MONDIALI. MILAN E' D'ARGENTO, GANNA DI BRONZO. LE VOCI. VIDEO

PISTA | 22/10/2021 | 20:38
di Paolo Broggi

Ashton Lambie è il nuovo campione del mondo del mondo dell'insegumento e Jonathan Milan sale sul secondo gradino del podio: 4:05.060 il tempo dello statunitense, 4:06.149 quello del ventunenne friulano.


Il talento della Bahrain Victorious è partito come sempre molto forte e ha pedalato davanti all'avversario nel primo chilometro, poi per un chilometro ha viaggiato alla pari con il trentenne statunitense e quindi ha ceduto leggermente terreno, scomponendosi un po' negli ultimi giri ma confermandosi atleta di valore assoluto e dal futuro radioso.


Filippo Ganna ha stravinto la sfida per la medaglia di bronzo, raggiungendo lo svizzero Claudio Imhof dopo 2750 metri. Un Filippo Ganna completamente diverso da quello delle qualifiche e determinato a dimostare di essere il migliore al punto che, dopo aver raggiunto Imhof, ha continuato fino ad essere fermato dalla giuria. Per la cronaca, il piemontese ha chiuso i 3 km in 3.01.758, con un secondo e 6 meglio di Lambie nel pomeriggio e tre secondi di vantaggio sul tempo del baffuto statunitense di questa sera.

Purtroppo Ganna ha pagato a caro prezzo il passaggio a vuoto del primo chilometro della qualificazione, quando non è riuscito ad esprimersi come al solito, quasi fosse bloccato psicologicamente.

LE VOCI. Jonathan Milan: «Diciamo che ho dato tutto oggi e non mi aspettavo di qualificarmi per la finale che valeva il titolo. Sapevo che lambie è un grandissimo specialista, è il recordman del mondo e io ho provato a fare il massimo. È un altro piccolo tassello che si aggiunge al mio muro di esperienza: ovviamente c'è un po' di rammarico per il secondo posto, ma il distacco non è stato molto alto, era uno dei miei obiettivi stagionali e comunque sono soddisfatto. Adesso punto alle mie prossime... vacanze».

Filippo Ganna: «Volevo provare a prendere il record, ma le gambe erano quello che erano. Magari avrei dovuto partire un po' meno forte e tenere più lì Imhof come punto di riferimento, ma volevo a tutti i costi la medaglia di bronzo e adesso... spengo il telefono. Il prossimo proramma da domani prevede Creta - casa - Maldive, non cercatemi perché non vi rispondo...».

 

Copyright © TBW
COMMENTI
Ho apprezzato
22 ottobre 2021 20:57 canepari
La prestazione di Manlio Moro. Un futuro homme de la pousuite....
Applausi a questi giovani.

peccato
22 ottobre 2021 21:09 fransoli
anche se non al top per via della caduta alla Bernocchi Filippo oggi l'ha un pò regalata... nella finalina andava come un missile, probabile che avesse nelle gambe un tempo sotto il 4.01 visto che per superare lo svizzero ha dovuto anche allargare... a volte la testa fa una differanza enorme, probabile che in qualifica avesse una stanchezza mentale che in partenza lo ha piombato.

Peccato
22 ottobre 2021 21:30 daminao90
Milan ha fatto del suo meglio. Cmq bravo

Bravi
23 ottobre 2021 09:24 noel
i nostri ragazzi, preferisco vedere un umana défaillance come quella di Ganna, soprattutto dopo un intenso finale di stagione come il suo, piuttosto che certe inquietanti "farrmrobot" prestazioni... Milan, alla sua età, con quella classe, può solo sorridere ...

Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.
Se non sei registrato clicca qui.
TBRADIO

00:00
00:00
Il ciclismo lombardo ha festeggiato i suoi grandi attori al Teatro Città di Legnano Talisio Tirinnanzi con una festa in grande stile. Una giornata speciale dedicata ai migliori della stagione 2021 che con i loro risultati hanno esaltato la scuola...


Per il 2021 la candidatura della Arkea Samsic per il Giro d'Italia non ebbe successo, ma il team bretone non molla la presa e rilancia la propria richiesta alla RCS Sport. Nessuna dichiarazione ufficiale in proposito, ma le parole di...


Nella sua giovane carriera ha dimostrato di adattarsi perfettamente ad ogni tipo di bicicletta e terreno ma sabato 11 e domenica 12 dicembre a Vermiglio, in Val di Sole, Thomas Pidcock si troverà di fronte un’ennesima grande sfida: padroneggiare una...


«Abbiamo vinto una bella volata»: è il commento di Elia Viviani quando sa del buon successo ottenuto dalla vendita delle “Stelle di Natale” a sostegno della lotta contro le leucemie. Della Ail - Associazione italiana contro le leucemie - l’olimpionico...


È un ritorno, carico di suggestioni, perchè chi ama il ciclismo non può fare a meno di ricordare la Salvarani, una delle squadre più iconiche della storia del ciclismo. In attività dal 1963 al 1972, la Salvarani Vinse...


Caro Direttore, faccio slancio di diplomazia: lode e applausi, senza ironia, a chi organizza e dirige un Grande Tour. Con tutto quello che il Padreterno ci ha destinato negli ultimi tempi, non può essere che così. Mi permetto di aggiungere,...


Canyon ne è certa,  la nuova Torque non ha confini e può accontentare qualsiasi rider nei bike park di tutto il mondo o competere all’Enduro World Series. Vi sembra poco? Messi da parte il proclami una cosa è certa, gli ingegneri Canyon...


Si è spento Ferruccio Ferro, atleta e direttore sportivo di ciclismo. Era nato il 14 marzo 1952, aveva 69 anni. Abitava a Bertipaglia (Padova) e scoprì da dilettante Matteo Tosatto, il recordmen delle corse a tappe tra i professionisti e...


È stata una festa, in piena regola, come deve essere in certe occasioni. Una festa per i 30 anni della Colpack azienda leader mondiale nella raccolta differenziata (sacchi in polietilene etc) di Mornico al Serio (Bergamo). Un traguardo, una meta,...


Nel suo primo anno con la Intermache – Wanty Gobert Lorenzo Rota, bergamasco di 26 anni, più volte è andato vicino alla vittoria e il prossimo anno vuole fare meglio. Nella squadra belga è arrivato uno sponsor italiano conme la...


TBRADIO

-

00:00
00:00
VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155




Editoriale Rapporti & Relazioni Gatti & Misfatti I Dubbi Scripta Manent Fisco così per Sport L'Ora del Pasto Le Storie del Figio ZEROSBATTI