MARY CRESSARI. LA DONNA DEI RECORD

LIBRI | 28/12/2023 | 08:15

Pubblicato da pochi giorni e presto nelle migliori librerie il libro di Paolo Venturini «Mary Cressari la donna dei record» edito dalla Compagnia della Stampa Massetti Rodella (euro 20), l’opera, col patrocinio della Federciclismo, ripercorre la vita sportiva e non solo della pioniera del ciclismo femminile in Italia fra gustosi ed inediti racconti, spaccato di un’epoca nella quale lo sport al femminile veniva visto sempre con malcelato sospetto e scetticismo.


Approdata al ciclismo per una coincidenza fortuita (l’organizzazione dei mondiali a Salò nel 1962) nonostante fosse uno dei suoi desideri e uno sport già praticato con successo dai fratelli maggiori Enrico e Carlo, Mary si impone subito fra le più vincenti donne cicliste di ogni epoca e apre la via alle generazioni future di cicliste.


Durante la sua carriera sportiva ha dovuto combattere contro i pregiudizi dei maschi alla guida degli enti che governavano il ciclismo che le hanno negato più volte la gioia di partecipare ai mondiali e imposto regole ancor oggi assurde per poter praticare uno sport senza la possibilità di ottenere dei guadagni (vedi sponsor e altro), ma unicamente i premi gara (comunque inferiori a quelli dei colleghi maschi).

Nella sua attività ha combattuto per fare innalzare la soglia massima di età per poter correre, prima limitata ai 30 anni, poi ulteriormente spostata oltre i 35 anni. Senza queste sue battaglie non ci sarebbe stato spazio negli anni a venire per atlete passate alla storia come Maria Canins e Fabiana Luperini capaci di cogliere i migliori risultati in età avanzata.

Mary Cressari, originaria di Faverzano di Offlaga, ma poi trasferitasi da giovane a Castel Mella dove gestiva con i genitori una trattoria alle Fornaci, raggiunge la popolarità dieci anni dopo il debutto in sella con la conquista del record dell’ora a Città del Messico, sulla stessa pista dove un mese prima si è imposto Eddy Merckx.

Due anni più tardi stabilisce al velodromo Vigorelli di Milano il massacrante record dei 100 chilometri, nato in risposta a chi riteneva le donne italiane non all’altezza di partecipare ai mondiali in Sud America. Una pronta risposta con i pedali da parte di una donna di grande carattere. Neppure la gravidanza le ha impedito di continuare una carriera durata fino al 1979 nella quale ha ottenuto, fra strada e l’amata pista, ben 143 successi, altro record che ben poche cicliste possono vantare in carriera.

Terminata l’attività agonistica per quattro anni ha diretto le ragazze della nazionale su pista finché l’ingiustificata non convocazione delle sue atlete alle Olimpiadi di Los Angeles l’ha portata alle dimissioni e ad abbandonare totalmente il ciclismo. La prefazione del libro è stata scritta da Vittoria Bussi, attualmente detentrice del record femminile, prima donna a superare il muro dei 50 orari. Da record a record.

https://www.lacompagniamassetti.it/shop/

 

Copyright © TBW
COMMENTI
Sprint
28 dicembre 2023 11:02 frakie
Ennesima volata tra la Sig.ra Cressari e la Sig.ra Tartagni. Uscite all'ultimo km accoppiate col loro libro. Li acquisterò entrambi perchè entrambe meritano gratitudine e rispetto per la loro tenacia nel non mollare mai in un tempo in cui il ciclismo femminile era sotto stimato, se non addirittura boicottato o deriso. Ho qualche anno meno di loro, ma me le ricordo toste, ma tanto toste in pista al Vigorelli e in qualche rara gara su strada. Auguri per il loro futuro.

Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.
Se non sei registrato clicca qui.
TBRADIO

00:00
00:00
Il giorno dopo l’Amstel Gold Race il vento del nord porta con sé rumors di mercato che riguardano Demi Vollering. La campionessa nazionale dei Paesi Bassi, che nel 2023 ha messo la sua firma su 17 delle 62 vittorie della...


Per un attimo avevamo quasi pensato fosse un talento destinato a perdersi, invece Tobias Foss c’è ancora, eccome se c’è. Il norvegese classe 1997 ha vinto la prima tappa del Tour of the Alps 2024, imponendosi un po’ a sorpresa...


Mattia Bais è stato uno dei tre corridori a salire sul podio delle premiazioni al termine della prima tappa del Tour of the Alps 2024. Il trentino classe 1996 si è infatti guadagnato sul campo, dopo una giornata spesa quasi...


Gerben Thijssen ha ripreso ad allenarsi meno di due settimane dopo l'incidente di mercoledì 3 aprile nella Scheldeprijs, durante la quale ha riportato la rottura parziale dei legamenti della parte esterna della caviglia.Il 25enne corridore belga, vincitore del Trofeo Palma...


Tobias Foss e la Ineos Grenadiers mettono il sigillo sulla prima tappa del Tour of the Alps 2024, la Egna-Cortina Sulla Strada del Vino di 133 km. Il norvegese, già campione del mondo a cronometro nel 2022, ha regolato allo...


Lazer, azienda che progetta e realizza caschi da oltre 100 anni, ha da sempre come primo obiettivo quello di garantire più sicurezza ai ciclisti ma si dimostra lungimirante dedicando parte della sua grande attenzione all’ambiente. In quest’ottica il nuovo casco Verde...


Segnatelo in agenda con il circolino rosso: quello di domenica 21 in diretta su tuttobiciweb è un papuntamento di quelli da non mancare. Il clou della giornata dedicata al Bikefestival Lodigiano che si svolgerà a Graffignana sarà il 4° Memorial...


Una domenica a tutto ciclismo, quella che ci attende il 21 aprile con il Bikefestival Lodigiano che si svolgerà a Graffignana con la regia organizzativa del Pedale Casalese Armofer del presidente Mario Massimini e del general manager Luca Colombo che...


Le bici sono spaziali, i caschi formidabili, i body superaerodinamici… bello, tutto perfetto. Ma per ottenere una grande performance, come quella che sarà necessaria per puntare all’oro olimpico, quello che conta maggiormente è la “macchina umana”. A Parigi i quartetti,...


Perché cambiare se le cose sono andate bene? È quanto deve aver pensato Geraint Thomas nel programmare la sua stagione 2024, che prevede, così come nel 2023, il Tour of the Alps prima del Giro d’Italia. «Mi sento abbastanza bene...


TBRADIO

-

00:00
00:00
VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155




Editoriale Rapporti & Relazioni Gatti & Misfatti I Dubbi Scripta Manent Fisco così per Sport L'Ora del Pasto Le Storie del Figio ZEROSBATTI Capitani Coraggiosi