto Le Storie del Figio ZEROSBATTI Mental Coach