TROFEO PIVA, TRIONFA IL TEDESCO ZIMMERMANN

DILETTANTI | 07/04/2019 | 17:32

Sventola il tricolore tedesco sulla 71esima edizione del Trofeo Piva di Col San Martino a Farra di Soligo e nell’aria sono le note del “Das Lied der Deutschen" a risuonare. A braccia alzate sul traguardo di via Treviset un uomo solo al comando: il germanico Georg Zimmermann del team Tirol Ktm, classe 1997.

Ci aveva già provato nel 2018 allungando nell’ultimo giro assieme a Paolo Baccio, per poi arrendendosi al rientro del gruppo al contrario del compagno di fuga siciliano che conquistò l’edizione numero 70 del Trofeo.

Un gran numero per il tedesco, arricchito per il team Tirol Ktm dalla doppietta siglata dal compagno di squadra trentino Samuele Rivi giunto all’arrivo al secondo posto. Terza piazza per un’altro azzurro, Giovanni Aleotti, emiliano del Cycling Team Friuli. Tanta l'Italia sul podio e nei primi dieci.

E a Georg Zimmermann è andata anche la speciale classifica del Gran premio della montagna con le ripetute ascese del Combai e la doppia scalata dell’inedito muro della “riva” di San Vigilio (circa 1 chilometro con punte al 20 percento), grande novità del Piva 2019 destinata a caratterizzare il “mondiale” di primavera degli under 23 anche per le prossime edizioni.

Una corsa animata dalla fuga di sei corridori, Zimmermann incluso, partita intorno al chilometro 65 e capace di guadagnare fino a oltre 2 minuti sul gruppo spezzato in testa da continui scatti e controscatti. Fino agli ultimi due giri quando davanti restano in quattro, il gruppo si arrende e gli inseguitori in mezzo rimescolano di continuo le carte.

Ma è sulla prima tornata dell’inedito San Vigilio che il corridore tedesco della Tirol Ktm s’inventa l’azione decisiva e se ne va di forza lasciando tutti sui pedali. Non lo vedranno più: tiene duro sull’ultimo passaggio sul Combai e poi vola curva contro curva verso Col San Martino, dove la seconda ascesa del San Vigilio lo lancia ancora tutto solo al traguardo.

“Il Trofeo Piva è stato davvero estremo - ha detto Zimmermann prima delle premiazioni - in un continuo saliscendi davvero impegnativo. Sono molto felice per questa vittoria su un percorso così duro. Il San Vigilio è stato pazzesco, dopo averlo scalato per la seconda ero completamente esausto ma ho tenuto duro fino al traguardo”.

“Un finale da pelle d’oca - ha commentato il presidente dell’Associazione ciclistica Col San Martino, Angelo Guizzo - e mi è scesa anche qualche lacrima per l’emozione. Siamo molto soddisfatti dell’esito della 71esima edizione, ma stiamo già pensando al prossimo anno. Sicuramente il San Vigilio tornerà”.

Sul podio per la premiazione anche il presidente della Federazione ciclistica italiana, Renato Di Rocco e l’onorevole Angela Colmellere.

Ordine d'arrivo
km.174 in 4h 27'51 media/h 39.163

1 ZIMMERMANN Georg Ger - Tirol KTM Cycling Team

2 RIVI Samuele Ita - Tirol KTM Cycling Team  1'42"

3 ALEOTTI Giovanni Cycling Team Friuli  1'44"

4 SMARZARO Daniel General Store Effegibi F.lli Curia  1'51"

5 COVI Alessandro Ita - Team Colpack

6 BATTISTELLA Samuele Dimension Data for Qhubeka

7 ZANDOMENEGHI Simone Iseo Serrature Rime Carnovali

8 CASAROTTO Davide General Store Effegibi F.lli Curia

9 MAZZUCCO Fabio Ita - Sangemini Trevigiani MG.Kvis Vega

10 COUANON Jonathan FRa - AVC Aix en Provence

11 MUKHOMEDIAROV Dmitri Rus - Lokosphinx 2'10"

12 COLLEONI Kevin Biesse Carrera

13 ZANA Filippo Ita - Sangemini Trevigiani MG.Kvis Vega

14 MONACO Alessandro Team Casillo Maserati

15 BRAYBROOKE Alexander Gbr - Velo Club Aix en Provence

Copyright © TBW
COMMENTI
Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.

Una brutta tegola cade sul fuoristrada italiano a due giorni dal mondiale Marathon di Grächen, in Svizzera. La NADO informa della positività della campionessa italiana ed europea di specialità Mara Fumagalli e la sospende in via cautelare. La 31enne lecchese, quest'anno...


È arrivato in punta di piedi come stagista, ha subito convinto tutti, si è meritato il contratto per il passaggio al professionismo nel 2020, ha vinto pochi giorni fa una kermesse importante come la Textielprijs Vichte e oggi si è...


Dopo gli scrosci di pioggia nella giornata inaugurale a San Severino Marche, il bel tempo ha fatto capolino sul Giro delle Marche in Rosa nella seconda frazione andata in scena all’ombra del Santuario della Madonna di Loreto e della Riviera...


È di Arnaud Demare la ruota più veloce sul traguardo di Hlohovec dove si è conclusa la terza tappa del Giro di Slovacchia. Dopo 200, 6 km il portacolori della Groupama FDJ ha avuto la meglio su Riabushenko e Kristoff,...


Ci sarà anche il vincitore dell’edizione 2019 del Tour de France, il colombiano Egan Bernal, tra i 172  partecipanti al Memorial Marco Pantani – Gran Premio Sidermec che si correrà domani, sabato 21 settembre, con partenza da Castrocaro e Terra...


Alé Cycling, il noto brand di abbigliamento dedicato al ciclismo, ha il piacere di annunciare l’importante partnership con la slovena BTC Plc. (Centri commerciali e Logistica), che diventerà secondo sponsor del team professionistico femminile Alé Cipollini. Nasce, così, la Alé...


La Nuova Ciclistica Placci 2013 presieduta da Marco Selleri, alla luce dei risultati degli ultimi anni, è stata incaricata dalla Federazione Ciclistica Italiana per l’organizzazione del Giro d’Italia Giovani Under 23 anche per il triennio 2020-2022. Prosegue così il percorso di sviluppo e...


Un documento segretissimo, degno delle attenzioni di James Bond. E non si capisce perché. Parliamo della classifica di rendimento delle formazioni che aspirano ad una licenza WorldTour per il triennio 2020-2022, una classifica evolutiva basata semplicemente sui punti conquistati da...


Splende un pallido sole stamane su Harrogate mentre gli operai stanno allestendo tribune e transenne sul viale che ospiterà l'arrivo di tutte le prove del campionato mondiale che scatterà domenica con l'inedita (a livello iridato) Team Trial Mixed Relay, ovvero...


Patrick Lefevere, CEO della Deceuninck-Quick Step, non è solito lesinare critiche ai vertici dell’UCI e sferra un altro attacco pesante alla vigilia della prima cronosquadre a staffetta mondiale. In una intervista concessa a Het Nieuwsblad il manager belga attacca: «Se...


VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155

[X] Il nostro sito web utilizza i cookies (piccoli file salvati sul tuo hard disk) per migliorare la navigazione, analizzare l'accesso alle pagine web e personalizzare i propri servizi. L'utente è consapevole che, se esplora il nostro sito web, accetta l'utilizzo dei cookies.
Per maggiori informazioni consulta la nostra privacy policy