A ‘s-HERTOGENBOSCH I MIGLIORI SPECIALISTI PER I CAMPIONATI EUROPEI CICLOCROSS

CICLOCROSS | 30/10/2018 | 07:24

Mancano ormai pochi giorni all’appuntamento con i Campionati Europei di Ciclocross in programma il prossimo weekend a ‘s-Hertogenbosch (Paesi Bassi). Il capoluogo della provincia del Brabante Settentrionale si appresta dunque a vivere tre giornate di grande ciclismo con i migliori specialisti a livello internazionale.


Alla rassegna continentale sono iscritti 272 atleti in rappresentanza di 20 nazioni che, nella giornata di domenica (venerdì e sabato saranno in scena i Masters), si contenderanno i cinque titoli in palio: Uomini Elite (54 iscritti), Uomini Junior (81 iscritti), Uomini Under 23 (61 iscritti), Donne Under 23 (44 iscritte) e Donne Elite (32 iscritte).


La sfida più attesa sarà indubbiamente quella degli Uomini Elite che vedrà al via tra gli attesi protagonisti il campione europeo uscente, Mathieu van der Poel (Paesi Bassi), e il campione del mondo in carica Wout van Aert (Belgio), che in questa stagione hanno conquistato anche rispettivamente le medaglie d’argento e di bronzo al Campionato Europeo su strada a Glasgow. Oltre a Van der Poel e Van Aert di particolare interesse sarà anche la presenza dei belgi Toon Aerts, campione europeo nel 2016, Laurens Sweeck e Michael Vanthourenhout e dell’olandese Lars van der Haar, argento europeo un anno fa.

In campo femminile occhi puntati su Marianne Vos (Paesi Bassi) che, dopo aver conquistato in carriera sette campionati del mondo e tre europei nel ciclocross, quest’anno è tornata a dedicarsi con grande determinazione a questa disciplina. La Vos, che ha anche conquistato il titolo continentale su strada nel 2017, avrà nella campionessa del mondo in carica, Sanne Cant (Belgio), l’avversaria principale oltre all’esperta britannica Helen Wyman, alla connazionale Annemarie Worst e all’italiana Alice Maria Arzuffi.

Tra le Donne Under 23 (17/22 anni) Ceylin Del Carmen (Paesi Bassi) e Marion Norber Riberolle (Francia) saranno i fari di una gara che si annuncia avvincente così come interessante sarà la prova degli uomini Under 23 che potrebbe rappresentare una sorta di rivincita tra l’iridato Eli Iserbyt (Belgio), che lo scorso anno conquistò il titolo europeo, e Tom Pidcock (Gran Bretagna), secondo nel 2017 al termine di uno sprint molto serrato. Particolarmente spettacolare sarà anche la gara degli Uomini Junior che vedrà al via i protagonisti indiscussi di questo avvio di stagione: Witse Meeussen (Belgio), Luke Verburg (Paesi Bassi) e il terzetto della Repubblica Ceca: Jakub Ťoupalík, Tomáš Ježek e Jan Zatloukal.

Rocco Cattaneo, Presidente de l’Union Européenne de Cyclisme: “Siamo pronti a vivere un intenso weekend all’insegna del grande ciclocross e lo faremo in un contesto prestigioso come quello di ‘s-Hertogenbosch. Il ciclocross da sempre rappresenta una delle discipline più popolari in Europa; ne abbiamo avuto dimostrazione nelle stagioni precedenti e ne stiamo avendo la conferma anche con questa edizione che vedrà al via i migliori specialisti del mondo. Il grande interesse mediatico suscitato da questo campionato è la miglior dimostrazione del fatto che siamo davanti ad un evento di alto livello che si conferma tra gli appuntamenti più attesi della stagione. Ringrazio la Federazione Ciclistica Olandese, il suo presidente Marcel Wintels, e gli organizzatori del Stichting Grote Prijs van Brabant e della Libéma Profcycling oltre a tutti i volontari che con impegno, competenza e passione da tempo stanno lavorando per organizzare al meglio quella che sarà indubbiamente una manifestazione di grande successo.”

Copyright © TBW
COMMENTI
Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.
Se non sei registrato clicca qui.
TBRADIO

00:00
00:00
DAVIDE REBELLIN ENNESIMA VITTIMA DI OMICIDIO STRADALE Art. 589 Bis Cod. Pen.   Il tragico evento che ha visto vittima il nostro amico Davide ha scosso tutto il mondo del ciclismo, ma non solo, poiché il fatto è stato talmente...


Il programma antidoping dell'UCI, uno dei più completi al mondo, è una priorità per l'UCI e per tutti gli stakeholder del ciclismo. Per aumentare l'indipendenza e la professionalizzazione del suo programma, l'UCI ha delegato tutti gli aspetti operativi antidoping all'ITA...


La carriera dei neoprofessionisti italiani parte dai banchi di scuola, nel ricordo di Davide Rebellin e di Ercole Baldini, presidente ACCPI per due stagioni. Un folto numero di ragazze e ragazzi hanno partecipato all'incontro formativo rivolto ai ciclisti neoprofessionisti e...


È stato individuato il camionista responsabile dell'investimento mortale dell'ex campione di ciclismo Davide Rebellin. Si tratterebbe di un cittadino tedesco di 62 anni, identificato grazie alla collaborazione tra carabinieri e polizia tedesca. Dopo l'incidente, avvenuto l'altro ieri, l'uomo aveva...


Gianni Savio, manager di lungo corso del ciclismo italiano, dedica parole colme di emozione al ricordo di Davide Rebellin: «Provo una tristezza infinita pensando a quanto è successo a Davide Rebellin. Di Davide ricordo il sorriso buono e i modi...


Da oggi è ufficialmente in vigore il nuovo statuto del CPA – Cyclistes Professionnels Associés e per tutti i ciclisti e le cicliste della massima categoria si prospettano novità importanti. Lo scorso 21 novembre l'associazione mondiale dei corridori ha...


Caro Direttore, per chi ama il Ciclismo non possono certo questi definirsi giorni felici. Prima l'omicidio stradale in danno di Davide Rebellin e, dopo poche ore, il Padreterno che si porta via Ercole Baldini. Ce n'è ben a sufficienza per...


48 ore dopo la tragica morte di Davide Rebellin, è ancora complicato farsene una ragione. E lo è ancora di più per chi, come Davide Formolo, ne era amico, collega e compagno di allenamenti. I due vivevano nei pressi di...


Lo staff tecnico azzurro del ciclismo ha reso omaggio alla memoria di Franco Ballerini al cimitero di Casalguidi in provincia di Pistoia, e quindi a casa di Alfredo Martini a Sesto Fiorentino presenti le figlie di Alfredo, Silvia e Milvia....


«Ridurre il numero di vittime della strada si può». Davide Cassani, già ciclista e ct della Nazionale, ha corso con Rebellin. Anche lui fa parte della categoria "mai senza bici": da ex, pedala regolarmente. Curiosamente, deve il suo ritiro dalle...


TBRADIO

-

00:00
00:00
VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155




Editoriale Rapporti & Relazioni Gatti & Misfatti I Dubbi Scripta Manent Fisco così per Sport L'Ora del Pasto Le Storie del Figio ZEROSBATTI Mental Coach