PER POZZOVIVO SI APRE LA PISTA DEL TEAM NTT

MERCATO | 29/12/2019 | 08:15
di Guido La Marca

È dal 12 agosto che Domenico Pozzovivo pensa solo e soltanto a riprendere a correre. Da quando nei pressi di Cosenza una Fiat Punto gli tagliò brutalmente la strada provocandogli 6 fratture alle costole con pneumotorace, frattura all’ulna e al radio dell’avambraccio destro, oltre a tibia e perone della gamba destra. Un incidente di questa portata e di questa gravità, a 36 anni suonati, sarebbe risultato fatale a tutti, non a Domenico Pozzovivo che, portato due giorni dopo dall’ospedale di Cosenza a Lugano, ha solo pensato a guarire e a recuperare a tempo di record.

Una corsa contro il tempo, senza un traguardo ben definito, che però ora sembra avvicinarsi, sotto forma di contratto. Un nuovo contratto, di due anni, per riprendere il proprio cammino nella massima serie. Questo è quello che risulta a noi di tuttobiciweb, anche se il corridore e il suo entourage si chiudono al momento in un garbato ma risoluto “no comment”.

A quanto ci risulta la svolta c’è stata negli ultimi giorni. In corsa due squadre di World Tour, ma nelle ultime ore avrebbe avuto una forte accelerazione l’interesse del Team NTT (ex Dimension Data). Ovviamente anche sul fronte del team tutto tace, ma le nostre fonti ci assicurano che la stella cometa porta dritto alla formazione sudafricana. Domenico, dopo aver visto le streghe, è pronto a festeggiare la Befana con un contratto nuovo di zecca.

Copyright © TBW
COMMENTI
Bentornato
29 dicembre 2019 12:30 Daniel.cabas
Una notizia che mi riempie il cuore. Una carriera volta al sacrificio per un corridore umile che non si è mai risparmiato per il suo capitano. Purtroppo però nel ciclismo di oggi non c'è spazio per la riconoscenza e ne la Bahrain, ne Nibali hanno voluto premiarlo dopo l'incidente. Pozzo se sarai al Giro ti aspettereremo in Cima al Piancavallo per celebrarti. Bentornato grande uomo

Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.
Se non sei registrato clicca qui.

La prima sentenza dell'UAE Tour, emessa dalla salita del Jebel Hafeet, parla di un Adam Yates capace di firmare una bellissima impresa. Il britannico della Mitchelton Scott è scattato a sei chilometri dalla conclusione, solo Lutsenko e Gaudu sono riusciti...


Ieri ci era andato vicino,  cogliendo il secondo posto. Oggi Jhonatan Restrepo al Tour du Rwanda ha centrato il bersaglio grosso andando a vincere la terza tappa (Huye-Rusizi di 142 chilometri). Il 25enne colombiano conferma così il suo grande stato...


Gli organizzatori del Giro di Svizzera, in programma quest'anno dal 7 al 14 giugno, hanno ufficializzato le due wildcard a loro disposizione. Ad affiancare le 19 squadre di WorldTour e la Total Direct Energie - formazioni ammesse di diritto alla...


Per Gregorio Ferri questa stagione è cominciata in salita. Il corridore bolognese classe 1997 del Team Beltrami TSA - Marchiol, dopo un grande 2019 (quattro vittorie e cinque secondi posti, con tanto di partecipazione in azzurro ad Europei e Mondiali...


Nessuno di loro era nato quando la Mapei dominava il nome del ciclismo, nessuno pensava di suscitare tanto clamore nell’indossare una maglia con quel logo e soprattutto con quei cubetti che sono stati per un decennio il colore del ciclismo....


La scena è successa a Vò Euganeo, paesino in quarantena per il Coronavirus. I Carabinieri chiudono l'accesso ed effettuano uno sbarramento all'ingresso del paese. Sono ben 10 i blocchi che chiudono l'accesso al borgo veneto. Un giornalista di Repubblica intervista...


Alessandro Fancellu ha deciso di non far aspettare troppo i suoi tifosi e, alla seconda gara professionistica della carriera, si è ritrovato a lottare per la classifica generale del Tour of Antalya. Alla fine ha chiuso terzo, a soli...


  Michele Coppolillo, validissimo professionista nelle stagioni dal 1991 al 2001, è indicato dagli annuari quale terzo corridore ciclista originario della Calabria approdato al professionismo e poi, come vedremo, seguito da un quarto. L’hanno preceduto Giuseppe Canale, nato a Reggio...


Nice, multinazionale italiana con sede a Oderzo (Treviso) leader internazionale nei settori dell’Home Automation, Home Security e Smart Home, prende parte all’innovativo progetto di automazione del nuovo headquarter Pinarello. La storia di Cicli Pinarello inizia proprio a Treviso nel 1953,...


    Il Team Pieri Calamai di Settimello di Calenzano è una bella realtà del ciclismo juniores toscano, dove passione ed impegno vanno di pari passo sostenuti dal presidente Piero Pieri, da Leonardo Forconi e dal direttore sportivo Federico Fioravanti,...


VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155