TARA GINS HA VINTO LA SUA SFIDA: DOPO IL BOICOTTAGGIO PER LE FOTO SEXY, SARA' DIESSE DELLA BINGOAL

DONNE | 30/12/2021 | 12:07
di Francesca Monzone

Tara Gins ha vinto la sua battaglia e, superata la storia di quelle foto un po’ piccanti, ha realizzato il suo sogno diventando direttore sportivo. A partire dal 1 gennaio sarà in ammiraglia, diretore sportivo della Bingoal Casino-Chevalmeire.


«Mi piace correre in bici, ma quando piove e fa freddo sicuramente la macchina è più confortevole...». La ragazza di Sint-Laureins-Berchem ha già maturato una certa esperienza prima con la HUBO e poi nel secondo semestre di quest’anno con la Doltcini-Van Eyck, oltre ad essere stata nel direttivo della S-Bikes Doltcini per due anni. La carriera della trentenne belga adesso ha la sua svolta ed è arrivato quel lavoro che tanto sognava e che le veniva negato per quelle foto in cui aveva era apparsa in atteggiamenti sexy.


«A febbraio inizieremo con la prima corsa a tappe a Valencia e poi proseguiremo con la primavera fiamminga - ha spiegato piena di entusiasmo Tara Gins - quindi finalmente sarò al via del Giro delle Fiandre, un'esperienza che purtroppo non ho potuto vivere come ciclista. La squadra ha grandi ambizioni, con Thalita De Jong e Kelly Druyts abbiamo ottime possibilità. Kelly sta portando a termine la gravidanza, ma vuole rientrare più forte dopo la maternità».

Riguardo alla sua esperienza di discriminazione, la giovane belga non vuole essere additata come punto di riferimento per questioni extrasportive, ma desidera solo andare avanti con la propria vita svolgendo quel lavoro che ha sempre amato e che si è vista togliere nel momento in cui una squadra l’aveva scartata a causa di foto sexy.

«Il fatto che abbia testimoniato su quanto sia stata costretta a subire, per me è stato molto importante, non voglio essere un modello nella lotta al sessismo, ma continuerò a dire la verità».

Tara a gennaio del 2021 aveva raccontato la sua storia, spiegando che le era stata negata la possibilità di lavorare come direttore sportivo da parte di una una squadra belga: la ragazza aveva preso accordi con il team e tutto sembrava procedere bene verso la firma di un contratto. La squadra però iniziò a tirarsi indietro e, dopo le varie richieste di spiegazione da parte della giovane, il team disse di aver visto delle foto in cui la ragazza appariva in pose considerate troppo piccanti. Gins aveva posato per un servizio fotografico apparso nel 2020 su Playboy e per un calendario realizzato da un’azienda privata. La delusione di Tara fu enorme e in un attimo i suoi sogni si sono infranti, ma ha decido subito di reagire, raccontando quanto le era accaduto.

Oggi Tara Gins ha vinto la sua battaglia, non è più l’ex ciclista discriminata per le sue foto sui social ma un direttore sportivo pronta a guidare le sue ragazze verso grandi traguardi.

Copyright © TBW
COMMENTI
Meno male una bella.............
30 dicembre 2021 13:58 insalita
Finché ci sono delle belle ragazze così..... ben vengano!! Altro che "ALTRO" inguardabile......

Ma non scherziamo....
30 dicembre 2021 14:42 frakie
@Insalita: parole sante. Averne......meno ipocriti bigotti più Tara in gruppo.

Ok
30 dicembre 2021 20:27 fido113
Al prossimo arrivo la cercherò per un autografo.

Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.
Se non sei registrato clicca qui.
TBRADIO

00:00
00:00
Uno scatto deciso a millecinquecento metri dal traguardo, qualche sguardo alle spalle e poi sempre dritto verso il traguardo di Limoges per prendere per sé e per la sua Eolo Kometa una vittoria importante: dopo tanti piazzamenti Vincenzo Albane ha...


Campione olimpico a Tokyo, Tom Pidcock si conferma di un altro pianeta e conquista anche il titolo europeo del Cross Country al termine di una gara assolutamente dominata e arriverà domenica 28 ai mondiali di Les Gets con i favori...


Nuova festa italiana sulle strade di Francia: dopo Diego Ulissi - vincitore ieri - oggi è stato Vincenzo Albanese a gioire al Tour del Limousin. Con un colpo da finisseur portato a 1, 5 km dal traguardo di Limoges, il corridore...


Sprint vincente di Jasper Philipsen nella quarta tappa del Giro di Danimarca, partenza e arrivo a Skive dopo 167 chilometri. Il belga, della Alpecin Deceuninck, trionfa di forza al termine di una lunga volata in cui supera Sacha Weemaes della...


Obiettivo centrato, asticella alzata ulteriormente: Dan Bigham ha battuto il record dell'ora e sulla pista di Grenchen, in Svizzera, ha percorso 55, 548 km, migliorando il record che era stato stabilito da Campenaerts ad Aguascalientes in 55, 089. Bigham...


Mancano ormai meno di dieci giorni al via del 69° Gp Colli Rovescalesi e la ASD Rovescalese del Presidente Remo Torregiani coordinata dall'instancabile Stefano Saroni è al lavoro per definire gli ultimi dettagli che consentiranno di tornare ad accogliere il grande ciclismo sulle...


A poche ore dal via della Vuelta la EF Education-EasyPost annunciare l'ingaggio di Richard Carapaz, oro alle Olimpiadi di Tokyo. «Quando conquisti una cosa, ne vuoi di più. Sono una di quelle persone che vuole sempre di più - dice...


Se ne parlava da tempo, ora l'accordo è stato ufficializzato: Dylan Van Baarle, dominatore dell'ultima Parigi-Roubaix, lascerà la Ineos Grenadiers a fine stagione per accasarsi alla Jumbo Visma. L'olandese ha firmato un accordo triennale con la formazione giallonera. Anche l'altro...


Soren Waerenskjold ha vinto in volata prima tappa in linea del Tour de L'Avenir partenza e arrivo a La Roche sur Yon Agglomération di 121 chilometri. Il possente atleta di Baerum, classe 2000 della squadra Professional Uno X Pro Cycling,...


Sul podio della One Belt One Road, prova della Nations Cup per la categoria juniores, sale anche l'azzurro Gabriele Bessega. Terzo posto finale per il varesino della Bustese Olonia che conclude la corsa a tappe ungherese a 1'11" dal vincitore,...


TBRADIO

-

00:00
00:00
VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155




Editoriale Rapporti & Relazioni Gatti & Misfatti I Dubbi Scripta Manent Fisco così per Sport L'Ora del Pasto Le Storie del Figio ZEROSBATTI Mental Coach