VENETO CLASSIC. DOPPIETTA UAE, HIRSCHI 1° E FORMOLO 2°! POI CONCI, OLDANI, TRENTIN...

PROFESSIONISTI | 16/10/2022 | 16:29
di Nicolò Vallone

Dominio UAE nella seconda edizione della Veneto Classic! Marc Hirschi finalizza un attacco sulla salita decisiva della Diesel Farm e alza le braccia al cielo davanti al compagno Davide Formolo. Terzo Nicola Conci e quarto Stefano Oldani per l'Alpecin.
Ben 4 uomini "emiratini" in top-10: dopo aver conquistato la Lombardia con Pogacar, il team diretto da Gianetti, Baldato e Marcato conquista il Veneto: 5° Matteo Trentin oggi dopo il successo nel giro di mercoledì, e a chiudere la top-10 è Diego Ulissi.
Sesta posizione per Mathias Vacek, talento ceco neo-Trek Segafredo; una bellissima sorpresa il settimo posto di Francesco Busatto (General Store) che centra un bel piazzamento nella città che gli ha dato i natali.
Buon rapporto col Veneto per Remy Rochas (Cofidis) secondo al Giro e ottavo alla Classic.


LA CRONACA


Dall'incantevole centro di Treviso alla piazza Garibaldi di Bassano del Grappa, 190 chilometri. Clima disteso sia nel cielo che in gruppo, in una prima metà di percorso che vede i 111 partenti percorrere compatti i trenta chilometri iniziali sui colli del Prosecco. La fuga si forma tra Bagnolo e il muro di Ca' del Poggio: scatta Michael Belleri (Biesse Carrera) desideroso di riscattare il vano inseguimento del Giro del Veneto, partono alle sue spalle il già fuggitivo della Parigi-Tours Jonas Abrahamsen (Uno X) e il giovane svizzero Nils Brun (Tudor); lungo la celebre scalatina e successiva discesa i tre vengono raggiunti da due atleti di casa, il sempre vivace Matteo Zurlo (Zalf Euromobil Fior) e il bassanese doc Riccardo Tosin (General Store). Cade intanto Alessandro De Marchi (Israel Premier Tech) costretto al ritiro.

Il quintetto di testa mantiene 4 minuti di vantaggio su un gruppo comandato dalla UAE di Hirschi, Ulissi e Trentin, in cerca di doppietta in terra veneta, dall'Alpecin di Meurisse, Vine e Conci, e dalla Bike Exchange presente con appena cinque effettivi di cui tre italiani. La parte calda di gara inizia nel vicentino, a Marostica: al km 106 si entra nel primo dei due circuiti che precedono il finale. Si comincia con la morbida salita della Rosina, da ripetere tre volte: il plotone dimezza il gap facendo selezione e Tosin si rialza.

Il circuito spaccagambe è quello della Tisa, anch'esso "triplice": un muro di 300 metri di pavé praticamente in verticale, da prendere in pole position e macinare tutto d'un fiato! Abrahamsen ci rinuncia in partenza; Zurlo, Brun e Belleri l'affrontano di buona lena, ma sulla prima picchiata vengono ripresi dal serpentone guidato dallo stagista UAE Kasper Andersen. I successivi due passaggi riducono il gruppo a una ventina di unità, un drappellone che procede spedito verso l'ascesa decisiva: la Diesel Farm, breve ma intensa come da tradizione in questa corsa, un chilometro all'11% con tratto iniziale sterrato.

E lì, sui tornanti ricchi di ghiaia della fabbrica d'abbigliamento di Renzo Rosso, si consuma l'atto: Nicola Conci sfiamma, Davide Formolo e Marc Hirschi sono gli unici a tenergli testa. Allo scollinamento, 5 km all'arrivo, il 24enne svizzero saluta tutti e se ne va, verso quella vittoria che qui l'anno scorso era sfumata per colpa di Samuele Battistella, oggi assente (a proposito di Astana, Miguel Angel Lopez ha perso le ruote dei migliori in seguito a una caduta al km 155).

Dietro al trionfale Hirschi, alla quarta affermazione stagionale e settima da professionista, sullo strappetto di Contrà Soarda ai -3 Formolo stacca Conci e va a completare un tripudio UAE in riva al Brenta.

Con questa classica veneta, e con la fine del Tour de Langkawi dopodomani, si va a chiudere la stagione strada 2022. La Veneto Classic segna inoltre la chiusura della lunghissima carriera di Davide Rebellin, che a 51 anni appende definitivamente la bici al chiodo dopo aver tagliato il traguardo di Bassano in 30^ posizione. Chapeau.

Per leggere la nostra diretta CLICCA QUI

ORDINE D'ARRIVO primi 10

1 HIRSCHI Marc UAE Team Emirates 4:39:54

2 FORMOLO Davide UAE Team Emirates 0:10

3 CONCI Nicola Alpecin-Deceuninck 0:29

4 OLDANI Stefano Alpecin-Deceuninck 0:33

5 TRENTIN Matteo UAE Team Emirates ,,

6 VACEK Mathias Trek - Segafredo ,,

7 BUSATTO Francesco General Store - Essegibi - F.Lli Curia ,,

8 ROCHAS Rémy Cofidis ,,

9 KRON Andreas Lotto Soudal 0:38

10 ULISSI Diego UAE Team Emirates 0:42

Copyright © TBW
COMMENTI
Formolino
16 ottobre 2022 20:33 Bosc79
Oggi una moto!!! In salita il più forte "peccato" per il secondo posto ma da bravo uomo di squadra ha rispettato le regole! Complimenti per la prestazione!

Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.
Se non sei registrato clicca qui.
TBRADIO

00:00
00:00
L'UAE Tour ha perso oggi il grande favorito, il corridore più atteso anche sul traguardo di Jebel Jais. Adam Yates, è di lui che stiamo parlando, è rimasto coinvolto in una caduta a 46 chilometri dalla conclusione. Tratto di strada...


Australiani protagonisti in cima a Jebel Jais dove oggi si  è conclusa la terza tappa della UAE Tour. Ben O'Connor, 28enne della Decathlon AG2R La Mondiale Team, già vincitore a Murcia, ha conquistato la seconda vittoria stagionale attaccando ad un chilometro dal traguardo assieme...


Ancora un arrivo allo sprint per un gruppetto di protagonisti, ancora un successo firmato Soudal Quick Step Devo Team: la Karongi - Rubavu di 93 km, quarta tappa del Tour du Rwanda, ha visto la vittoria di William Lecerf che...


Spider è la gravel secondo De Rosa, un prodotto esclusivo che oggi vi presentiamo nella nuova colorazione Ocean. Spider è un modello completo con cui potete competere ad ogni livello e su ogni percorso, quindi se siete impavidi agonisti o viaggiatori...


Patrick Lefevere non le ha mai mandate a dire a Julian Alaphilippe e ancora una volta punta il dito contro il due volte campione del mondo. In una intervista concessa a HUMO, il general manager della Soudal Quick Step è...


E' iniziata ufficialmente da San Vincenzo nei pressi di Cecina, in Toscana, la stagione 2024 della Petrucci Parkpre Team Aries. La formazione piemontese è in collegiale sul territorio livornese per ultimare la fase di preparazione in vista del debutto ufficiale in...


La prima corsa del 2024 per Primoz Roglic sarà in Francia, quando il 3 marzo lo vedremo al via della Parigi-Nizza. La stagione dello sloveno proseguirà poi con i Paesi Baschi e poi il Giro del Delfinato, prima di volare...


Alla presentazione degli eventi primaverili RCS la scorsa settimana c'era pure Moreno Moser, vincitore nel 2013 della Strade Bianche. Dalla corsa senese giovane ma già mitica, e rinnovata quest'anno con doppio circuito finale e distanza complessiva di 215 chilometri, parte...


Il mese di marzo è alle porte e si comincia a sentire profuno di primavera, almeno per quel che riguarda il ciclismo. E la primavera, come preambolo alle grandi classiche, porta con sé l'appuntameto con le prime gare a tappe...


Q36.5 introduce Elemental: la nuova collezione per la primavera e l’estate del 2024. La nuova collezione si compone di due linee capisaldo del marchio bolzanino: Dottore Pro e Gregarius Pro. Nei prodotti Dottore Pro, Q36.5 utilizza un tessuto tridimensionale caratterizzato da un tempo di asciugatura più...


TBRADIO

-

00:00
00:00
VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155




Editoriale Rapporti & Relazioni Gatti & Misfatti I Dubbi Scripta Manent Fisco così per Sport L'Ora del Pasto Le Storie del Figio ZEROSBATTI Capitani Coraggiosi