VUELTA. CONTADOR E MAJKA FRENATI DALLO STOMACO

PROFESSIONISTI | 23/08/2017 | 09:09
Non possiamo dire che si tratti di una piccola epidemia, ma di sicuro il problema che ha colpito due big della Vuelta è lo stesso. Alberto Contador e Rafal Majka hanno dovuto entrambi fare i conti con problemi allo stomaco, gambe vuote e un distacco in classifica che si è subito fatto importante.

Entrambi hanno penato salendo ad Andorra, ma ieri si sono comportati in maniera differente.
«Non riuscivo a capire cosa fosse successo ad Andorra, poi la sera si sono presentati questi problemi che ci hanno dato una spiegazione per le dificoltà incontrate. Ieri per fortuna è andata meglio, sono riuscito a restare in gruppo e ho passato una buona giornata. Purtroppo è presto per capire se questo virus o quel che è se n'è andato o creerà altri problemi, possiamo solo aspettare» ha spiegato Alberto Contador dall'albergo della Trek Segafredo.

Per Rafal Majka, invece, i problemi continuano. Nel vorticoso finale della tappa di ieri il polacco della Bora Hansgrohe si è sfilato e ha tagliato il traguardo con 3'45" di ritardo da Matteo Trentin. Per lui i problemi di stomaco sono continuati e la scelta è quella di vivere alla giornata e vedere se, una volta risolti i guai fisici, ci sarà la possibilità di puntare a qualche vittoria di tappa.
Copyright © TBW
COMMENTI
Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.
Se non sei registrato clicca qui.
TBRADIO

00:00
00:00
  È un libro da sorseggiare, gustare e assaporare in tutte le sue declinazioni, che sono perlomeno tre, visto che Davide Cassani e Giacomo Pellizzari in sella alle loro biciclette ci indicano percorsi, ma ci suggeriscono anche cosa vedere o...


Va in scena oggi la quarta tappa  del Tour de France virtuale, lungo un percorso di 45, 8 chilometri disegnato nel sud ovest della Francia: sulla carta un’altra frazione piuttosto semplice, destinata a corridori potenti e alle ruote veloci. Ricordiamo...


Sarebbe il momento migliore dell’anno per fare il Col du Telegraphe, il Col d’Aubisque, l’izoard, il Col de Tourmalet o la gloriosa Alpe d’Huez visto che le giornate estive sono il periodo migliore per frequentare questi iconici passi in bicicletta....


Finalmente si alza il sipario sulla III edizione di Italian Bike Festival. Dopo mesi di incertezze, la più grande manifestazione italiana dedicata al mondo della bike industry, agli appassionati di ciclismo e cicloturismo è pronta a confermare le date già...


  Dopo le due riunioni su pista al Velodromo di Firenze, il ciclismo toscano propone in questo mese di luglio due cronoscalate, ricordando personaggi storici del pedale. Martedì 14 luglio alle ore 21  infatti, al circolo Fosco Bessi a Settimello...


L’ultracycler ticinese Valentina Tanzi (damaceleste.com), dopo aver percorso l'anno scorso i deserti americani in sella alla sua bici da corsa - 3a donna assoluta nella durissima Race Across The West - quest'anno, con il suo progetto "Yes, I can!", voleva...


“Sono felice di aver visto questi atleti delle 8 squadre Continental Italiane arrivare fino a Vo’. Voglio fin da ora dire che ci impegneremo per far diventare questo itinerario Codogno - Vo’ una classica del ciclismo giovanile italiano”. Con queste...


Diceva il vecchio adagio «anno bisesto, anno funesto...». Beh, diciamo che finora il 2020 non ci ha fatto mancare davvero nulla, nemmeno oggi nel giorno della ripartenza delle corse. La crono di Roveredo di Guà, infatti, è stata sospesa a...


La seconda giornata del nostro bike tour in Romagna ci ha regalato un incontro a sorpresa davvero speciale: Vasco Rossi. Il menù prevedeva 80 km con 800 mt di dislivello (la traccia è disponibile su Strava, ndr), da Riccione su...


Grande prestazione di Vittoria Bussi alla prima uscita stagionale dopo la lunga pausa. La romana, classe 1987 del team Open Cycling, domina la cronometro di Roveredo di Guà (Verona) per donne elite e juniores, percorrendo i 10 km del tracciato...


TBRADIO

-

00:00
00:00
VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155