I VOTI DI STAGI. GROVES FA IL BIS, MA GANNA FA UN NUMERO, KADEN È UN CECCHINO, MA FILIPPO HA IL COLPO IN GANNA

I VOTI DEL DIRETTORE | 30/08/2023 | 18:11
di PIer Augusto Stagi
Kaden GROVES. 10. Un team di primordine lo porta lì e lì davanti ci resta. Volata pulita, resa solo incerta nel finale da un superlativo Ganna che, partito dietro, gli arriva ad un palmo. Per il 24enne velocista australiano è la terza affermazione sulle strade della Vuelta, la seconda in questa edizione, dopo aver vinto la tappa di Salerno al Giro d’Italia. Per il corridore della Alpecin Quick-Step sesto successo stagionale.
 
Filippo GANNA. 10. Si poteva ipotizzare un colpo nel finale, una rasoiata delle sue sul filo dei sessanta chilometri orari, invece sceglie proprio di fare una volata, da velocista vero e per poco non gli riesce il colpo. Vista però la condizione, sono certo che ci riproverà: un altro colpo in Ganna ce l’ha.
 
Dries VAN GESREL. 7. Il 28enne belga della Totalenergie può far poco, contro una squadra come la Alpecin, soprattutto contro quei due là.
 
Alberto DAINESE. 7. Si fa vedere, si butta con coraggio e determinazione e tira fuori comunque una buona volata.
 
Remco EVENEPOEL. 8 Sicuro, sul pezzo come pochi. Si aggira in gruppo come leader assoluto. Fa quello che vuole: vuole 6" di abbuono? Allo sprint intermedio di Nules, posto a 10 km dall'arrivo, se li prende.
 
Eduardo SEPULVEDA. 7. C’era un solo Gpm di giornata, quello di Collado de Ibola, di seconda categoria, ad una cinquantina di chilometri dal traguardo e se lo prende l’argentino, che accresce il bottino della classifica degli scalatori.
 
Romain BARDET. 17. Nel finale anche lui finisce gambe all’aria e arriva al traguardo ad oltre cinque minuti.
 
Eric FAGUNDEZ. 7. Il 25enne corridore uruguaiano della Burgos-BH non ha problemi a metterci la faccia e nemmeno le gambe. Va all’attacco e ci sta per un po’, ben sapendo che non sarà una giornata facile. Soprattutto se alle spalle di un uruguaiano c’è un argentino.
 
Filippo ZANA. 17. L’ex campione d’Italia vive una giornata di grande sofferenza, soprattutto per lo stomaco, che lo costringe a scendere di sella. Giornata davvero difficile e sfortunata per i ragazzi della Jayco AlUla. Durante il trasferimento Eddie Dunbar capisce che non è giornata. Finisce per terra e si procura ben più di una botta: difatti, dopo un po’ si ritira.
 
Ruben GUERREIRO. 17. Il corridore della Movistar, dopo la caduta di ieri, nella quale riporta la frattura della clavicola sinistra, oggi non ha ripreso il via. Così come Bryan Coquard della Cofidis, che ha una sospetta frattura della scapola o il belga Kobe Goossens della Intermarché Circus Wanty, alle prese con una profonda ferita al ginocchio.
 

 


 


Copyright © TBW
COMMENTI
Bravo Ganna
30 agosto 2023 18:36 Carbonio67
Bel segnale, puo' far bene in alcune tappe. Remco deve evitare di correre alla Pogacar...troppo dispendioso

Zana
30 agosto 2023 18:43 Arrivo1991
Felice per Pippo e dispiaciuto per Zana. Poteva fare molto bene,peccato !Groves e' molto rapido ad uscire, difficile da battere.

Ganna fenomeno
30 agosto 2023 18:50 Andrea86
Piano piano sta costruendosi un profilo da fenomeno. Occhio che nei prossimi due o tre anni (dopo Parigi, soprattutto) potrebbe farci divertire molto

@ andrea
30 agosto 2023 19:18 Greg1981
Fenomeno e' una parola enorme. Di certo, con grande bravura, si sta ritagliando spazi importanti nel team inglese

Questo Groves
30 agosto 2023 19:23 Cicorececconi
E' maturato davvero parecchio. Pensavo al giro fosse una parentesi fortunata, ed invece si conferma alla grande.

ma scusate
30 agosto 2023 19:41 Line
nei primi venti vedo pochi velocisti veri , dove sono tutti

Noooo
30 agosto 2023 19:47 alerossi
Evenepoel si sta pogacarizzando! Lo sprint per l'abbuono noooo!!!

Bravo Pippo
30 agosto 2023 19:56 Giovanni c
Non era semplice tenere la gamba dopo i mondiali. Bravo

Sorpreso
30 agosto 2023 20:03 Bullet
Di solito nelle volate anche dei gruppetti era sempre il più lento adesso se la gioca con i velocisti puri...dopo il Poggio, attaccato ai tre fenomeni, non finisce di stupire...che dire bravo Ganna

Grande Pippo Ganna
30 agosto 2023 22:11 apprendista passista
Incredibile per pochissimo non saltava un velocista puro, tirato da una sua squadra ad hoc. Fenomenale

Scattini
31 agosto 2023 05:34 kristi
.. dunque vediamo...chi mi ricordano gli scattini qui e là per prendere 5 sec li , 7 la ?? Uhmmm e come è poi finita ??

Domanda
31 agosto 2023 06:44 Buzz66
Ancora con questa storia di Pogacar e gli abbuoni? Ma ci credete davvero? Pensate realmente che abbia perso il Tour per tre scattini di 200 metri? Tra l’altro con il danese che lo ha quasi sempre seguito in questi tentativi di racimolare secondi…è meglio che rivediate certe convinzioni da giornalisti televisivi che non sono mai saliti in sella…

Capitolo scattini
31 agosto 2023 10:33 Bullet
In questo ciclismo dove le regole di un tempo sono state ormai completamente sovvertite, tra scalatori che battono cronomen, velocisti che vanno in salita, fughe in solitaria chilometriche con medie da pista, può anche essere che dopo mille scatti la prestazione non cambi di nulla e non ci siano effetti sui giorni successivi. Se uno ha visto il ciclismo di prima però non può che sostenere che ciò sia impossibile ma ripeto ormai ci stanno abituando a tutto quindi poi chi vince ha ragione...in questo momento ciclistico aggiungo io.

Bardet
31 agosto 2023 12:21 carloprimavera
Direttore, il voto su Bardet ha poco senso perché si è staccato volontariamente per poter andare in fuga oggi e nei prossimi giorni, altrimenti non lo avrebbero lasciato andare. Ha affermato prima del via che puntava alle tappe e non alla generale, cordialità.

buzz66
31 agosto 2023 12:27 fransoli
che poi sono gli stessi che si lamentano delle transumanze... levi Pogacar la prima settimana di tour lo sai te le emozioni per la lotta per la classifica... dicono uno scatto assestato bene.. ma se poi quello scatto non ha effetto cosa direbbero? Che Vingegaard andava stancato prima, lapalissiano... mi auguro che il prossimo anno cambino tutti tattica e si accodino alla jumbo, così lottano direttamente per il secondo posto senza neanche provarci.

E' singolare
31 agosto 2023 16:07 Carbonio67
E' singolare che uno scriva il commento sulla corsa e un suo pensiero. A ruota, leggendo, arrivano sempre gli stessi a 'contestare', senza un minimo di commento, ma giusto per fare osservazioni. Franzoli,buzz,bullet, sempre gli stessi nick a ruota. Cambiate almeno disco, se volete restare pseudo anonimi. Cosi non si sa nemmeno con chi colloquiare.

@carbonio
31 agosto 2023 16:40 Bullet
Se uno dice una cosa che vale come spunto di riflessione per un altro e si ricommenta anche senza per forza dibattere non vedo il problema. Se poi si preferisce solo parlare dei, spesso pochi, temi trattati negli articoli come "si giusto" o "no sbagliato" allora si potrebbe quasi fare a meno dello spazio commenti.

@bullet
31 agosto 2023 17:04 Carbonio67
Esatto. Ma guardacaso, te e i tuoi soci volete sempre avere ragione. Come se la tua ( vostra) opionione fosse l'unica verita'. Tra poco commento la tappa odierna. Seguitemi allo sfinimento

Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.
Se non sei registrato clicca qui.
TBRADIO

00:00
00:00
Patrick Lefevere non le ha mai mandate a dire a Julian Alaphilippe e ancora una volta punta il dito contro il due volte campione del mondo. In una intervista concessa a HUMO, il general manager della Soudal Quick Step è...


E' iniziata ufficialmente da San Vincenzo nei pressi di Cecina, in Toscana, la stagione 2024 della Petrucci Parkpre Team Aries. La formazione piemontese è in collegiale sul territorio livornese per ultimare la fase di preparazione in vista del debutto ufficiale in...


La prima corsa del 2024 per Primoz Roglic sarà in Francia, quando il 3 marzo lo vedremo al via della Parigi-Nizza. La stagione dello sloveno proseguirà poi con i Paesi Baschi e poi il Giro del Delfinato, prima di volare...


Alla presentazione degli eventi primaverili RCS la scorsa settimana c'era pure Moreno Moser, vincitore nel 2013 della Strade Bianche. Dalla corsa senese giovane ma già mitica, e rinnovata quest'anno con doppio circuito finale e distanza complessiva di 215 chilometri, parte...


Il mese di marzo è alle porte e si comincia a sentire profuno di primavera, almeno per quel che riguarda il ciclismo. E la primavera, come preambolo alle grandi classiche, porta con sé l'appuntameto con le prime gare a tappe...


Q36.5 introduce Elemental: la nuova collezione per la primavera e l’estate del 2024. La nuova collezione si compone di due linee capisaldo del marchio bolzanino: Dottore Pro e Gregarius Pro. Nei prodotti Dottore Pro, Q36.5 utilizza un tessuto tridimensionale caratterizzato da un tempo di asciugatura più...


La Coppa San Geo che si corre sabato 24 febbraio con partenza da Ponte San Marco e arrivo a San Felice del Benaco, fin dalla sua prima edizione è stata seguita, descritta, corteggiata e vinta da giornalisti e corridori che...


Il più giovane della squadra è il lucchese Pini che compirà 19 anni il 7 marzo prossimo; quello con la maggiore età invece Senesi classe 2002. E’ una squadra giovane, tutta di under 23 la lucchese Gragnano Sporting Club-La Seggiola,...


“Aspettando…… il Tour de France” che partirà da Firenze il 29 giugno, arriva sabato prossimo la Firenze-Empoli, la classica promossa dai compianti Paolo Marcucci e Renzo Maltinti nel 1988 e che da allora apre in Toscana la stagione dei dilettanti....


Oggi, 14 anni fa, morì Vanni Pettenella. Grazie al Comune di Milano, e in particolare al Municipio 9, ho dato parole e voce a questo podcast sulla vita e i miracoli di un pistard geniale e semplice. A ricordo di...


TBRADIO

-

00:00
00:00
VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155




Editoriale Rapporti & Relazioni Gatti & Misfatti I Dubbi Scripta Manent Fisco così per Sport L'Ora del Pasto Le Storie del Figio ZEROSBATTI Capitani Coraggiosi