Noè ci ripensa: correrò anche nel 2010

| 30/07/2009 | 16:08
Andrea Noè ha deciso che correrà anche nella stagione 2010. Il corridore milanese sta valutando due proposte contrattuali di una squadra Pro Tour e di una Professional di qualità. Visto l’interesse dimostrato da numerosi Team Manager, Noè ha ancora più voglia di continuare a correre: “L’interesse e la passione che ho per questo sport mi hanno portato a decidere, di comune accordo con la famiglia, di proseguire anche nel 2010, con un importante obiettivo, il Giro d’Italia, in cui sono pronto a mettermi a disposizione di quello che sarà il mio capitano. Sono tornato da poco da un training camp in altura e più precisamente a Livigno, le sensazioni sono molto incoraggianti e la mia voglia di Ciclismo “pedalato” è sempre più viva. Valuterò con estrema attenzione le possibilità che mi sono giunte e il prossimo 1 settembre renderò nota la mia decisione”.
Copyright © TBW
COMMENTI
Caro Noè ti vogliamo, bene lascia perdere
30 luglio 2009 16:18 discesaesalita
Ma cosa fai, noooo non deluderci anche tu, sei uscito a testa alta, da serio professionista, stai con la tua famiglia, cosa credi di risolvere.
Sarebbe una delusione, il fisico di un atleta non è come il vino che invecchiando migliora ricordatelo. Ciao

x discesa e salita
30 luglio 2009 16:31 overend
non vedo perche' se uno ha passione x la bici non possa ripensarci......grande noè.

...spazio ai giovani!
30 luglio 2009 16:47 galbu
penso di aver detto tutto...c'è tanta gente giovane che ha voglia di correre che è senza contratto...team manager=rovina del ciclismo!

il denaro
30 luglio 2009 17:19 claudino
ma scusate questi se le mettete fuori dalle corse non sanno fare niente senza offese hanno dedicato la loro vita nel ciclismo percio se gli offrono 40 o50 mila e deve dire di no scusate che a casa nn prendono niente.

discesasalita
30 luglio 2009 17:25 claudino
nn ha micca ammazzato nessuno nn e mai stato trovato positivo che cosa vuoi ti fanno schifo 50 mila euri...ci sono dsi dir sportivi che giocano al ribasso purche lavorare...

30 luglio 2009 18:25 verita
ora capisco!! ma tra mille che commenta c'e' qualcuno che e' mai andato in bici?
Noe' e' un'esempio incredibile di professionalita ed impegno!!!e va molto molto piu' forte dei giovani di oggi! ma pensate che basta vincere due circuiti per passare prof??ma guardate solo l'ordine di arrivo? l'unica cosa su cui sono daccordo con voi e' che la rovina sono i team manager!

verita
30 luglio 2009 20:17 claudino
be te lo dico io come si fa a passare proff anchese nn hai mai vinto una corsa da dilettante...devi avere uno sponsor .

31 luglio 2009 00:32 pickett
Occhio a non fare la fine di Rebellin...

Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.
Se non sei registrato clicca qui.
TBRADIO

00:00
00:00
Il Team BikeExchange, che il prossimo anno si chiamerà Team BikeExchange Jayco, ha confermato il suo roster maschile di 28 corridori per la prossima stagione. "Possiamo essere molto soddisfatti del lavoro svolto quest'anno dallo staff delle prestazioni che ha svolto...


Natale si avvicina e la caccia al regalo perfetto è ormai lanciata. Niente panico, c’è tutto il tempo per sorprendere i tuoi cari con il dono ideale per loro. Se si tratta di sportivi una buona soluzione la offre il...


È una squadra kazaka la cui lingua ufficiale è l’italiano. Tutti i suoi membri comunque parlano l’inglese e se la cavano an­che con il francese, se proprio proprio all’inizio qualche straniero non conoscesse la nostra lingua, che presto o tardi...


The best of Cycling 2021 è un concorso fotografico e già questo lo rende speciale, perché le immagini hanno una capacità narrativa ed emotiva eccezionale. Se poi il concorso lo organizza un decano dei fotografi del ciclismo internazionale come Roberto...


La bella tradizione di Alé di scambiarsi gli auguri in occasione delle festività con una pedalata non competitiva ed aperta a tutti, è ripresa  domenica 28 novembre, dopo lo stop dovuto alla pandemia. Il celebre brand veronese di abbigliamento da...


L’inaugurazione della EOLO CdF Climb organizzata da EOLO insieme alla Società Ciclistica Alfredo Binda si è tenuta ieri a Varese presso lo Stadio Franco Ossola di via Giuseppe Bolchini alla presenza di un folto gruppo di appassionati di ciclismo. L’evento...


In bicicletta si può davvero far tutto, anche affrontare il travaglio e arrivare alle soglie della sala parto. È accaduto alla parlamentare verde della Nuova Zelanda, già ministro delle donne,  Julie Anne Genter, da sempre convinta paladina della mobilità sostenibile. L'altra notte,...


"La pedalate gravel sono uno strumento di allenamento, ma anche uno modo per staccare la spina, per allontanarmi dalle auto, per immergermi nella natura... mi aiuta a rilassarmi", afferma un Nathan Haas, sempre più innamorato della specialità. A fianco di...


Terra, sabbia, fango, acqua, talvolta neve, molto più spesso vento, sono gli ingredienti base del ciclocross. Coinvolgono la vista e il tatto, raramente il gusto quando il sudore si impasta con la polvere o si cade rovinosamente nella melma. Dal...


La patria del 5 volte campione del mondo Renato Longo non ha tradito le attese. Vittorio Veneto si è confermata come sempre una delle prove più selettive e spettacolari del calendario nazionale. Oggi il fango l’ha fatta da padrone, rendendo...


TBRADIO

-

00:00
00:00
VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155




Editoriale Rapporti & Relazioni Gatti & Misfatti I Dubbi Scripta Manent Fisco così per Sport L'Ora del Pasto Le Storie del Figio ZEROSBATTI