D+1000 METRI DEL PASSO GIAU, CRISTIAN NARDECCHIA SFIDA... BERNAL

NEWS | 13/06/2022 | 07:59

Pensate allo scenario mozzafiato delle Dolomiti e andate in provincia di Belluno, tra Selva di Cadore e Cortina d’Ampezzo. Qui a 2.236 metri di altitudine, c’è il valico alpino del Passo Giau. E’ la meta della prossima impresa di Cristian Nardecchia, il prossimo 25 giugno 2022.


Nardecchia è il ciclista che nella sua Sezze, in provincia di Latina, tra l’11 e il 12 settembre del 2021, ha stabilito il nuovo World Official Record di dislivello, nel More Than Double Everesting, toccando quota metri 18.075. Una variazione assoluta di altitudine pari a poco oltre il doppio della cima dell’Everest (mt 8848,86 slm).


Il 25 giugno 2022 alle 10, la nuova impresa che vuole affrontare Cristian è il D+1000 mt, ovvero coprire un percorso in salita con dislivello di 1.000 metri nel minor tempo possibile. Un progressivo salire di quota lungo quasi 10 km di strada, che porteranno in vetta al Passo Giau, dalla quale però Nardecchia dovrà percorrere altri 80 mt di sterrato per salire effettivamente ad un dislivello positivo di 1000 metri.

Il record attuale nasce al Giro d’Italia e appartiene al colombiano Egan Bernal, centrato il 24 messaggio 2021, nella 16a tappa del Sacile – Cortina d’Ampezzo: un tempo di 32:46. Sono di italiani famosi il miglior terzo e quinto tempo di questa classifica: dai 33:31 di Damiano Caruso ai 33:36 di Vincenzo Nibali.

 

 

Una salita, che anche Cristian Nardecchia conosce però bene per averla percorsa nelle diverse edizioni della Maratona delle Dolomiti, cui ha preso parte, tra cui quella vinta nell’edizione 2016. Una salita per la quale detiene ancora il record assoluto di 35:40 della competizione, stabilito nell’edizione del 2017 della più famosa delle gare Granfondo. Una sfida di 140 km, 4.500 metri di dislivello,

Per gli esperti del settore significa sviluppare una VAM (Velocità aerobica massima) molto alt, con circa 400 watt. Il tutto sarà sotto l’egida dei giudici dell’ Official World Record, che si occuperanno di controllare la correttezza delle misurazione e dei tempi. Nardecchia è reduce da alcuni test sul percorso, effettuati in questi giorni, per raccogliere indicazioni precise su come potrà essere affrontata la prova. E i tempi sono incoraggianti il vista del 25 giugno.

More Than Double Everesting

Nella notte tra l’11 e il 12 settembre 2021, Cristian Nardecchia ha compiuto l’impresa del More Than Double Everesting, nella sua Sezze, sulla catena dei Monti Lepini. Il tratto dell’impresa è stato Via Monticello, dove insieme ai compagni del Team Montini - Nardecchia, è stato in sella per 22 ore, 17 minuti e 56 secondi. Un tempo necessario, rispetto alla 24 ore a disposizione, a compiere 241 giri, che moltiplicati per un dislivello di 75 metri tra partenza e vetta, ha portato ad una somma di dislivelli di 18.075 metri. Il percorso era lungo 570 metri, con pendenza del 14,3%. La distanza lineare coperta è di 274 km e 740 metri. Pezzo a pezzo, salita dopo salita, il record è arrivato. Sul Giau potrebbe essere ancora più dura. Ma forse per Cristian no.

 

Copyright © TBW
COMMENTI
Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.
Se non sei registrato clicca qui.
TBRADIO

00:00
00:00
Dopo le apprensioni degli organizzatori per la bufera di vento e pioggia del mattino scatenatasi nella zona, si è svolta regolarmente la 60^ Coppa Pietro Linari-Memorial Moreno Luchi, Silvano Cinelli e Poldo Rosellini, gara nazionale juniores organizzata dal Ciclistica Borgo...


Capolavoro della Jumbo Visma nella terza tappa del Giro di Danimarca, la Otterup-Herning di 239, 3 km: all'ultima curva Christophe Laporte ha pilotato talmente bene Olav Kooij al punto che i due hanno letteralmente fatto il vuoto in volata. Primo...


Diego Ulissi va a segno nella terza tappa del Tour du Limousin, la Donzenac - Malemort di 181, 7 km regolando allo sprint un gruppetto di attaccanti che hanno fatto la differenza nella prima tappa impegnativa della corsa francese. Tanti...


Ottimo secondo posto dell'azzurro Matteo De Monte in Ungheria. Il velocista del Borgo Molino Vigna Fiorita ha sfiorato infatti il succcesso nella prima tappa del One Belt One Road, da Nyíregyháza a Ibrány, prova della Nations Cup per la categoria...


Un campionato del Mondo su strada, una Vuelta, quattro Liege-Bastogne-Liege, cinque Flèche Wallonne, sedici vittorie nei Grandi Giri e molto altro ancora per un totale di centotrentatré vittorie in carriera. Lui è Alejandro Valverde, uno dei più carismatici campioni del...


Tutto è pronto per la Vuelta di Spagna e Primoz Roglic, super favorito per la vittoria finale, vuole essere cauto e punta il dito su Remco Evenepoel. «Remco non deve dimostrare niente a nessuno – ha detto Roglic –, è...


Il Covid 19 è un nemico subdolo e continua ad insinuarsi nelle nostre vite. Oggi, alla vigilia della Vuelta, ha colpito l'esperto spagnolo Angel Madrazo che è risultato positivo e, pur non presentando alcun sintomo ed essendo in perfetta salute,...


E quindi, siamo di fronte ad uno scandalo? Ce lo dirà il tempo, ce lo dovranno spiegare il presidente e - sottolineo - amico Cordiano Dagnoni e il Segretario Generale Marcello Tolu. Dovranno chiedere spiegazioni i vicepresidenti tutti e i...


«Annuncio che non parteciperò alla Vuelta per far valere le mie ragioni davanti al Tribunale Arbitrale dello Sport (CAS), tornerò al calendario delle gare a fine stagione». Con un comunicato stringato Nairo Quintana annuncia la decisione presa in extremis di...


Il 26enne scalatore belga lascerà a fine stagione la Lotto Soudal per accasarsi alla TotalEnergies. «Sono veramente felice perché sin dai primi contatti con lo staff tecnico della TotalEnergies ho sentito la loro fiducia e mi hanno presentato un ottimo...


TBRADIO

-

00:00
00:00
VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155




Editoriale Rapporti & Relazioni Gatti & Misfatti I Dubbi Scripta Manent Fisco così per Sport L'Ora del Pasto Le Storie del Figio ZEROSBATTI Mental Coach