LA VINI ZABU' AFFIANCA LA INTERMARCHE' WANTY GOBERT

PROFESSIONISTI | 25/11/2021 | 08:10
di Francesca Monzone

Come avevamo annunciato in anteprima, il World Tour avrà una nuova sponsorizzazione italiana, grazie al raddoppio di Valentino Sciotti e della Vini Fantini Group che, dopo la Israel Start Up Nation, hanno deciso di puntare sulla Intermarchè - Wanty - Gobert con il marchio Vini Zabù.


Madrina della presentazione italiana della squadra è stata Giulia Sciotti, brand ambassador di Vini Fantini Group, che nella splendida cornice del castello di Ortona in Abruzzo, ha fatto gli onori di casa. Il viaggio italiano del team belga è iniziato con la visita ai nuovi stabilimenti dell’azienda vinicola con il general manager della Wanty - Gobert - Intermarchè Jean François Bourlart, il direttore sportivo Valerio Piva e il corridore Lorenzo Rota, prima di andare a Ortona nel castello, dove la famiglia Sciotti ha presentato la squadra.


«Siamo molto contenti di questa nuova avventura con la Intermarchè - Wanty - Gobert - ha detto Giulia Sciotti -. E’ una squadra approdata da poco nel World Tour ma ha dimostrato grandi qualità. Oltre ad aver vinto, è una squadra che ha onorato le corse andando in fuga in tante occasioni. Siamo contenti perché entreremo nel World Tour con una seconda squadra, puntando ancora su valori importanti, perché - come azienda che ha deciso di investire nello sport - crediamo nel ciclismo etico, sano, puro e trasparente e sappiamo che la Intermarchè - Wanty - Gobert crede nei nostri stessi valori. Per noi questa è una squadra strategica, perché per la Vini Fantini Group il mercato del vino in Belgio è molto importante».

Felice di questa nuova partnership è il numero uno del team belga Jean François Bourlart, che ha voluto raccontare il percorso del suo team. «Si è appena concluso il nostro primo anno nel World Tour e abbiamo finito al 14° posto del ranking mondiale. All’inizio del 2001 eravamo molto giovani, ma anno dopo anno abbiamo cercato di salire di categoria. Nel 2016 Gasparotto ha vinto l’Amstel Gold Race e abbiamo vinto la classifica della seconda divisione. Siamo arrivati al Tour nel 2017 e poi siamo tornati fino al 2019. Siamo orgogliosi di questo perché sono pochissime le squadre non francesi ad aver ottenuto una wild card per il Tour. Nel 2020 non siamo stati invitati e questo ci ha spinto a voler diventare una squadra World Tour. A fine 2020 abbiamo acquistato la licenza per la massima categoria (dalla CCC, ndr) con validità fino al 2022, ma cercheremo di tenerla anche per i prossimi anni. Sappiamo che adesso, con il nome Vini Zabù sulla maglia, i tifosi italiani impareranno a conoscerci e ad apprezzarci».

Questa nuova collaborazione è motivo di orgoglio per il direttore Valerio Piva che, grazie all’ingresso in squadra della Vini Zabù, sente di essere adesso parte di un team in parte italiano. «Abbiamo iniziato a vincere e questo ci ha dato grandi emozioni - ha detto Piva -: Kristoff è entrato in squadra per rafforzare il team e sarà il nostro uomo per le Classiche a partire dalla Milano-Sanremo e poi proseguirà con le corse in Belgio e il Tour de France. Louis Meintjes sarà il nostro uomo per i grandi giri e poi c’è Lorenzo Rota, un giovane nel quale crediamo molto».

Chiamato in causa, Lorenzo Rota è certo che nel 2022 potrà fare grandi cose. «La squadra sta crescendo e sono convinto che la prossima stagione sarà migliore - ha detto il bergamasco -. Vorrei vincere anche perché so che una vittoria mi aiuterà a sbloccarmi. Il mio programma nel 2022 sarà simile a quello di quest’anno con gare in Francia, per poi spostarmi in Italia dove sarò alla Sanremo e penso che disputerò anche il Giro. Mi piace correre in Belgio, ma il Lombardia è la corsa che mi piace di più, perché per me è la corsa di casa».

Copyright © TBW
COMMENTI
Bertazzo
25 novembre 2021 09:38 Oritiz
Ci mettiamo anche Liam in squadra?

Una professional in meno in italia?
25 novembre 2021 11:36 geo
Il team di Citracca e Scinto che fine farà?

Professional
25 novembre 2021 13:04 cocco88
Orma per scinto e citracca la vedo dura .. e non è una bella notizia per tutto il ciclismo italiano … purtroppo le informazioni nel ciclismo sono 20 anni dietro ad altri sport .. si leggono comunicati di squadre senza elencare i roster dei corridori … squadre in difficoltà che si celano dietro ai silenzi senza dare novità agli appassionati …

Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.
Se non sei registrato clicca qui.
TBRADIO

00:00
00:00
Resta in terapia intensiva all'ospedale di Niguarda di Milano e la prognosi resta riservata, ma Johnny Carera, ricoverato a seguito dell’incidente stradale del 26 novembre scorso sull’A4 all'altezza di Agrate, mostra segni evidenti di miglioramento. Attorno al manager di Pogacar...


Il ciclismo lombardo ha festeggiato i suoi grandi attori al Teatro Città di Legnano Talisio Tirinnanzi con una festa in grande stile. Una giornata speciale dedicata ai migliori della stagione 2021 che con i loro risultati hanno esaltato la scuola...


Due italiani esperti come Filippo Fortin e Mauro Finetto continueranno la loro avventura ciclistica con il team Continental tedesco Maloja Pushbikers.Finetto (nella foto) arriva dalla professional francese Delko, mentre Fortin già correva nella categoria Continental con l’austriaca Team Vorarlberg. Con...


Per il 2021 la candidatura della Arkea Samsic per il Giro d'Italia non ebbe successo, ma il team bretone non molla la presa e rilancia la propria richiesta alla RCS Sport. Nessuna dichiarazione ufficiale in proposito, ma le parole di...


Nella sua giovane carriera ha dimostrato di adattarsi perfettamente ad ogni tipo di bicicletta e terreno ma sabato 11 e domenica 12 dicembre a Vermiglio, in Val di Sole, Thomas Pidcock si troverà di fronte un’ennesima grande sfida: padroneggiare una...


«Abbiamo vinto una bella volata»: è il commento di Elia Viviani quando sa del buon successo ottenuto dalla vendita delle “Stelle di Natale” a sostegno della lotta contro le leucemie. Della Ail - Associazione italiana contro le leucemie - l’olimpionico...


È un ritorno, carico di suggestioni, perchè chi ama il ciclismo non può fare a meno di ricordare la Salvarani, una delle squadre più iconiche della storia del ciclismo. In attività dal 1963 al 1972, la Salvarani Vinse...


Caro Direttore, faccio slancio di diplomazia: lode e applausi, senza ironia, a chi organizza e dirige un Grande Tour. Con tutto quello che il Padreterno ci ha destinato negli ultimi tempi, non può essere che così. Mi permetto di aggiungere,...


Canyon ne è certa,  la nuova Torque non ha confini e può accontentare qualsiasi rider nei bike park di tutto il mondo o competere all’Enduro World Series. Vi sembra poco? Messi da parte il proclami una cosa è certa, gli ingegneri Canyon...


Si è spento Ferruccio Ferro, atleta e direttore sportivo di ciclismo. Era nato il 14 marzo 1952, aveva 69 anni. Abitava a Bertipaglia (Padova) e scoprì da dilettante Matteo Tosatto, il recordmen delle corse a tappe tra i professionisti e...


TBRADIO

-

00:00
00:00
VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155




Editoriale Rapporti & Relazioni Gatti & Misfatti I Dubbi Scripta Manent Fisco così per Sport L'Ora del Pasto Le Storie del Figio ZEROSBATTI