L'ORA DEL PASTO. STARE BENE CON EDITA

GRAN FONDO | 21/06/2019 | 07:32
di Marco Pastonesi

 

Arrivarono alle tre di notte, troppo tardi per andare in albergo, così rimasero a dormire nel furgone. Cinque atlete, un tecnico e un factotum: la squadra nazionale lituana. La mattina si precipitarono al quartier tappa per ritirare i dorsali, ma l’organizzatore, Brunello Fanini, sconsolato, allargò le braccia: il Giro d’Italia donne era partito il giorno prima. E a nulla valsero spiegazioni e giustificazioni, preghiere e implorazioni, a nulla valse anche la richiesta finale di essere inseriti in classifica con il tempo dell’ultima arrivata il giorno prima, nel cronoprologo. Pare che Fanini dette un piccolo contributo economico perché la nazionale lituana potesse tornare a casa. Invece, anche per evitare altre trafile per permessi e visti, fu improvvisato un ritiro in altura: a Isola 2000, in Francia. Le cinque atlete, il tecnico e il factotum si stabilirono in un’area di parcheggio, montarono la tenda e cominciarono gli allenamenti. Giù e su, giù e su, giù e su. Finché cominciò il Tour de France donne. Stavolta, alla partenza, la nazionale lituana si presentò puntuale.

Edita Pucinskaite aveva 18 anni e scopriva il mondo. Ne avrebbe fatta di strada, trionfando – fra l’altro – in due Giri, un Tour (in maglia gialla dal primo all’ultimo giorno) e un Mondiale (quello di Verona 1999), fino a diventare una di noi: casa e famiglia a Monsummano Terme e granfondo a Pistoia. E’ la decima edizione e si disputa domenica 23 giugno (partenza alle 7.15 da piazza del Duomo). Quattro percorsi per bici da strada (59 km con 530 metri di dislivello; 83 km con 1949 metri; 115 km con 2846 metri; 144 km con 3805 metri) e uno per mountain Bike (51 km con 1500 metri di dislivello), benvenute anche handbike e bici elettriche.

C’è molto di Edita – disponibilità, curiosità, rispetto, gratitudine, sostegno - in questa festa cicloturistica organizzata dall’Avis Bike di Pistoia: dagli obiettivi (promuovere la donazione del sangue, la cultura della solidarietà nello sport e il territorio, e offrire ai ciclisti non agonisti una giornata di sano sudore, natura, cultura, buona cucina – perfino vin santo e cantucci - e divertimento) alla beneficenza (3 euro della quota di ogni iscritto saranno devoluti a un progetto di Emergency; finora la granfondo ha già dato 26mila euro), dal tratto cronometrato in salita (2,2 km a Spignana, per soddisfare istinti agonistici) ai due di sterrato (facoltativi, per provare brividi eroici), dalla garetta per i bambini (dai 3 ai 12 anni, sabato alle 15.30 al Circolo Arci Santomato di Pistoia) all’incontro con i volontari di Emergency (sabato alle 16.30, nello stesso Circolo Arci), dalle collaborazioni con un liceo artistico e con un testimone della Federazione italiana malattie polmonari rare, che correrà con l’ossigeno in spalla. “La bici – sostiene Edita – ci aiuta a stare al mondo”. E a starci meglio.

 

 

 

 

Copyright © TBW
COMMENTI
Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.
Se non sei registrato clicca qui.

  Auspicato da tutti (quanto era trascorso da un incontro simile?) si è tenuto presso la sede del CONI regionale a Firenze, l’incontro tra gli esponenti del Comitato Regionale Toscana ed i rappresentanti della Regione Toscana. Per il ciclismo il...


Torna stasera alle 19 su Raisport HD l'appuntamento settimanale Radiocorsa. In studio con Andrea De Luca e Beppe Conti ci sarà il team manager della Trek Segafredo Luca Guercilena con il quale si parlerà del futuro di Vincenzo Nibali. Grande...


Astigiano di Revignano era nato il 23 gennaio 1929, Alberto Negro detto "Bertino" è passato tra i professionisti nel 1995 ed è stato il gregario di Coppi, De Filippis e Messina alla Carpano, alla Torpado e all'Asborno Frejus. Il suo...


Una vittoria che vale tantissimo quella di Fernando Gaviria al Tour of Guangxi. Oltre al fatto che un successo nel WorldTour fa sempre bene, per lo sprinter colombiano, festeggiato dai tanti abitanti di Beihai giunti al traguardo, è molto di...


Si va sempre più delineando la squadra Allievi del Pedale Senaghese per la stagione 2020. Mai come quest'anno il team milanese si è gettato con decisione sul mercato ciclistico giovanile mettendo a segno colpi importanti. Gli ultimi in ordine di...


È iniziato ieri il lungo autunno della pista sulle frequenze di Eurosport: tutti gli appassionati dei velodromi, infatti, possono seguire tutte le sere (a partire dalle 19) la diretta dei campionati europei in svolgimento ad Apeldoorn e poi la settimana...


Prosegue la linea verde per il Cycling Team Friuli: in vista della stagione 2020, infatti, i tecnici bianco-neri hanno scelto di investire su altri tre promettenti ragazzi juniores che saranno al primo anno nella categoria Under 23. Si tratta di Edoardo Sandri, Matteo...


Autunno, tempo di grande transizione ma anche di ottime soddisfazioni raccolte sui pedali. No? La gamba gira a meraviglia, la velocità di crociera è alta e le sensazioni sono migliori oggi rispetto ad inizio anno, quindi perché rinunciare anche a...


La prima tappa del Tour of Guangxi ripropone un grande Fernando Gaviria. Il velocista della UAE Emirates, dopo una stagione a dir poco tribolata, si è aggiudicato lo sprint, beffando di qualche centimetro Pascal Ackermann (Bora-hansgrohe), partito troppo lungo e...


Il Tour of Guangxi, scattato oggi, è l’ultimo appuntamento di WorldTour della stagione 2019 ma lo sguardo di squadre e corridori è già volto al prossimo anno. In casa UAE Team Emirates l’organico è già stato definito e saranno trenta i...


VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155

[X] Il nostro sito web utilizza i cookies (piccoli file salvati sul tuo hard disk) per migliorare la navigazione, analizzare l'accesso alle pagine web e personalizzare i propri servizi. L'utente è consapevole che, se esplora il nostro sito web, accetta l'utilizzo dei cookies.
Per maggiori informazioni consulta la nostra privacy policy