FUNDACION CONTADOR. ALBERTO, IVAN E UN PROGETTO CHE FA SCUOLA

SOCIETA' | 06/12/2018 | 11:42
di Pietro Illarietti

Serata di grande ciclismo, quella di ieri a Milano,dove sono intervenuti due campioni del recente passato: Ivan Basso, Alberto Contador accompagnati da Fran Contador. L’evento è stato organizzato della Camera di Commercio Italo-Spagnola di cui è presidente l'Amministratore Delegato di Verti Italia Enirique Flores-Calderon. In sala anche un altro vincitore di Giro d’Italia, Gianni Motta e Valerio Demolli di Studio Ambrosetti.
 
Si è trattato di un happening di found raising, infatti il trio italo spagnolo ha presentato ad una platea di imprenditori il progetto Fundacion Contador che il 2 gennaio svelerà il nuovo sponsor. In sala sono girati un paio di nomi di compagnie ma per questioni di opportunità è stato chiesto di non divulgarli fino alla data indicata. Nel 2019 Kometa di patron Pedranzini è comunque confermata.


 
L’apertura è toccata a Fran che ha spiegato il progetto sportivo e sociale della Fondazione. La parola è poi passata al duo Basso-Contador e la serata è entrata nel vivo. “Potremmo gestire il nostro post carriera con più tranquillità, invece abbiamo deciso di rimetterci in gioco e restituire parte di quello che il ciclismo ci ha dato. Il nostro è un progetto carico di valori anche al di fuori dello sport con la battaglia di prevenzione per l’ictus celebrale e bicicletas para la vida”.
 
Il pubblico ha particolarmente apprezzato una serie di racconti relativi alla carriera dei due fuoriclasse. Contestualizzando invece al mondo dell’imprenditoria hanno dichiarato. “Si parla sempre di crisi, ma è proprio nei momenti di crisi che ci si deve muovere. Nel ciclismo se il tuo avversario è in crisi devi pedalare più forte per guadagnare vantaggio. La stessa cosa avviene nel business. Alla fine emergono i più bravi”.

Copyright © TBW
COMMENTI
Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.
Se non sei registrato clicca qui.
TBRADIO

00:00
00:00
  Anche se nella massima categoria ha disputato solo tre corse nell'autunno del 1963, Italo Sbroggiò resta l'ultimo corridore astigiano che ha gareggiato tra i professionisti. In realtà Italo nacque nel 1942 in Libia, dove i suoi genitori si erano...


Siamo alla vigilia del grande giorno: domani ci sarà un verdetto importante per quanto riguarda i campionati del mondo di Aigle-Martigny. Domani, infatti, è previsto il pronunciamento del Consiglio Federale elvetico, chiamato a deliberare sulle riaperture delle prossime fasi di...


Quanto mi piace Sa­gan quando corre. Quanto mi piace Sagan quando non corre. Quan­to mi è piaciuto poco tempo fa, quando nel pieno della quarantena e di tutte le mode collaterali, prima fra le altre quella di ga­reggiare virtualmente, se...


  Dal 9 al 31 maggio si sarebbe dovuto disputare il Giro d’Italia 2020. Tuttobiciweb lo corre comunque, giorno per giorno, con la forza della memoria. Oggi la sedicesima tappa: Aldo Pifferi ci racconta quella del 1965. “Le cose succedono...


La politica dei piccoli passa paga, da sempre. Lo sa bene Simone Zanini: nel giro di tre anni (due da esordienti, uno da allievo), infatti, il giovane varesino non ha mai vinto, ma ha conquistato un ruolo sempre più importante...


Gli ultimi mesi hanno certificato la validità dell’acquisto online, del resto, non potendo mettere il becco fuori di casa sono stati in molti a sperimentare questo servizio. Per alcuni, in genere compresi nella fascia di età tra i 20 e...


Ci siamo fermati in questo periodo sospeso causa emergenza sanitaria COVID-19,  ma Walter Belli come sempre non si arrende, riparte e punta a raggiungere il suo obiettivo: realizzare un vero documentario sulla sua storia. La campagna per la raccolta fondi...


Punta di diamante della proposta turistica delle Marche - nominata da Lonely Planet Best in Travel 2020, al secondo posto tre le dieci migliori destinazione al mondo e unica italiana in classifica - è il progetto Marche Outdoor,  inaugurato nel 2019 e che ha...


Un nuovo, piccolo passo verso la normalità. Scoccherà alle 17 l’ora ics in quel di Pilsen, nel cuore della Repubblica Ceca. Un picoclo passo, un picoclo colpo di pedale da muovere tutti insieme, in corsa, in gruppo. Questo pomeriggio, infatti,...


Il 31 di maggio, domenica prossima, il Giro d’Italia avrebbe dovuto arrivare a Milano, ma il suo rinvio per ragioni di emergenza sanitaria lascerà le strade di Milano orfane della festa del ciclismo che questa kermesse ha sempre rappresentato. Il...


TBRADIO

-

00:00
00:00
VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155