GIRO D'ITALIA. METTI IL CROSS A SUON DI CIOTOLI...

CICLOCROSS | 29/11/2021 | 07:48

Terra, sabbia, fango, acqua, talvolta neve, molto più spesso vento, sono gli ingredienti base del ciclocross. Coinvolgono la vista e il tatto, raramente il gusto quando il sudore si impasta con la polvere o si cade rovinosamente nella melma. Dal Gran Premio Città di Mattinata, 5^ tappa del Giro d’Italia Ciclocross che ha colorato di rosa la Puglia nell’ultima domenica di novembre, un altro dei cinque sensi si aggiunge ad ampliare lo spettro sensoriale della disciplina: l’udito. È stato infatti il caratteristico quanto inusuale acciottolare dei sassi della spiaggia la colonna sonora della sfida per la maglia rosa organizzata dal tandem Scuola di Ciclismo Franco Ballerini & Team Bike Terenzi con la regia dell’ASD Romano Scotti.Sulla suggestiva Piana di Mattinata, all’ombra dell’austero Monte Saraceno e con un persistente vento dal mare, i girini del fango hanno alternato il verde degli ulivi al turchese dello spumeggiante Adriatico nella più efficace delle cornici di Puglia, con la calda ed encomiabile accoglienza logistica del ristorante “Il Giardino di Monsignore” che ha spalancato le sue porte, i suoi spazi e la sua creatività ai fornelli alla grande famiglia del Giro d’Italia Ciclocross.


Una ricaduta importante proprio per il comparto turistico e alberghiero in piena logica di destagionalizzazione, come sottolineato a più riprese dal sindaco di Mattinata Michele Bisceglia, che ha tenuto a battesimo il Giro d’Italia Ciclocross nel Gargano, definito “lo sperone dello stivale”, un legame stretto col territorio rimarcato anche dalla scelta di portare in premiazione i prodotti tipici da forno del Panificio Cascione. Entusiasmi alle stelle anche per Giuseppe Marzano che può aggiungere al prezioso curriculum organizzativo della sua Scuola di Ciclismo Franco Ballerini, già nota per le attività nel sociale e tra i più piccoli, la tappa numero 78 dell’intera storia del Giro d’Italia Ciclocross. Emozione che Claudio Terenzi, insieme al vulcanico biancoceleste Team Bike Terenzi magistralmente coordinato da Vanessa Casati, aveva già provato lo scorso anno a Ladispoli e che con spirito di collaborazione fattiva ha condiviso con gli amici Pugliesi, cui è già legato dal Consorzio Puglia Bici e Futuro.Le premesse, d’altronde, erano importanti, se si considera che proprio l’anteprima del Gran Premio Città di Mattinata era stata scelta sabato come sfondo per la ratifica del protocollo d’intesa “Pedalare per viaggiare” tra Regione Puglia, Federciclismo e ben 26 amministrazioni comunali. «Ogni volta che si scende in Puglia si riparte col cuore colmo di gratitudine e di affetto verso lo splendido popolo di questa terra – ha infatti commentato Fausto Scotti, coordinatore del GIC, organizzato dall’ASD Romano Scotti da 14 anni – che tra Salento, Capitanata e Terra di Bari fa a gara per superarsi in accoglienza e generosità. Mattinata è stata una scoperta radicale per il Giro d’Italia Ciclocross, perché qui l‘ASD Romano Scotti ha trovato esattamente la tipologia di persone con cui ama lavorare. Grazie al comitato di tappa per aver condiviso l’entusiasmo, ma in particolare chapeau all’Amministrazione Comunale che ha fortemente sostenuto il Gran Premio Città di Mattinata con azioni concrete e un supporto incondizionato. E un grande grazie agli amici deI Giardino di Monsignore e Tre Torri (percorso), Lido Sant’Antonio (area Team), Lido San Matteo (parcheggi), e Area Camper Elianti per la grande e generosa disponibilità. Così come tanta riconoscenza è da tributare a tutti i gestori delle strutture ricettive che hanno riaperto appositamente per ospitare la Carovana del Giro d’Italia Ciclocross. È proprio vero che la Puglia è uno stato d’animo e noi siamo ben felici di restare in questa regione per goderci a pieno il prossimo appuntamento».


Dal punto di vista agonistico il Gran Premio Città di Mattinata ha permesso a numerosi outsider di esaltarsi, riuscendo talvolta a scompaginare i piani delle classifiche generali, con il simbolo del primato (maglia rosa e maglia bianca) che ha globalmente cambiato ben 5 dei 14 possessori. Un rimescolamento di carte che ben giova all’economia e alla spettacolarità del circuito che ha appena compiuto il suo Giro di boa e si appresta ora a scendere ancora più a sud per la tappa in assoluto più vicina al Tropico dell’intero calendario. In piena atmosfera natalizia si correrà infatti a Gallipoli il 19 dicembre, città in cui sono già in avanzata fase di sviluppo tutte le procedure preliminari.

LE GARE E I PODI

Uomini Open (EL+U23)1° Folcarelli Antonio (Race Mountain Folcarelli Team)2° Cominelli Cristian (Scott Racing Team) - maglia rosa3° Loconsolo Ettore (Team Fracor)4° Pavan Marco (DP 66 Giant SMP) – maglia biancaDue gare nella gara, conclusesi entrambe con lo stesso copione, un arrivo allo sprint (serrato e incerto) che ha premiato l’inseguitore a discapito della maglia rosa e della maglia bianca. Così Antonio Folcarelli ha avuto la meglio di Cristian Cominelli dopo un confronto senza esclusione di colpi che ha caratterizzato tutta la corsa e che regala al laziale la seconda affermazione stagionale nella Corsa Rosa. Chapeau per l’esperto Cominelli, che pur potendosi teoricamente applicare una logica di controllo in chiave classifica generale, ha onorato il simbolo del primato sino alla bandiera a scacchi: un esempio per tutti. Duello emozionante anche per il terzo gradino del podio, con Ettore Loconsolo e Marco Pavan che hanno battagliato su ogni centimetro dello scivoloso percorso di Mattinata, studiandosi a lungo prima di concludere la corsa nello sprint che ha premiato il giovane biscegliese (al primo anno nella categoria) a discapito della maglia bianca piemontese.Donne Open (DE+DU+DJ)1^ Papo Alice (Asd Dp66 Giant Smp)2^ Canciani Lisa (Asd Dp66 Giant Smp) – maglia bianca3^ Donati Tanya (Team Bike Terenzi)È doppietta DP 66 nella gara riservata alle Donne Open, con Alice Papo che non fa certo rimpiangere Sara Casasola e ne imita la gestione della corsa, aggiudicandosi una preziosissima ed elegante vittoria tra gli ulivi di Mattinata. Alle sue spalle la compagna di squadra Lisa Canciani mette sempre più in cassaforte la maglia bianca e Tanya Donati conquista un meritatissimo primo podio al Giro d’Italia Ciclocross.Juniores1° Vari Simone (Race Mountain Folcarelli Team) - maglia rosa2° De Paolis Federico (Race Mountain Folcarelli Team)3° Carrer Ivan (Team Bike Terenzi)Simone Vari bissa il successo di Follonica e ricuce in un sol boccone il divario da Paletti: una vittoria davvero speciale quella di Mattinata che tra il verde e il turchese gli regala un rosa mai così acceso e meritato, specialmente dopo aver dominato senza indugi la gara riservata alla categoria juniores. Alle sue spalle la lunghissima rimonta di Ivan Carrer si è quasi finalizzata negli ultimi metri, ma il tenace Federico De Paolis ha ben saputo gestire lo sprint, marcando una preziosa doppietta per il Race Mountain Folcarelli.Allievi Uomini 1° anno1° Da Rios Riccardo (Soc. Sport.Sanfiorese) - maglia bianca2° Proietti Gagliardoni Mattia (Asd U.C.Foligno)3° Baruzzi Francesco (Team Piton)Allievi Uomini 2° anno1° Bonafini Edoardo (Ac F. Bessi Calenzano)2° Viezzi Stefano (Asd Dp66 Giant Smp) - maglia rosa-azzurra3° Bosio Tommaso (G.S. Cicli Fiorin Cycling Team Asd)Donne Allieve1^ Bianchi Arianna (Guerciotti Development) - maglia rosa-azzurra2^ Sanarini Linda (U.S.Scuola Ciclismo Vo')3^ Rinaldoni Giulia (Team Cingolani)Esordienti Uomini1° Cerame Nicola (Sc.Castellettese Cicli Varsalona) - maglia rosa-azzurra2° Carosi Vincenzo (Race Mountain Folcarelli Team)3° Acquaviva Gregorio (Dotta Bike Racing Team)Donne Esordienti1^ Bianchi Elisa (Team Piton) - maglia rosa-azzurra2^ Azzetti Nicole (Team Piton)3^ Scalorbi Emma (Calderara Stm Riduttori)Master Fascia 1 (under 45)1° Macculi Antonio (Team Cingolani) - maglia rosa-azzurra2° Caracciolo Leonardo (Triono Racing S.C. Centrobici)3° Trovarelli Fabrizio (Asd Bike Lab - Team Astolfi)Master Fascia 2 (over 45)1° Folcarelli Massimo (Race Mountain Folcarelli Team) - maglia rosa-azzurra2° Palmisano Biagio ("A. Narducci" Team L. Cofano)3° Carrer Luigi (Asd Team Eurobike)Master Women1^ Di Lorenzo Sabrina (Pro Bike Riding Team) - maglia rosa-azzurra2^ Valluzzi Eleonora Cristina (Loco Bikers)

Copyright © TBW
COMMENTI
Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.
Se non sei registrato clicca qui.
TBRADIO

00:00
00:00
Si corso oggi ad Hamme (Belgio) il Flandriencross valido per la challenge X2O. Tra gli elite torna al successo il belga Laurens Sweeck (Pauwels Sauzen Bingoal) che precede i connazionali Toon Aerts (Baloise Trek Lions) e il compagno di squadra...


Un nome nuovo ma una storia che inizia da molto lontano: Sprint Cycling Agency è l’unione delle agenzie fotografiche BettiniPhoto e Photo Gomez Sport con l’aggiunta del marchio Sprint Cycling. E nasce con uno slogan che non ammette discusioni: più...


Si conclude oggi, sabato 22 gennaio, il training camp della Bardiani CSF Faizanè. 10 giorni di intensi allenamenti con oltre 40 ore in sella e 1.200 km percorsi, oltre a lavori specifici e test atletici in vista dei primi appuntamenti...


Ancora una bella prova di Didier Mechan alla Vuelta al Tachira. Il colombiano ieri ha chiuso al terzo posto la sesta tappa con arrivo in salita alla Casa del Padre. Il successo è andato a Roniel Campos, che a due...


Victor Campenaerts è sempre stato un sostenitore dell’allenamento in altura e dei benefici che questo comporta. Per questo inizio di stagione, il belga - che è approdato alla Lotto Soudal - aveva programmato con i compagni di squadra un ritiro...


Consapevolezza, complicità e tante risate: un mix di ingredienti vincenti, quello emerso dalla chiacchierata virtuale di ieri sera che visto coinvolte le ragazze della Nazionale femminile strada e pista. Un simpatico sneak peek dal raduno delle azzurre, in questi giorni...


«Dopo 4 anni con Androni non abbiamo più rinnovato. Era ora di cambiare, sia per loro che per me. Accetto questa scelta. Ci siamo lasciati in buoni rapporti e ora punto ad una nuova avventura. Lascio una porta aperta ad...


L’Europa del ciclismo si rimette in moto. Dopo le prime - poche - gare stagionali in Nuova Zelanda, Australia e Venezuela (fino a domani c’è la Vuelta al Tachira), si apre domani la stagione agonistica 2022 anche nel Vecchio Continente....


E’ scomparso venerdì 21 gennaio, all’età di 86 anni, Ilario Taus. Marchigiano di Corinaldo, in provincia di Ancona, era molto conosciuto nel suo territorio per la sua varia attività e disponibilità in diversi settori della comunità. Era pure un grande...


Nonostante l’aumento dei casi positivi al Covid-19, in Belgio sono ottimisti e dopo due anni senza pubblico sarà possibile rivedere i tifosi in festa sulle strade del Giro delle Fiandre. A dirlo è il noto virologo dell’università di Lovanio Marc...


TBRADIO

-

00:00
00:00
VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155




Editoriale Rapporti & Relazioni Gatti & Misfatti I Dubbi Scripta Manent Fisco così per Sport L'Ora del Pasto Le Storie del Figio ZEROSBATTI