IL 2022 DELL'AC COL SAN MARTINO SI CHIUDE CON NUMERI IMPORTANTI

DILETTANTI | 24/11/2022 | 07:59

Quello che è appena terminato non era certo un anno banale per l’A.C. Col San Martino, che festeggiava con tanto entusiasmo le sue 60 primavere. 60 anni dedicati interamente allo sviluppo e la promozione del ciclismo giovanile, e questa stagione non ha fatto eccezione, con circa un migliaio di atleti di tutte le età che si sono misurati prima con il celebre Trofeo Piva, poi con l’XC Tra Le Torri e poi il Piva Junior Day.


L’anno si è aperto il 3 aprile con il 73° Trofeo Piva, da sempre fiore all’occhiello della macchina organizzativa di Col San Martino, dal momento che raccoglie alcuni dei migliori talenti della categoria U23 del mondo, prossimi al passaggio tra i professionisti. Nonostante madre natura abbia provato a mettersi in mezzo, costringendo gli organizzatori ad applicare il protocollo per condizioni estreme dell’UCI, accorciando la gara, alla fine, ne è uscita comunque un bello spettacolo, con tanto pubblico a bordo strada e la vittoria di Martin Marcellusi della Bardiani-CSF-Faizanè, prima formazione Professional della storia a partecipare al Trofeo Piva.


Nel giorno della Festa dei Lavoratori, il 1° maggio, è stato poi il momento delle ruote grasse, del fango e dei prati, con il 15° XC Tra Le Torri. Il colpo d’occhio era davvero notevole, con salite e trails disegnati in mezzo ai vigneti delle Colline del Prosecco. 500 partecipanti, dagli esordienti ai master, si sono potuti testare sul percorso, e nelle gare più attese, quelli degli elite, si sono imposti Lorenzo Lazzaretti tra gli uomini e Maria Zarantonello tra le donne.

Dopodiché, il 17 luglio, ci ha pensato anche quest’anno il Piva Junior Day, giunto alla sua 63esima edizione, a chiudere la stagione organizzativa, con corsa allievi la mattina e juniores il pomeriggio. Le gare si sono svolte sulle strade del Trofeo Piva, in modo da creare un vero e proprio filo conduttore tra le varie categorie e permettere ai ragazzi di sognare, un giorno, di correre anche la corsa principe. Il gran caldo non ha fermato i talenti di Davide Stella, vincitore tra gli allievi, e Matteo Scalco, bravo ad imporsi tra gli junior, che il prossimo anno passerà professionista con il Green Project Bardiani-CSF-Faizanè e potrebbe, verosimilmente, essere al via del Trofeo Piva.

Dati alla mano, l’annata non può che essere considerata in maniera molto positiva dall’A.C. Col San Martino. Considerando i 3 giorni di eventi, sono state circa 6 mila le presenze stimate sulle aree di gara, attirate dagli scenari unici delle Colline del Prosecco, per un indotto totale di approssimativamente 30 mila euro. 250 sono invece state le persone coinvolte, tra staff e volontari, nell’organizzazione delle tre corse. Balzo in avanti anche sul lato dei social network, in particolare su Instagram, dove sono raddoppiati i followers e il reel raffigurante la vittoria tra gli allievi di Stella nel Piva Junior Day ha raggiunto il clamoroso numero di 2,3 milioni di visualizzazioni.

“Ora che la stagione è stata portata a compimento con successo, mi preme ringraziare una volta di più tutti coloro che ci sono stati a fianco quest’anno – ha detto il Presidente dell’A.C. Col San Martino, Mario De Rosso -. Eventi come il Trofeo Piva, l’XC Tra Le Torri e il Piva Junior Day non possono essere organizzati se non c’è un’unione di intenti come quella che abbiamo trovato noi in questo 2022. Un grande grazie, quindi, va ai nostri sponsor, alla Federazione Ciclistica Italiana, ai comuni coinvolti dal transito delle gare, alle varie associazioni e ai volontari, motori inesauribili di tutte le attività ciclistiche. È stata una stagione di grande ciclismo, ma noi con la testa siamo già al 2023, con nuove motivazioni e obiettivi”.

Copyright © TBW
COMMENTI
Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.
Se non sei registrato clicca qui.
TBRADIO

00:00
00:00
Si avvicinava la primavera del 2021 e Alex Schwazer veniva definitivamente assolto dalle accuse che lo avevano costretto a saltare i Giochi di Rio 2016. Riabilitato quindi il marciatore altoatesino, così come il suo preparatore Sandro Donati, paladino della lotta...


La Trek Segafredo annuncia la decisione presa da Leah Thomas: la trentatreenne ciclista statunitense ha secelto di prendersi una pausa dall'attività agonistica a causa del perdurare di probemi fisici «Siamo tristi di annunciare - scrive il team statunitense - che...


Sono state celebrate oggi le esequie di Ercole Baldini, il grande campione forlivese scomparso alla soglia dei 90 anni. Il nostro Marco Pastonesi è stato chiamato a pronunciare una "orazione funebre" e noi ve la proponiamo come omaggio al grande...


Con l’avvicinarsi della stagione 2023, l’UAE Team Emirates annuncia quali figure professionali lavoreranno per dirigere e supportare la squadra verso i prossimi impegni agonistici. Gli elementi base della compagine emiratina rimarrà sostanzialmente invariata rispetto a quella del 2022, con l’aggiunta...


Il Team Novo Nordisk ha ufficializzato il suo organico per la stagione 2023: la prima squadra di ciclismo professionistica interamente formata da ciclisti diabetici avrà una rosa di 18 atleti con una sola novità rispetto alla scorsa stagione.  si tratta...


Simbolo del primato del Giro d’Italia, riconosciuta in tutto il mondo, tra storia e innovazione, la Maglia Rosa 2023 è caratterizzata da uno stile moderno e digitale. Rappresenta l’era in cui viviamo, contraddistinta dalla velocità e da un’incessante evoluzione tecnologica....


La regina della neve non ha alcuna intenzione di abdicare. Fem Van Empel, ventenne olandese di S’Hertogenbosch, cittadina del Brabante settentrionale conosciuta per il ciclocross (ha ospitato due edizioni degli Europei, 2018 e 2020) e per il tennis,...


Altri tre corridori promossi dal vivaio per il Team DSM: Tobias Lund Andresen,  Lorenzo Milesi e Oscar Onley faranno il salto di categoria nel 2023 portando a 18 il numero dei coridori cresciuti nel florido vivaio del team olandese. Lund...


A Reims, capitale dello champagne, si tennero nel 1958 i mondiali di ciclismo su strada. Gli scudieri della nazionale erano Baldini, Favero, Nencini, Coppi, Sabbadin, Pambianco, De Filippis, Moser, La Cioppa, Baffi, Nicolò e Conterno. Al via c’erano 67 corridori...


L'uno si allenava, l'altro è nel pieno della stagione. L'uno ha punte di velocità incredibili su strada, l'altro è un giovane asso del cross. L'uno ha un nome conosciuto, l'altro sicuramente si farà un nome. E comunque, con tutte le...


TBRADIO

-

00:00
00:00
VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155




Editoriale Rapporti & Relazioni Gatti & Misfatti I Dubbi Scripta Manent Fisco così per Sport L'Ora del Pasto Le Storie del Figio ZEROSBATTI Mental Coach