UNDER 23. SARANNO IN 170 A GIOCARSI IL TITOLO DOMANI A CORSANICO

DILETTANTI | 29/06/2019 | 07:45
di Antonio Mannori

 


Dopo le prove a cronometro a chiudere la rassegna tricolore in Versilia, arriva domani domenica il Campionato Italiano in linea Under 23, uno degli appuntamenti più attesi e importanti dell’anno, sette giorni dopo la fine del Giro d’Italia Giovani. Un campionato impegnativo anche se il tracciato è stato ridotto di una ventina di chilometri per evitare il passaggio sul territorio comunale di Viareggio e dal lungomare di Lido di Camaiore. Tre volte la salita di Pedona, altrettanti i passaggi da Monte Magno e per chiudere i 4 Km finali di ascesa prima del traguardo di Corsanico, senza dimenticarsi del caldo che si farà sentire, secondo le previsioni, anche domani.


“Un percorso che mi piace molto - afferma il c.t. della nazionale azzurra Under 23 Marino Amadori – dal finale impegnativo e spettacolare. Gli scattisti e i passisti scalatori saranno protagonisti, pronti a darsi battaglia. Sicuramente emergeranno corridori completi e di resistenza, ed il vincitore sarà di livello per poter ambire in prospettiva a una maglia azzurra”.

PERCORSO: Partenza ufficiosa da Piazza della Chiesa a Corsanico alle 13, quella ufficiale da Montramito alle 13.15. Primo giro pianeggiante di Km 14,6 ai piedi della collina versiliese, e circuito a seguire di 46 Km con le salite di Pedona (versante Corsanico) e Monte Magno, cui seguiranno altri due giri in pianura di Km 14,6 come quello iniziale, ed un altro giro di 46 Km con il Pedona e Monte Magno. Infine tornati a Montramito di nuovo Corsanico (terzo passaggio dal traguardo), Pedona e Monte Magno, quindi da Piano di Conca, inizierà il tratto finale in salita attraverso Bargecchia per raggiugere dopo 154 Km il traguardo attorno alle 17-17,15.

I FAVORITI: Occhio ai reduci dal Giro d’Italia che possono avere qualcosa in più nella gambe. I principali nomi sono quelli di Covi, Bagioli, Sobrero, Colleoni, Conca, Mazzucco, Ferri G., Smarzaro, Zoccarato, Dalla Valle, Monaco, Battistella, Konychev, Scaroni, Benedetti, Marcellusi, Tarozzi, Venchiarutti, Colnaghi, Di Felice, Marchiori.

 

Copyright © TBW
COMMENTI
Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.
Se non sei registrato clicca qui.
TBRADIO

00:00
00:00
Sarà stato fortunato, ma sicuramente bravo. Lorenzo Fortunato riparte da dove in pratica è partito e si è palesato al mondo: dallo Zoncolan, dove sabato scorso si è ripresentato per l’inaugurazione della nuova seggiovia dedicata al Giro d’Italia. Oggi la...


Una vita interamente dedicata alla bicicletta, un dinamismo, una lucidità e un entusiasmo mostrati ad ogni uscita pubblica, fino a un paio di mesi fa. Giovanni Meazzo, morto domenica a 93 anni, era la memoria storica del ciclismo alessandrino. Era...


Faè di Oderzo sta per diventare, per la 19^ volta, la capitale del ciclocross italiano. I rinomati vitigni di Prosecco di Borgo Barattin, nel cuore della pianura trevigiana, faranno come sempre da cornice al Ciclocross Internazionale del Ponte, 4^...


La Federazione Ciclistica Italiana ha tagliato ieir il traguardo dei 136 anni di storia. Nel bel libro di Roberto Livraghi “Pista! Alessandria capitale ciclistica della Belle Epoque” si ricorda nel dettaglio la prima corsa di velocipedi...


Immaginate la scena: è la sera del 22 ottobre, Ashton Lambie ha appena realizzato il suo sogno di vincere il titolo mondiale dell'inseguimento su pista e rientra nel suo albergo a Roubaix. Ha ancora addosso la maglia iridata, deve ancora...


A Vermiglio i cannoni non serviranno e ieri, dopo abbondanti nevicate, è stato ultimato il tracciato della tappa di Coppa del Mondo in Val di Sole che sabato e domenica accoglierà i big del ciclocross. Sarà un circuito di 3...


Prosegue il dibattito sullo stato del ciclismo giovanile. Dopo l’appello e le argomentazioni di Daniele Di Batte relativamente alla categoria Giovanissimi in provincia di Livorno, tuttobiciweb raccoglie ora l’intervento di Roberta Santini, vicepresidente provinciale della Federciclismo labronica che si fa...


Il copertoncino tubeless CST Tirent è l’ideale per il Gravel ed è nato per affrontare i  più svariati terreni tipici della specialità. Grazie alla larghezza di 42mm e alla mescola Dual sorprende per trazione comfort. per leggere l'intero articolo vai su tuttobicitech.it


Nova Eroica Prosecco Hills è la nuova manifestazione ciclistica in provincia di Treviso. Tre percorsi di 50, 93 e 110 chilometri tra le colline del Prosecco e le colline dell’Unesco che si svolgeranno il 30 aprile e il primo maggio...


Il Cycling Team Friuli 2022 sarà un team di grande talento come è tradizione per la formazione bianco-nera ma, allo stesso tempo, per la prima volta nella storia sarà una squadra internazionale e poliglotta. Al riconfermatissimo campione croato Fran Miholjevic, infatti,...


TBRADIO

-

00:00
00:00
VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155




Editoriale Rapporti & Relazioni Gatti & Misfatti I Dubbi Scripta Manent Fisco così per Sport L'Ora del Pasto Le Storie del Figio ZEROSBATTI