La Katusha si è presentata al mondo

| 24/12/2008 | 11:38
All’interno del centro stampa della compagnia di olio e gas ITERA, azienda alla quale si deve non solo il progetto della squadra Pro-Tour, ma l’intero progetto globale dello sviluppo del ciclismo in Russia, è stata presentata Katusha. La squadra diretta da Stefano Feltrin e Omar Piscina, con Presidente Andrei Tchmil, ha ventisette atleti in organigo tra cui i leader Pozzato, Mc Ewen, Steegmans e Karpets. Numerosi gli ospiti importanti che hanno presenziato all’evento tra cui il presidente di Itera Igor Makarov, il presidente della Repubblica Moldava Vladimir Voronin e il direttore del Giro d’Italia Angelo Zomegnan. Corridori: Bodrogi Laszlo Botcharov Alexander, Brutt Pavel Colom Toni, Dehaes Kenny, Eskov Nikita, Galimzyanov Denis, Horrach Joan, Ignatyev Mikhail, Ivanov Serguei, Karpets Vladimir, Klimov Sergey, Markov Alexey, Mazzanti Luca, Mcewen Robbie, Mikhailov Gennady, Napolitano Danilo, Petrov Evgueni, Pfannberger Christian, Pozzato Filippo, Rovny Ivan, Serov Alexander, Steegmans Gert, Swift Ben, Trusov Nikolai, Vandenbergh Stijn, Vantomme Maxime. Igor Makarov (presidente di Itera, compagnia di olio e gas): “Finalmente la Russia è approdata nel grande ciclismo professionistico. Abbiamo atteso molto questo momento; abbiamo lottato, abbattuto diverse barriere e problemi che portavano alla nascita di “Katusha”, il primo team russo iscritto al Pro-Tour. La nostra speranza è che Katusha diventi il faro del ciclismo nazionale, un modo di rappresentare nel mondo il nostro volto e i nostri colori. Tutti noi ci aspettiamo grandi cose. Ma Katusha non è soltanto un progetto di sport. È qualcosa di più. E’ una combinazione di componenti sociali, economici e politici espressi grazie al mondo dello sport”. Andrei Tchmil (presidente del Team Katusha): “All’interno del nostro Team abbineremo con sapienza l’esperienza di corridori importanti che hanno saputo vincere corse importanti in questi anni, all'entusiasmo dei giovani russi che muoveranno i primi passi nella massima lega di ciclismo professionistico. La Russia tramite Katusha, porterà in tutto il pianeta un’importante e lunga tradizione costruita nel mondo del ciclismo”. Stefano Feltrin (General Manager): “Questa squadra è la punta dell'iceberg di un progetto ambizioso, che intende rilanciare il movimento del ciclismo in Russia. Abbiamo alle spalle una nazione intera e quindi pesa sulle nostre spalle una grande responsabilità. Dal punto di vista professionale sarà una grande esperienza”. Omar Piscina (Team Manager): “Oggi è un giorno storico. Avere l'onore di presentare a uno stato come la Russia, fino a poco tempo fa chiuso a certe iniziative, una squadra Pro-Tour di questo livello è veramente gratificante. Lavoriamo a un progetto importante che speriamo possa portare risultati concreti». Filippo Pozzato: “Sono felice di fare parte di un progetto così importante. È un’esperienza unica, molto affascinante che mi stimola fortemente. Spero di riuscire a vincere fin da subito e di farlo spesso durante la stagione. Centrare una delle classiche monumento, che mi si addicono, sarebbe il Massimo”.
Copyright © TBW
COMMENTI
Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.
Se non sei registrato clicca qui.
TBRADIO

00:00
00:00
Dries DE BONDT. 10 e lode. Il 30enne passistone belga fa filotto e si porta a casa di tutto e di più: traguardi volanti e quello finale. Prende di tutto, perché lui dopo la beffa di Reggio Emilia (è stato...


Ancora un secondo posto al Giro per Edoardo Affini, il corridore della Jumbo-Visma che dallo scorso ann, sta inseguendo una vittoria di tappa alla corsa rosa. Affini oggi aveva deciso di provare a vincere, con la consapevolezza che le uniche...


Come già accaduto nella prima tappa, Remco Evenepoel impone la sua legge nella terza frazione del Tour of Norway, la Gol - Stavsro di 175 km. Il belga della Quick Step Alpha Vynil a staccato tutti per andare a cogliere...


Non sono su Twitter (per incassare insulti mi basta Facebook, almeno non sono anonimi), non sono su Twitter eppure alla partenza mi mostrano un tweet di Jacopo Guarnieri: “C'è qualcosa di peggio dei giornalisti che si lamentano di una corsa...


Ha vinto un miracolato. Lo sa, lo dice, lo racconta: «Sul traguardo ho lanciato un urlo di incredulità! Ho sempre cercato di inseguire i miei sogni, sono diventato sempre più forte e oggi ho realizzato quel sogno. Siccome più è...


Dopo tante corse al servizio di Girmay e Kristoff, Andrea Pasqualon si ritaglia un giorno da protagonista e vince il Circuit de Wallonie. Nel classico appuntamento belga, il veneto della Intermarché ha preceduto l francese Zingle della Cofidis con Phikippe...


Quarto posto di Davide Gabburo nella diciottesima tappa del Giro d’Italia, con arrivo a Treviso. Tappa che avrebbe dovuto essere l’ultimo arrivo per velocisti della Corsa Rosa, ma i 4 attaccanti impongono un ritmo forsennato e sorprendono tutti. Tra loro...


Velocisti beffati, De Bondt in festa, Affini con il sogno infranto. E la maglia bianca di Lopez finita lontano lontano. Sono questi i verdetti della diciottesima tappa del Giro d'Italia, la Borgo Valsugana-Treviso che tutto è stato tranne che una...


Il francese Jason Tesson ha vinto allo sprint la prima tappa della Boucles de la Mayenne. Il portacolori della St Michel Auber ha preceduto sul traguardo di Andouillé l'olandese Bram Weletn e il francese Thomas Boudat. Per Tesson si tratta...


Grande serenità da parte dei primi tre in classifica dopo il ritiro di Joao Almeida, contagiato dal covid: «Nessun pericolo, sulle salite si è sempre mantenuto a distanza da noi». Imbarazzo di Carapaz e Hindley per le critiche che...


TBRADIO

-

00:00
00:00
VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155




Editoriale Rapporti & Relazioni Gatti & Misfatti I Dubbi Scripta Manent Fisco così per Sport L'Ora del Pasto Le Storie del Figio ZEROSBATTI Mental Coach