VAN AERT. «UNA GRANDE SQUADRA E POI QUESTA MAGLIA TI METTE LE ALI»

TOUR DE FRANCE | 05/07/2022 | 19:00
di Francesca Monzone

La vittoria nella prima tappa francese del Tour de France è andata a Wout van Aert che, in maglia gialla a 11 km dal traguardo ha preso l’iniziativa e, come se fosse una cronometro, è andato a tutta velocità verso il traguardo.


«Questa maglia è veramente speciale e ti mette le ali»: queste sono state le prime parole del fiammingo subito dopo il traguardo. «Già da ieri sera avevamo detto che non volevamo arrivare con uno sprint e così ci siamo organizzati prima per avere un finale a nostro vantaggio. E’ stato un finale molto duro, sapevamo che c’era il rischio di fare uno sprint con un gruppo numeroso e per arrivare da soli serviva l’aiuto di tutta la squadra. Se ho vinto oggi è perché metà del lavoro è stato fatto dai ragazzi».


La Jumbo-Visma ha così organizzato un’autentica imboscata, nella quale ad aver avuto un ruolo determinante sono stati Nathan Van Hooydonck, Steven Kruijswijk e Tiesj Benoot che hanno preparato il finale affinchè Van Aert potesse andare via da solo. «Era logico che dopo quei piazzamenti volevamo provare a fare qualcosa con il team. Ci siamo trovati nella posizione perfetta grazie a Nathan e Steven. Nathan ha quindi preso l’iniziativa in salita e Tiesj ha fatto il resto. Sapevamo quello che stavamo facendo e siamo stati avvertiti che il nostro lavoro stava dando il risultato».

Van Aert nelle prime tre tappe del Tour de France è arrivato tre volte secondo e ieri sera, parlando con il team, avevano deciso che oggi sarebbe stata la tappa perfetta per sorprendere il gruppo e conquistare la vittoria con la maglia gialla. Il successo di oggi ha portato anche punti importanti al fiammingo, che vuole arrivare a Parigi con la maglia verde. «Sono arrivato in cima alla salita da solo e non sapevo se dovevo aspettare Jonas (Vingegaard) e Yates. Ho così pensato di andare da solo, convinto che quella sarebbe stata la scelta migliore e così è stato. Negli ultimi 10 km ho dato tutto quello che avevo e penso che tutto questo sia stato grazie alla maglia gialla che indosso».

Van Aert mantiene il primo posto nella classifica generale ed ha aumentato il suo vantaggio nella classifica a punti. Adesso il belga della Jumbo-Visma è primo con 180 punti, seguito da Jakobsen a 109 e Sagan a 80 punti. «Questa vittoria è arrivata al momento giusto e adesso ho pareggiato il conto con quei tre secondi posto fatti in Danimarca. Sono orgoglioso per quello che abbiamo fatto e per essere riusciti ad evitare lo sprint. Questa maglia veramente ti mette le ali».

Copyright © TBW
COMMENTI
Pancani,Garzelli
6 luglio 2022 19:48 paree
Questi due sono dei vero incompetenti,come si fà a meravigliarsi di Van Aert perchè si è rimesso a tirare,anche un bambino capiva che era oer riuscire a salvare la maglia,sono veramente penosi

Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.
Se non sei registrato clicca qui.
TBRADIO

00:00
00:00
Il quartetto maschile - con il campione olimpico Francesco Lamon, il campione mondiale Liam Bertazzo e i giovani Davide Plebani e Manlio Moro - ha iniziato il torneo dell'inseguimento a squadre con il tempo di 3:55.920, che vale la terza...


Marianne Vos non si ferma più e sul traguardo Sarpsborg cala il tris al  Tour of Scandinavia 2022. La super-campionessa della Jumbo Visma, vestita con la maglia di leader della corsa, con una volata potente e sicura ha anticipato Cecilie Uttrup...


Pioggia, vento e temperature autunnali hanno caratterizzato la prima tappa della Arctic Race of Norway disputata oggi con partenza ed arrivo a Mo i Rana. Al termine dei 186 chilometri in programma a vincere è stato Axel Zingle, 23enne francese...


Successo del polacco Maciej Paterski nella terza tappa del Tour of Szeklerland (Romania) da Miercurea Ciuc a Sfântu Gheorghe di 117 chilometri. Il corridore della Voster ATS Team ha preceduto Nicolas Dalla Valle, della Giotti Victoria Savini Due, e Francesco...


La scelta della Movistar di rinunciare al Giro del Portogallo per disputare Tour de l'Ain e Arctic Race ha pagato: Antonio Pedrero ha infatti vinto oggi per distacco la terza e ultima tappa del Tour de l'Ain. Lo spagnolo ha...


Galvanizzato dalla notizia che sarà stagista della squadra World Tour BikeExchange Jayco, Anders Foldager si è aggiudicato la 39sima edizione del Gran Premio Sportivi di Briga Novarese classica nazionale degli elite e under 23 che oggi si è svolta sulle...


L'Union Cycliste Internationale (UCI) comunica che il corridore italiano Michele Gazzoli è stato sanzionato con una squalifica di un anno per violazione non intenzionale del regolamento antidoping (ADRV). La questione nasce a seguito di un Adverse Analytical Finding (AAF)...


Anche la Vuelta ha deciso di applicare lo stesso protocollo Covid utilizzato al Tour de France. La notizia è stata data dall’UCI, che ha fatto presente quali saranno le regole Covid, applicate alla corsa spagnola che partirà da Utrecht, in...


L’UAE Team Emirates continua nell’opera di rafforzamento della propria rosa ingaggiando Domen Novak a partire dal 2023. Il ventisettenne originario di Dolenja Vas (Slovenia) si unisce ad altri corridori che vestiranno dalla prossima stagione la maglia della squadra emiratina, ovvero...


Il Team DSM continua il suo lavoro di scouting in campo femminile e ingaggia Eleonora Ciabocco, Maeve Plouffe ed Eglantine Rayer che firmano con la squadra fino alla stagione 2024. Proveniente dall'Italia, Ciabocco ha avuto una breve ma fortunata stagione...


TBRADIO

-

00:00
00:00
VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155




Editoriale Rapporti & Relazioni Gatti & Misfatti I Dubbi Scripta Manent Fisco così per Sport L'Ora del Pasto Le Storie del Figio ZEROSBATTI Mental Coach