COLNAGO NON LASCIA MA RADDOPPIA: «CON LA CHIMERA INVESTIMENTS LLC SAREMO ANCORA PIU' FORTI»

BICICLETTE | 04/05/2020 | 17:49
di Pier Augusto Stagi

Non sarà una chimera, quindi non sarà un'illusione e nemmeno una fantasia, ma una cosa concreta come poche, che consentirà alla cicli Colnago, il marchio di bicicletta più rivoluzionario degli ultimi cinquant'anni di rinforzarsi, accrescere la propria fama e le proprie ambizioni tecnologiche e di mercato. Un Colnago che ha un passato solo da studiare, ma che con l'operazione chiusa in queste ore si appresta a riorganizzare e ridisegnare il proprio futuro con investimenti importanti, che andranno a toccare ogni angolo del mondo. 

La Chimera Investments LLC, un fondo d’investimento con sede in Abu Dhabi, ha annunciato oggi l’acquisizione della maggioranza delle quote di Colnago, il prestigioso costruttore di biciclette.

Fondata nel 1954 da Ernesto Colnago, l’azienda è conosciuta per l’alta qualità dei sui prodotti, l’innovazione nel design e nelle tecnologie, le sue innumerevoli vittorie, che comprendono campionati del mondo, giochi olimpici, Tour de France, Giro d’Italia, Paris-Roubaix, ecc.

Ernesto Colnago ha dichiarato: «Chimera Investments permetterà a Colnago di crescere ed incrementare la sua presenza in tutti i mercati, mantenendo ed aumentando ulteriormente la qualità dei prodotti Colnago. Abbiamo un’opportunità unica, col supporto di Chimera, di continuare a costruire le migliori biciclette al mondo anche in futuro».

Chimera Investments ha aggiunto: «A nome di tutti i fans Colnago nel mondo, vorremmo ringraziare Ernesto Colnago, maestro di design e inventore di stupende biciclette, e desideriamo proseguire sul percorso da lui tracciato e portarne avanti l’eredità assicurando al marchio Colnago un futuro luminoso. Il signor Colnago sarà sempre la forza trainante dello sviluppo di tutti i prodotti futuri ».

Per Esiodo la Chimera era un mostro che nella mitologia greca aveva la testa e corpo di leone ma con una testa di capra sulla schiena ed una coda di serpente, mentre per Omero un corpo di capra, coda di drago e testa di leone. È mitologia, mentre Colnago, per noi della bicicletta, è quello dell'asso di fiori, del carbonio: insomma un mito. 

 

ENGLISH VERSION

 

Chimera Investments LLC, an Abu Dhabi investment fund, announced today that it had acquired a majority of the shares in Colnago, the prestigious Italian racing bicycle manufacturer.

Founded in 1954 by Mr. Ernesto Colnago, the company is famous for the high quality of its products, its innovations in design technologies, and its many victories, including World Championships, Olympic Games, Tour de France, Giro d’Italia, Paris-Roubaix, etc.

Ernesto Colnago declared: «Chimera Investments will give Colnago the ability to grow and increase its presence in all markets, whilst maintaining and improving the quality of Colnago products. We have a unique opportunity with the support of Chimera to ensure that we continue to build the world’s best bikes well into the future».

A Chimera Investments representative added: «From all the Fans of Colnago, we would like to thank the master of the design and invention of great bikes Ernesto Colnago, and we would like to follow his path and move forward in his legacy bringing Colnago to a bright future as no one else would. Mister Colnago will always be the Godfather and the guiding force of the new developments».

Copyright © TBW
COMMENTI
Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.
Se non sei registrato clicca qui.
TBRADIO

00:00
00:00
Lo confessa candidamente: «Se me l'avessero detto un mese fa che avrei guidato la nazionale in un mondiale su queste strade, mi sarei messo a ridere...». Davide Cassani non nasconde le sue emozioni prima di presentarci il campionato mondiale, descrivercelo...


A Tour de France appena conclusio, è già tempo di guardare oltre perché in questa stagione animala gli altri grandi giri incombono. In casa Cofidis sonos tate prese decisioni importanti circa le formazioni per Giro e Vuelta: Elia Viviani sarà...


L'incontro delle vecchie glorie del Triveneto a Ca’ del Poggio ha riservato una curiosa e certamente gradita sorpresa per Mario Beccia. Autore, manco a dirlo, lo scatenato Dino Zandegù che è tornato a vestire per un attimo i panni del...


L’Emilia-Romagna ospita la 93ª edizione dei Mondiali di ciclismo sulle strade che, nel 1968, consegnarono a Vittorio Adorni la maglia iridata. Di ritorno a Imola sette anni dopo Firenze 2013, sarà il tredicesimo Mondiale in Italia e sarà Eurosport a...


DAZN e Discovery annunciano l'estensione del loro accordo di distribuzione per offrire agli utenti DAZN in cinque paesi la fruizione dei canali Eurosport 1 HD e Eurosport 2 HD. Con il rafforzamento di questa partnership, i contenuti di Eurosport saranno...


Sono stati rilasciati nella notte il medico e il massaggiatore fermati nei giorni scorsi su ordine della procura di Marsiglia nell'ambito di un'inchiesta su un sospetto uso di doping al Tour de France all'interno della Arkea-Samsic, team del campione colombiano...


Sono cinque le atlete di Alé BTC Ljubljana che, con le rispettive Nazionali si apprestano ad affrontare i Campionati del Mondo di ciclismo su strada assegnati in extremis ad Imola dopo la rinuncia della Svizzera. Domani, giovedì 24 settembre, con partenza...


La pioggia improvvisa, l’umidità che cresce e la nebbia che ci circonda sono i nemici dei ciclisti che pedalano in autunno. Per non farsi cogliere impreparati, è importante scegliere capi che proteggano dalla acqua e che mantengano il corpo asciutto....


Rohan Dennis è già al lavoro sulle strade imolesi per preparare la difesa del suo titolo mondiale. L'australiano, che alla prima stagione con la Ineos Grenadier non ha ottenuto finora grandi risultati, ha dimostrato in carriera di essere molto bravoa...


Alexander Vinokourov non ha esitato a comunicarlo: «Il budget del team non ci consente di continuare a lavorare insieme. Sono sicuro che López non avrà difficoltà a trovare una nuova squadra»;  «Probabilmente il Giro sarà l'ultima gara di López con l'Astana». E...


TBRADIO

-

00:00
00:00
VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155