TANTE STELLE PER IL DOPPIO APPUNTAMENTO COL GIRO DELL’EMILIA

PROFESSIONISTI | 04/10/2019 | 17:25

La grande attesa è ormai terminata e domani sarà il grande giorno del doppio appuntamento del Giro dell’Emilia – Granarolo e il Giro dell’Emilia Unipol Banca Internazionale Donne Elite che vedranno al via alcuni tra gli atleti e atlete più rappresentativi del movimento internazionale.


Alla classica maschile parteciperanno tra gli altri i vincitori dei tre grandi giri del 2019: Egan Bernal (Tour de France), Richard Carapaz (Giro d’Italia) e Primoz Roglic (Vuelta Espana), vincitore tra l’altro della cronometro del Giro d’Italia con arrivo al San Luca, che per la prima volta in questa stagione si incontreranno nella stessa gara.


Tra gli altri partecipanti di particolare interesse sarà la presenza di Vincenzo Nibali (Bahrain Merida), del terzetto del Team Ineos, Tao Geoghean Hart, Gianni Moscon e Diego Rosa, del portacolori della Trek Segrafredo Giulio Ciccone, miglior scalatore al Giro d’Italia 2019 e due giorni maglia gialla al Tour de France, degli spagnoli Mikel Landa e l’ex campione del mondo Alejandro Valverde (Movistar Team) e del vincitore dell’edizione 2017 della classica del San Luca, Giovanni Visconti. Il portacolori della Neri Sottoli Selle Italia KTM non sarà l’unico che potrà puntare al bis nel Giro dell’Emilia Granarolo, tra i pretendenti al successo figurano infatti anche il colombiano Esteban Chaves (Mitchelton Scott), primo nel 2016, Diego Ulissi della UAE Team Emirates che vinse nel 2013 e un altro colombiano, Carlos Alberto Betancur (Movistar Team) che conquistò l’Emilia nel 2011 oltre a Robert Gesink (Team Jumbo Visma) autore di una storica doppietta nel 2009 e 2010.

Tra gli altri big in gara da sottolineare la presenza di Jakob Fuglsang (Astana Pro Team) oltre al colombiano Sergio Higuita (EF Education First), quarto al mondiale Under 23 e vincitore di una tappa alla Vuelta 2019 e l’olandese Bauke Mollema (Trek Segafredo).

Anche la gare femminile proporrà un cast di partecipanti di notevole spessore; al via ci sarà infatti le medaglia di bronzo ai recenti campionati del mondo su strada, Amanda Spratt oltre alla vincitrice uscente Rasa Leleivyte (prima al Giro dell’Emilia Unipol Banca lo scorso anno) e alla campionessa italiana ed ex campionessa d’Europa, Marta Bastianelli.

Una curiosità: oltre a Rasa Leleivyte, al 6° Giro dell’Emilia Unipol Banca parteciperanno tutte le vincitrici delle edizioni precedenti: Rossella Ratto (2014), Elisa Longo Borghini (2015 e 2016) e Tatiana Guderzo (2017).

La gara sarà trasmessa in diretta TV da Rai Sport, Eurosport, TV2 Danimarca e L’Equipe TV Francia a partire dalle ore 15,0 e naturalmente anche su tuttobiciweb.

I PERCORSI

Anche quest’anno, il prossimo 5 ottobre, il percorso dell’edizione numero 102 della gara vinta lo scorso anno da Alessandro De Marchi, andrà a toccare alcune tra le zone più belle e suggestive dell’Emilia, un tracciato che in parte è stato ripreso lo scorso anno anche dalla seconda tappa dell’ultimo Giro d’Italia che da bologna portava a Fucecchio.

Complessivamente il percorso del “Giro dell’Emilia - Granarolo” 102 comprende circa 40 km di salita, con un dislivello di 1800 metri.

Tutte le operazioni preliminari che culmineranno con la firma del foglio di partenza di terranno nel perimetro del complesso di Bologna Fiere, che da qualche stagione a questa parte è particolarmente vicina a questo importante appuntamento.

Dopo la partenza ufficiosa (ore 11,05) un tratto di trasferimento porterà i corridori nella città di Bologna per giungere al “km 0” antistante la “Casa della Conoscenza” nel centro di Casalecchio di Reno.

Il tracciato non presenta novità rispetto allo scorso anno, dopo il via ufficiale gli atleti

Attraverseranno Zola Predosa per disputare il primo “Traguardo Volante” della giornata davanti alla Felsineo per l’assegnazione del “Trofeo Franco Raimondi”.

Si prosegue verso la località Gessi per il secondo T.V. “Nuovo Parco dei Ciliegi”.

Subito dopo inizieranno le difficoltà altimetriche, vale a dire la salita di Mongardino valida come primo G.P.M. (352 slm) per poi raggiungere di Castiglione dei Pepoli, località particolarmente vicina al Giro dell’Emilia Granarolo per poi proseguire verso il Gran Premio della Montagna del Passo dello Zanchetto a 896 metri di altitudine.

Dopo Vergato si percorre un lungo tratto della stessa statale, passando Marzabotto, e si attraversa Sasso Marconi, per poi affrontare il terzo GPM di giornata, il duro strappo delle “Ganzole” (320 s.l.m) di km 2,3 con pendenze medie del 12%

Dopo lo scollinamento si passerà dallo stabilimento “Segafredo” per poi raggiungere, da Rastignano, la città di Bologna.

Il finale è noto e non ha certo bisogno di presentazioni, le cinque ascese al San Luca, teatro anche della prima tappa del Giro d’Italia 2019, ci regaleranno ancora una volta una giornata indimenticabile.

La sesta edizione del Giro dell’Emilia Unipol Banca Internazionale Donne Elite si svolge principalmente sulle strade della provincia di Bologna, con un breve tratto nel territorio della provincia di Ferrara. Come avvenuto nelle quattro edizioni disputate fino ad ora, la partenza (ore 11,50) è da Bologna in Piazza della Costituzione, nell’area antistante al polo fieristico “Bologna Fiere” ed alla sede principale di “Unipol Banca”. Il percorso si sviluppa quasi completamente in pianura, tranne l’ultimo tratto nel quale affronta la salita del “Colle della Guardia”, meglio conosciuto come “S. Luca.” Che poche ore dopo darà affrontato per ben cinque volte dalla gara maschile.

Dopo la partenza, lasciata la città di Bologna, la corsa transita davanti allo stabilimento “Granarolo” per poi raggiungere la cittadina di Altedo.

Si attraversano quindi i paesi di San Pietro in Casale e Pieve di Cento. Si tocca Cento, sconfinando in provincia di Ferrara e si rientra in provincia di Bologna in direzione di San Matteo della Decima, dove si percorrono 2 giri di un circuito locale di km 6,3. La corsa prosegue in direzione di San Giovanni in Persiceto per poi dirigersi verso il caseificio Agricola Caretti dov’è posto il secondo TV. Da qui il gruppo tornerà in direzione di Bologna e attraverso Borgo Panigale, via Togliatti, viale Vicini, porta Saragozza ci si immette nello stesso percorso della gara maschile dei professionisti. Il passaggio sotto l’arco del Meloncello è l’inizio della salita verso S. Luca di km 2,100, con pendenza media del 10%, massima del 18% che incoronerà la regina del Giro dell’Emilia Unipol Banca Internazionale Donne Elite 2019.

I PARTENTI

TREK – SEGAFREDO
1 MOLLEMA Bauke
2 CONCI Nicola
3 MOSCA Jacopo
4 CICCONE Giulio
5 EG Niklas
6 BRAMBILLA Gianluca
7 STETINA Peter

TEAM JUMBO – VISMA
11 ROGLIC Primoz
12 DE PLUS Laurens
13 GESINK Robert
14 KUSS Sepp
15 BENNETT George
16 TOLHOEK Antwan
17 VINGEGAARD Jonas

MITCHELTON – SCOTT
21 -
22 GRMAY Tsgabu
23 HAIG Jack
24 CHAVES Jhoan Esteban
25 HOWSON Damien
26 NIEVE Mikel
27 SCHULTZ Nick

MOVISTAR TEAM 
31 CARAPAZ Richard
32 VALVERDE Alejandro
33 LANDA Mikel
34 CASTRILLO Jaime
35 PRADES Eduard
36 BETANCUR Carlos
37 VERONA Carlos

UAE TEAM EMIRATES
41 ULISSI Diego
42 CONTI Valerio
43 MARCATO Marco
44 MARTIN Daniel
45 MORI Manuele
46 RIABUSHENKOAleksandr
47 POLANC Jan

GROUPAMA – FDJ
51 BONNET William
52 GAUDU David
53 MADOUAS Valentin
54 MOLARD Rudy
55 FRANKINY Kilian
56 REICHENBACH Sébastien
57 ROUX Anthony

EF EDUCATION FIRST
61 CLARKE Simon
62 CARTHY Hugh
63 MORTON Lachlan
64 WOODS Michael
65 HIGUITA GARC Sergio Andres
66 HOWES Alex
67 KANGERT Tanel

ASTANA PRO TEAM
71 FUGLSANG Jakob
72 BALLERINI Davide
73 SANCHEZ Luis Leon
74BOARO Manuele
75 HOULE Hugo
76 CATALDO Dario
77 -

AG2R LA MONDIALE
81 DUPONT Hubert
82 CHEVRIER Clément
83 DOMONT Axel
84 CHEREL Mikael
85 FRANK Mathias
86 HANNINEN Jaakko
87 LATOUR Pierre

BAHRAIN – MERIDA
91 NIBALI Vincenzo
92 CARUSO Damiano
93 ARASHIRO Yukiya
94 NIBALI Antonio
95 PERNSTEINER Hermann
96 TEUNS Dylan
97 GAROSIO Andrea

TEAM INEOS
101 BERNAL Egan
102 -
103 GEOGHEGAN Tao
104 MOSCON Gianni
105 BASSO Leonardo
106 ROSA Diego
107 SOSA Ivan Ramiro

TEAM ARKEA – SAMSIC
111 BARGUIL Warren
112 DOLEATTO Aurelien
113 FEILLU Brice
114 GESBERT Elie
115 HARDY Romain
116 LE ROUX Romain
117 MAISON Jérémy

NERI SOTTOLI SELLE ITALIA KTM
121 VISCONTI Giovanni
122 FORTUNATO Lorenzo
123 GABBURO Davide
124 SCHÖNBERGER Sebastian
125 VELASCO Simone
126 BONGIORNO Manuel
127 ZARDINI Edoardo

WANTY – GOBERT
131 DE CLERCQ Bart
132 DEGAND Thomas
133 DOUBEY Fabien
134 MARTIN Guillaume
135 MINNAARD Marco
136 BAUGNIES Jerome
137 PASQUALON Andrea

NIPPO – VINI FANTINI – FAIZANE’
141 ACOSTA Ruben Dario
142 BOU Joan
143 HATSUYAMA Sho
144 NAKANE Hideto
145 OSORIO Alejandro
146 ZACCANTI Filippo
147 BAGIOLI Nicola

GAZPROM – RUSVELO
151 KOBERNYAK Evgeny
152 NYCH Artem
153 CHERKASOV Nikolai
154 RYBALKIN Aleksei
155 ROVNY Ivan
156 SHALUNOV Evgeny
157 VLASOV Aleksandr

CAJA RURAL – SEGUROS RGA
161 ARANBURU  Alexander
162 CHERNETSKII Sergei
163 ABERASTURI  Jon
164 LASTRA Jonathan
165 IRISARRI Jon
166 RODRIGUEZ Cristian
167 MALUCELLI Matteo

BARDIANI CSF
171 ALBANESE Vincenzo
172 BARBIN Enrico
173 -
174 ORSINI Umberto
175 ROMANO Francesco
176 ROTA Lorenzo
177 SAVINI Daniel

ANDRONI – SIDERMEC
181 MASNADA Fausto
182 GAVAZZI Francesco
183 FRAPPORTI Marco
184 CATTANEO Mattia
185 FLOREZ Miguel
186 BAIS Mattia
187 MUÑOZ Daniel

SANGEMINI – TREVIGIANI
191 GRAZIATO Nicola
192 CIUCCARELLI Riccardo
193 -
194 PUCCIONI Dario
195 SALVIETTI Niccolo’
196 PUGI Gianni
197 ZANA Filippo

AMORE & VITA – PRODIR
201 APPOLLONIO Davide
202 MEUCCI Andrea
203 FICARA Pierpaolo
204 HISHINUMA Yukinori
205 LUKSEVICS Viesturs
206 ROSINI Rubens
207 -

BELTRAMITSA – HOPPLA’ – PETROLI FIRENZE
211 BARONCINI Filippo
212 CASTAÑO Sebastian Alex
213 DOMENICALI Matteo
214 MONTOYA Javier Ignacio
215 PARISINI Nicolo’
216 PENA Wilson Estiben
217 PESENTI Thomas

TEAM COLPACK
221 MEO FElix James
222 PIERANTOZZI LUcio
223 DOUBLE Paul
224 DURANTI Jalel
225 -
226 ROCCHETTI Filippo
227 TONIATTI Andrea

GIOTTI VICTORIA
231 DIMA Emil
232 KOBAYASHI Marino
233 ONESTI Emanuele
234 STACCHIOTTI Riccardo
235 -
236 ZURLO Federico
237 -

BIESSE CARRERA
241 AMICI Alberto
242 BERZI Andrea
243 BOSINI Diego
244 MENEGOTTO Jacopo
245 CARBONI Matteo
246 COLOMBO Raul
247 RAVANELLI Simone

Copyright © TBW
COMMENTI
Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.
Se non sei registrato clicca qui.
TBRADIO

00:00
00:00
  Un Gran Premio Industria e Artigianato con al via diverse stelle del ciclismo internazionale. Non è cosa da tutti i giorni e per questo è giustificata la soddisfazione dell’U.C. Larcianese e del presidente Gabriele Varignani. Peccato solo che essendo...


Scatta oggi la Parigi-Nizza, tradizionale appuntamento dell'inizio di primavera. La Corsa del Sole propone una prima tappa non scontata, con partenza e arrivo a Sant-Cyr L'École, 166 km. Siamo a sud di Parigi e il percorso propone due giro di...


È una scelta interessantissima, ancor di più se consideriamo le parti in gioco. POC e MIPS® inaugurano una nuova fase del loro rapporto con una notizia bomba, infatti, tutti i nuovi caschi POC saranno equipaggiati dal 2021 con il nuovo...


  Ivo Luigi Bensa, molto prossimo alle ottantacinque primavere, imperiese di nascita e residenza, commendatore della Repubblica, Stella d’oro CONI (per 39 anni è stato presidente del CONI di Imperia), Commissario F.C.I. dal 1970 al 1993, con un palmarès di...


Dopo la Strade Bianche di ieri, si scrive oggi a Montignoso - sempre in Toscana- un'altra pagina di ciclismo femminile. Si corre infatti il Trofeo Oro in Euro che vedrà al via un lotto di atlete di tutto riguardo, tanto...


Mercoledì 12 maggio la città di Cattolica si tingerà di rosa grazie al ritorno del Giro d’Italia sulle sue strade a oltre 40 anni dall’ultima volta. Sulla carta si tratta di una tappa completamente pianeggiante, disegnata su misura per le...


Sottrarre rifiuti alle discariche, dare vita a nuove materie prime seconde, fare corretta informazione e sensibilizzazione sul tema dell’economica circolare e sviluppare nuove tecnologie. Il progetto Esosport prende ufficialmente forma grazie alla collaborazione tra Regione Marche, Legambiente Marche e le Federazioni regionali...


Dopo aver vinto la Strade Bianche nel 2019 al suo debutto ed essere stato messo fuori dai giochi per una serie di forature lo scorso anno, il francese Julian Alaphilippe è tornato sul podio della classica toscana, arrivando secondo alle...


Dopo la vittoria dello scorso anno, Wout van Aert oggi a Siena si è accomodato ai piedi del podio. Un quarto posto per il corridore della Jumbo-Visma che certamente si aspettava un risultato migliore. «Abbiamo preso il controllo della gara,...


Mi pare proprio che non ci si possa più confondere: in tema di corse in linea, l'Italia ha il ciclismo più fiacco del mondo, ma ha la corsa più bella del mondo. Questa sì “La corsa più dura del mondo...


TBRADIO

-

00:00
00:00
VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155