DOMANI IL GRAN GALA’ DEL GIGLIO D’ORO

PREMI | 21/11/2022 | 08:03
di Antonio Mannori

Tra la stagione che è andata in archivio e quella nuova della quale si parla sempre più, torna il Giglio D’Oro edizione n. 49, premio per il miglior professionista italiano dell’annata in base ai risultati ottenuti, con tanti altri campioni ed ospiti della cerimonia in programma martedì 22 novembre alle ore 11 a Pontenuovo di Calenzano.


Alcuni dei protagonisti della stagione 2022 e noti personaggi, sfileranno in occasione del Gran Galà nel locale Carmagnini del ‘500 ospiti di Lorenzo e Saverio Carmagnini, della Commissione del premio e del Gruppo Toscano Giornalisti Sportivi dell’USSI.


Il Giglio d’Oro a un nome nuovo del ciclismo italiano il veneto Filippo Zana della Bardiani CSF Faizané che riceverà per l’occasione anche un secondo riconoscimento per aver conseguito la maglia tricolore nella prova in Puglia. Con Zana che in classifica ha preceduto Rota, Ganna, Trentin e Caruso, saranno premiati quale rivelazione tra i neo professionisti (Memorial Gastone Nencini) Antonio Tiberi della Trek Segafredo; il premio Gino Bartali alla due volte iridata su pista Martina Fidanza. Il premio “Alfredo Martini - Maestri dello Sport” all’ex calciatore e allenatore di calcio, Francesco Guidolin da sempre grande appassionato di ciclismo; il premio Glorie del Ciclismo intitolato a Franco Ballerini andrà a Gianni Bugno; quello “Cultura e Sport” in memoria di Franco Calamai” al collega Beppe Conti.

Il Premio Giglio Rosa alla pluricampionessa campionessa iridata su pista Vittoria Guazzini, quello alla carriera a Giovanni Visconti. Infine la Targa Giglio d’Oro al commissario tecnico della pista Marco Villa, il riconoscimento come rivelazione nazionale juniores a Federico Savino, mentre il Memorial Tommaso Cavorso andrà all’esordiente Pietro Menici. Tra gli ospiti d’onore del Gran Galà, il presidente della Regione Toscana Eugenio Giani, l’assessora allo sport del comune di Calenzano Laura Maggi, il ct Daniele Bennati, Francesco Moser, Gianfranco Monti, Amerigo Sarri, il ct Marino Amadori, il presidente Regionale del CONI Simone Cardullo, Saverio Metti presidente Comitato Regionale Toscana di ciclismo, Franco Bitossi, Marina Romoli, Diego Basso e Marco Falagiani.

 

 

Copyright © TBW
COMMENTI
Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.
Se non sei registrato clicca qui.
TBRADIO

00:00
00:00
DAVIDE REBELLIN ENNESIMA VITTIMA DI OMICIDIO STRADALE Art. 589 Bis Cod. Pen.   Il tragico evento che ha visto vittima il nostro amico Davide ha scosso tutto il mondo del ciclismo, ma non solo, poiché il fatto è stato talmente...


Il programma antidoping dell'UCI, uno dei più completi al mondo, è una priorità per l'UCI e per tutti gli stakeholder del ciclismo. Per aumentare l'indipendenza e la professionalizzazione del suo programma, l'UCI ha delegato tutti gli aspetti operativi antidoping all'ITA...


La carriera dei neoprofessionisti italiani parte dai banchi di scuola, nel ricordo di Davide Rebellin e di Ercole Baldini, presidente ACCPI per due stagioni. Un folto numero di ragazze e ragazzi hanno partecipato all'incontro formativo rivolto ai ciclisti neoprofessionisti e...


È stato individuato il camionista responsabile dell'investimento mortale dell'ex campione di ciclismo Davide Rebellin. Si tratterebbe di un cittadino tedesco di 62 anni, identificato grazie alla collaborazione tra carabinieri e polizia tedesca. Dopo l'incidente, avvenuto l'altro ieri, l'uomo aveva...


Gianni Savio, manager di lungo corso del ciclismo italiano, dedica parole colme di emozione al ricordo di Davide Rebellin: «Provo una tristezza infinita pensando a quanto è successo a Davide Rebellin. Di Davide ricordo il sorriso buono e i modi...


Da oggi è ufficialmente in vigore il nuovo statuto del CPA – Cyclistes Professionnels Associés e per tutti i ciclisti e le cicliste della massima categoria si prospettano novità importanti. Lo scorso 21 novembre l'associazione mondiale dei corridori ha...


Caro Direttore, per chi ama il Ciclismo non possono certo questi definirsi giorni felici. Prima l'omicidio stradale in danno di Davide Rebellin e, dopo poche ore, il Padreterno che si porta via Ercole Baldini. Ce n'è ben a sufficienza per...


48 ore dopo la tragica morte di Davide Rebellin, è ancora complicato farsene una ragione. E lo è ancora di più per chi, come Davide Formolo, ne era amico, collega e compagno di allenamenti. I due vivevano nei pressi di...


Lo staff tecnico azzurro del ciclismo ha reso omaggio alla memoria di Franco Ballerini al cimitero di Casalguidi in provincia di Pistoia, e quindi a casa di Alfredo Martini a Sesto Fiorentino presenti le figlie di Alfredo, Silvia e Milvia....


«Ridurre il numero di vittime della strada si può». Davide Cassani, già ciclista e ct della Nazionale, ha corso con Rebellin. Anche lui fa parte della categoria "mai senza bici": da ex, pedala regolarmente. Curiosamente, deve il suo ritiro dalle...


TBRADIO

-

00:00
00:00
VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155




Editoriale Rapporti & Relazioni Gatti & Misfatti I Dubbi Scripta Manent Fisco così per Sport L'Ora del Pasto Le Storie del Figio ZEROSBATTI Mental Coach