ALLENAMENTO, CICLISTI PROFESSIONISTI E PISTE CICLABILI

GIUSTIZIA | 19/04/2019 | 07:42

Riceviamo e condividiamo questa nota relativa agli sviluppi riguardanti la vicenda del corridore professionista Davide Ballerini, un anno fa coinvolto in un incidente stradale.

Nel maggio 2018 Davide Ballerini rimaneva coinvolto in un sinistro stradale mentre si allenava nella strada lungolago di Como e veniva indebitamente contravvenzionato per non avere utilizzato la prospiciente pista ciclopedonale. La notizia veniva ripresa dai principali quotidiani locali e taluni nazionali.


L’atleta, per il tramite dell’avv. Filippo Martini di Bologna impugnava il provvedimento in quanto chiaramente lesivo del proprio diritto (costituzionalmente tutelato, come lavoratore) di poter svolgere liberamente la propria attività lavorativa di allenamento (che può svolgersi solo lungo le strade, non in campi sportivi, non in palestre come per altri sportivi). Inoltre, per il fatto che, come la maggior parte di quelle presenti in Italia, la pista in questione non era “esclusivamente ciclabile” ma ciclopedonale ossia promiscua nonostante la presenza di una legge (la 2 del 11.1.18) che disciplina lo sviluppo della mobilità ciclabile e la realizzazione di una rete nazionale di piste ciclabili ad hoc.


All’esito il Giudice di Pace di Como (sentenza n. 1027 del 13.11.2018) ha pienamente accolto il ricorso, consentendo così che non si radicasse un pericoloso precedente per i ciclisti, specie professionisti, che notoriamente si allenano con velocità, tempistiche e metodiche del tutto incompatibili con il lento traffico ed i frequenti ostacoli che si incontrano sulle piste ciclopedonali, spesso interrotte da saliscendi, panchine, pedoni, se non auto parcheggiate, fioriere e pali della luce.

Questo piccolo tassello, si va ad incardinare in un mosaico ben più strutturato, teso prima ancora che a radicare piste ciclabili sempre più sicure sui territori, a creare una cultura stradale educata al reciproco rispetto tra gli utenti. Battaglia, questa, in cui spicca per merito e impegno l’ottima Accpi presieduta da Cristian Salvato a cui auspichiamo poter dare questo piccolo contributo a supporto della meritoria opera portata coraggiosamente e indomitamente avanti.

Copyright © TBW
COMMENTI
Menomale
19 aprile 2019 08:01 Campa23
Ogni tanto un po di buon senso

Ciclabile, Ballerini
19 aprile 2019 11:38 Anbronte
La cosiddetta pista ciclabile che va da Como, Villa Olmo, a Cernobbio, non è altro che un marciapiede con rialzi ,ostacoli di metallo, pericolosissima per chi va in bicicletta, se una persona cade da questo marciapiede, molto alto, minimo si rompe la clavicola. Oltretutto è sempre molto affollata ,giustamente, da persone che camminano, corrono, portano a passeggio il cane. Sarà stata veramente collaudata come pista ciclabile?

Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.
Se non sei registrato clicca qui.
TBRADIO

00:00
00:00
Arnaud DEMARE. 10. Alé! Non è solo il logo del produttore di maglie, ma è l’ennesimo grido di battaglia del velocista transalpino, prima dell’urlo finale: olé! Terzo squillo di tromba del ragazzo in maglia ciclamino, terzo acuto rossiniano di uno...


Non capisco ma mi adeguo, dicevano una volta in casa Arbore. Qui al Giro 2022 si va avanti così. Bisogna andare avanti così per forza, alternative non ce ne sono. Dicono tutti, sempre, in continuazione, che bisogna aspettare la terza...


Disagi per l’ingorgo stradale provocato dal Giro E, che ha bloccato buona parte del seguito autorizzato: è la conferma che in questo Giro il principale problema resta il tappo. Sta bene il tecnico che ha oscurato la Rai in sala...


Tris di Arnaud Demare al Giro 2022. Il francese maglia ciclamino,   già vincitore a Messina e Scalea, si è imposto a   Cuneo al temine di una tappa (150 km)  che ha tenuto col fiato sospeso perché il gruppo ha...


Da qualche settimana Egan Bernal è tornato in Europa, per allenarsi e proseguire il suo lento cammino di recupero dop il bruttissimo incidente del quale è stato vittima nello scorso mese di gennaio. Ieri sera era a Cuneo, dove ha...


Lo straordinario 2022 del ciclismo femminile italiano continua e soprattutto porta alla ribalta nuovi nomi. Oggi gli applausi sono per Matilde Vitillo, portacolori della Bepink; che ha vinto la seconda tappa Vuelta a Burgos, la Sasamón - Aguilar de Campoo...


Dopo 35 km il colpo di scena: Romain Bardet scende di bicicletta, si accascia, poi si siede sul marciapiede. Pochi minuti e arriva la notizia clamorosa del ritiro del francese, capitano della DSM. Marco Saligari, motocronaca di RaiDue, era al...


Domani col Gran Premio Santa Rita scatta la Due Giorni Marchigiana 2022. Le due competizioni unite da una challenge a punti si svolgeranno con partenza e arrivo nel territorio comunale di Castelfidardo, attiva cittadina adagiata sulle colline dell’entroterra di Ancona....


La puntata di Velò andata in onda ieri sera su TvSei è stata particolarmente interessante, si è parlato di Giro d'Italia con Luciano Rabottini, Riccardo Magrini e Valentino Sciotto: sotto riflettori la seconda settimana della corsa rosa. Se la volete vedere o rivedere, potete...


Imprenditori e amministratori pubblici uniti per collaborare attivamente con gli organizzatori della tappa del Giro Donne in programma il 7 luglio con partenza da Prevalle e arrivo al Maniva dopo 112 chilometri abbondanti. Prima, durante e dopo la presentazione svolta...


TBRADIO

-

00:00
00:00
VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155




Editoriale Rapporti & Relazioni Gatti & Misfatti I Dubbi Scripta Manent Fisco così per Sport L'Ora del Pasto Le Storie del Figio ZEROSBATTI Mental Coach