BAHRAIN MERIDA. COLBRELLI PUNTA ALLE CLASSICHE. AUDIO

PROFESSIONISTI | 12/12/2018 | 15:36
di Diego Barbera

Sonny Colbrelli ha riassunto i suoi obiettivi sul palco della presentazione della Bahrain Merida sull'isola croata di Hvar: «Per me il 2018 è stata una stagione positiva con quattro vittorie e tanti secondi posti. Quelli al Tour de France e a Montreal mi hanno però dato molto morale e speriamo diventino primi quest’anno. Il mio obiettivo è quello di puntare forte sulle Classiche e farmi trovare pronto».


Lo abbiamo incontrato poco dopo per approfondire. Ecco le sue risposte, come sempre mix di simpatia e professionalità. A fondo pagina l'audio da ascoltare.


Come ti senti, hai avuto qualche problema recentemente
«Si, un virus intestinale mi ha tenuto fermo qualche giorno. Sto re-iniziando piano piano, ma mi sento molto debilitato»

Ti sei operato agli occhi, quanto ti aiuterà una vista migliore?
«In questo ultimo mese ho avuto due operazioni una al sottosella per rimuovere una ciste e, appunto, agli occhi. Ora spero di vedere bene i cartelli degli ultimi metri e parto non lungo come prima (ride, ndr). Scherzi a parte, ora devo aspettare che la vista si stabilizzi in circa un mese e mezzo, ma per noi ciclista è tutto. Se non vedi bene - a parte le cadute - ci sono situazioni come lo sprint dove potresti sbagliare qualcosa, ad esempio perdendoti i cartelli che segnalano le distanze oppure la ruota quando gli avversari partono. Tutti dettagli che fanno la differenza».

Il team si è migliorato molto
«La squadra ha fatto un grandissimo cambiamento con otto corridori nuovi. Credo che abbia avuto il miglior mercato tra le World Tour. Si è rinforzata in tanti ambiti dalla crono col campione del mondo Dennis allo sprint con Bauhaus, che sarà un ottimo apripista e tanti buoni corridori giovani come Sieberg. E poi c’è Theuns che è l’uomo delle Ardenne. Siamo diventati una squadra completa».

E c’è una importante nuova collaborazione, con McLaren
«È una grande sorpresa per noi, speriamo che ci dia una macchina di rappresentanza! Seriamente, queste sono belle novità per il ciclismo perché possono fare da traino come avvenuto ad esempio con l’impegno degli sponsor come UAE e Bahrain, potrà magari succedere che dopo McLaren un’altra grande realtà dei motori possa prendere da ispirazione, dico Ferrari come esempio essendo italiano. Il ciclismo ha bisogno di forti sponsorizzazioni, dopo che ad esempio Sky ha comunicato di lasciare».

È stato uno shock?
«Tante persone l’hanno presa come un bene. Bene non è, naturalmente, perché anche se sembra debba entrare un nuovo sponsor si potrebbero perdere posti di lavoro.

Stai continuando a usare la stimolazione transcranica?
«L’ho usato poche volte l’anno scorso. Perché abbia effetti si deve utilizzare con costanza, quest’anno lo proverò in modo più sistematico. Può portarti la mente a rilassarsi prima di una grande corsa o di una crono importante».

Chi sarà il tuo compagno di stanza?
«Kristijan Koren, ormai è il mio braccio destro, è dall’anno scorso che siamo compagni e anche quest’anno sarà così.

I tuoi primi obiettivi?
«La Milano Sanremo. Non so se farò la Parigi Nizza o la Tirreno Adriatico, ma proverò a vincere subito nel World Tour per poi tirare dritto con le Classiche».


Copyright © TBW
COMMENTI
Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.
Se non sei registrato clicca qui.
TBRADIO

00:00
00:00
Bauke Mollema si porta a casa un'altra bella vittoria sulle strade d'Italia. L'olandese della Trek Segafredo, che in questa stagione aveva già vinto la prima tappa del Tour des Alpes Maritimes et du Var, ha vinto il 58° Trofeo Laigueglia...


Jakub Mareczko firma il primo successo stagionale della Vini Zabù. Il velocista bresciano ha vinto con autorità allo sprint l'Umag Trophy sulle strade della Croazia. Alle sua spalle nell'ordine si sono piazzati Filippo Fortin del Team Voralberg e il pceco...


Non è un libro, ma un pugno nello stomaco, che ti lascia senza fiato. Anche se poi te lo leggi in un amen, perché non credi ai tuoi occhi, e non li stacchi più da quelle pagine fin quando non...


«Ora vivo sereno, ma per anni ho portato dentro tanta rabbia. La bici è stata un'importante valvola di sfogo. Probabilmente senza i fatti legati alle Olimpiadi di Tokyo mi sarei fermato prima con il ciclismo agonsitico». E' un Davide Rebellin...


Da quando sono stati emessi i protocolli da seguire durante la pandemia da parte dell’UCI, la Giotti Victoria – Savini Due ha sempre seguito rigidamente tutte le regole preposte, sia dentro che fuori competizione. Nel tardo pomeriggio di martedì, dopo...


Adriano Amici come sempre è un “moto perpetuo”, prima, durante e dopo la corsa. Qualche minuto prima del via trova il tempo per una velocissima intervista. Primo impegno della stagione che purtroppo si prospetta ancora molto difficile e incerta. “Non...


Dopo il titolo a squadre contro il tempo con il Sud Africa, Ryabn Gibbons conquista anche il titolo a cronometro individuale dei Campionati Africani in svolgimento al Cairo, in Egitto. Il neo acquisto della Uae Team Emirates ha nettamente vinto...


L’Italia ha ben figurato ieri a Le Samyn, conquistando il terzo posto con Andrea Pasqualon, che ha chiuso alle spalle di Tim Merlier e Rasmus Tiller. «Nel finale è andato tutto alla perfezione - ha detto Andrea Pasqualon - e...


Tanti campioni a Laigueglia ma anche tanti giovani che vogliono sfruttare l’occasione per mettersi in evidenza e fare esperienza. Il valtellinese Alessio Martinelli del Team Colpack Ballan è uno dei giovani talenti più attesi in questo 2021. L’ultimo anno non...


Dal ciclista alle prime armi fino all'entusiasta vero e proprio, questa nuovissima collezione di abbigliamento MTB SHIMANO è pronta per unirsi al viaggio lungo i sentieri di ogni uscita, attraverso le stagioni e attraverso la crescita del ciclista. per leggere...


TBRADIO

-

00:00
00:00
VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155