TREK SEGAFREDO. «MOSCHETTI POTRA' RIPRENDERE AD ALLENARSI ENTRO FINE MAGGIO»

PROFESSIONISTI | 12/02/2020 | 18:45

Il Dottor Gaetano Daniele, responsabile medico del team Trek-Segafredo, ha incontrato questa mattina il Dottor Mario Arduini, Ortopedico coordinatore del Servizio di Traumatologia del Bacino dell’Ospedale Humanitas Gavazzeni di Bergamo, che ieri mattina ha eseguito l’intervento chirurgico necessario a ridurre la frattura dell’acetabolo destro di Matteo Moschetti.

L’intervento è perfettamente riuscito e non si sono verificate complicanze di sorta. Da ulteriori e approfonditi esami, che si sono potuti svolgere solo ieri prima dell’intervento, l’incidente occorso a Moschetti ha purtroppo provocato diverse altre lesioni in differenti parti del corpo. In particolare sono state riscontrate una infrazione della scapola sinistra, una frattura costale, piccole fratture a carico delle apofisi spinose e trasverse di alcune vertebre dorsali e lombari. Tali fratture non necessitano di alcun trattamento e non dovrebbero comunque creare ritardi sui tempi previsti per la riabilitazione dalla frattura del bacino.

Il corridore ha già iniziato la delicata fase di riabilitazione e sarà inizialmente seguito dall’equipe di Fisiatria dell’Humanitas Gavazzeni per circa due settimane, così che il Dottor Arduini possa seguire da vicino e indirizzare l’attività dei Fisioterapisti. Fra un paio di giorni Matteo dovrebbe già iniziare a caricare l’arto e, fra cinque-sei giorni, dovrebbe iniziare a pedalare su una cyclette.

La fase successiva di riabilitazione proseguirà, indicativamente, per altre cinque-sei settimane presso un centro specializzato dove il trattamento riabilitativo verrà integrato da un graduale incremento dell’attività sulla bicicletta.

“Per casi complessi come quello di Matteo, i tempi necessari per un recupero completo sono molto soggettivi e legati a numerose variabili che, in una questa fase iniziale, non possono essere determinati con esattezza. Possiamo ipotizzare che per metà, massimo fine maggio, Matteo dovrebbe essere in grado di riprendere i veri e propri allenamenti” ha spiegato il dottor Daniele.

“Questo incidente è stato un brutto colpo, non posso negarlo, ma ora che l’operazione è riuscita e ho via libera per iniziare la riabilitazione, mi sento sollevato - ha affermato Moschetti -. Dopo un 2019 condizionato dalla sfortuna, speravo di averla messa alle spalle. L’inizio di stagione era stato oltretutto notevole. Ora non resta che guardare avanti, con ottimismo e voglia di reagire. Il calore e il sostengo di tutti coloro che mi sono stati vicino, in primis la mia famiglia, la mia fidanzata e la squadra, mi dà una forza enorme. Un enorme ringraziamento al Dottor Arduini e all’equipe dell’Humanitas Gavazzeni per quanto fatto e per quello che faranno per me”.

Copyright © TBW
COMMENTI
Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.
Se non sei registrato clicca qui.
TBRADIO

00:00
00:00
Bello? Suggestivo? Affascinante? Scegliete voi l'aggettivo che più vi pice per questa immagine del Burj Khalifa, il grattacielo simbolo degli Emirati Arabi sulla quale stanotte campeggia la foto di Tadej Pogacar in maglia gialla accompagnata dal simbolo del Team UAE...


Mauro Gianetti, Ceo della UAE Emirates, sotto il palco del Tour de France guardava Tadej con il sorriso e gli occhi che brillavano. Gianetti in questa squadra ancora giovane ha avuto un ruolo importante, fin da subito ha creduto in...


È festa grande a Komenda, il paese natale di Tadej Pogacar. Tutti in piazza per celebrare il trionfo del nuovo fenomeno del ciclismo, il suo clamoroso successo al Tour de France. E ad animare la festa, l'allenatore di Tadej, Miha...


Questo non è stato, purtroppo, il Tour di Elia Viviani. Il velocista della Cofidis ha avuto un problema a un piede e nelle poche tappe riservate ai velocisti non è riuscito ad andare oltre un quarto posto. “Siamo finalmente arrivati...


Non è una vendetta, sia chiaro, ma una semplice storia di sport. Il protagonista della storia è Sam Bennett, 30 anni tra un mese, irlandese di Wervik, che ha fortemente voluto andar via dalla Bora Hansgrohe nello scorso inverno perché...


Un lampo verde a Parigi: Sam Bennett trionfa nella tappa conclusiva del Tour de France, 122 km da Mantes la Jolie a Parigi sugli Champs-Elysèes, chiudendo come meglio non avrebbe potuto la sua grande campagna francese. L'irlandese ha battuto l'iridato...


Tadej POGACAR. 10 e lode. Due Grandi Giri, due podi, un terzo alla Vuelta e una maglia gialla sul podio di Parigi. Tre tappe alla Vuelta e una maglia; tre tappe e tre maglie al Tour. Se non è un...


Grande performance del giovane talento Antonio Tiberi nell'internazionale Trofeo città di San Vendemiano-Trofeo Industria e Commercio prestigiosa gara del calendario UCI Europa Tour di classe 1.2MU. Il giovane romano di Gavignano, 19 anni del team Colpack Ballan, si è imposto...


C'è la firma dell'olandese Danny Van Poppel sull'edizione 2020 della Gooikse Pijl. Il portacolori della Circus Wanty Gobert ha vinto allo sprint precedendo nell'ordine Gerben Thijssen della Lotto Soudal e Arvid De Kleijn della Riwal Securitas). ORDINE D'ARRIVO 1. Danny...


Nacer Bouhanni ritrova la via della vittoria e mette la sua firma sulla 74a edizione del Grand Prix d'Isbergues-Pas-de-Calais, valido come quinta prova della Coppa di Francia. Il portacolori della Team Arkéa-Samsic ha battuto i connazionali Cardis e Dupont con...


TBRADIO

-

00:00
00:00
VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155