UAE. MEINTJES CAPITANO PER IL DELFINATO

PROFESSIONISTI | 02/06/2017 | 07:00
Louis Meintjes guiderà la UAE Team Emirates al Criterium du Dauphiné dal 4 al 11 giugno. Nella formazione selezionata anche cacciatori di tappa come Diego Ulissi e Ben Swift.
 “Non vedo l’ora di essere al via anche perchè questa corsa mi rievoca ottimi ricordi” dice Louis Meintjes. “Io e il team abbiamo lavorato duramente in quest’utimo period così spero di fare una buona gara. E’ anche un importante banco di prova per il Tour de France perchè questa corsa ti può dire a che punto sei e se la strada imboccata è corretta oppure no. Tuttavia la speranza è quella di portare a casa anche qualche buon risulltato.
 
Per Ben Swift è la prima partecipazione nella corsa francese: “`È la prima volta che corro il Delfinato perché ho sempre partecipato al Giro di Svizzera. Sono curioso di provare un percorso così variegato. Le mie sensazioni sono buone, dopo aver completato il ritiro."
 
Diego Ulissi aggiunge: “Abbiamo appena finito un inteso lavoro in altura e siamo concentrati sui prossimi importanti obiettivi. Il Delfinato sarà una corsa determinante per capire a che punto è la nostra condizione in vista del Tour de France, ma allo stesso tempo vogliamo ottenere buoni risultati".
 
Il direttore sportivo Mario Scirea dice che la squadra è ben bilanciata: “Al Criterium du Dauphiné andiamo per finalizzare il lavoro svolto in altura al passo San Pellegrino, in Italia, cercando di fare una buona classifica con Louis Meintjes, supportato da Durasek e Laengen. Diego Ulissi sarà il nostro uomo per le tappe miste e Ben Swift quello per gli arrivi in volata. Una squadra ben bilanciata che penso potrà togliersi qualche soddisfazione".
 
Formazione: DURASEK Kristijan (Croatia), BONO Matteo (Italy), LAENGEN Vergad Stake (Norway), MEINTJES Louis (South Africa), MORI Manuele (Italy), SWIFT Ben (England), ULISSI Diego (Italy), ZURLO Federico (Italy). Direttori sportivi: Mario Scirea (ITA), Daniele Righi (ITA).



Louis Meintjes will lead UAE Team Emirates squad for the GC of the Criterium du Dauphiné from 4 to 11 June. In the team also stages hunters like Diego Ulissi and the sprinter Ben Swift.
 
“I am looking forward to the Dauphine as it is a race I have some good memories from” says Louis Meintjes. “My self and the team have been working hard so I hope for a good race. It’s also a really important test for the next Tour de France. This race can say you if you are in a right way for the French race, but also a good opportunity to get some good result”.
 
It’s the first Dauphiné for Ben Swift: “It’s my first time to ride Dauphine. In the past I have usually rode Swiss. I am looking forward to trying a new race with what looks like an exciting profile for the race. I feel good with the condition after completing the team training camp so I look forward to trying for the best result possible”.
 
Also Diego Ulissi is focused: “we have just finished a intense training camp and we are really focused for the next goals. The Dauphiné can say us if we worked well for the Tour de France and in the same time give us the possibility to get some important result”.
 
The sport director Mario Scirea says we have a balanced squad: we’re going to the Criterium du Dauphiné to finalize the work done in altitude at Passo San Pellegrino in Italy. We’ll try to do a good general classification with Louis Meintjies supported by Durasek and Laengen. Diego Ulissi will be our man for mountain medium stages and Ben Swift our fast wheel. I think we have a balanced team in order to get some good results.
 
Critérium du Dauphiné (4-11 June)
Rider roster: DURASEK Kristijan (Croatia), BONO Matteo (Italy), LAENGEN Vergad Stake (Norway), MEINTJES Louis (South Africa), MORI Manuele (Italy), SWIFT Ben (England), ULISSI Diego (Italy), ZURLO Federico (Italy)
Sports Directors: Mario Scirea (ITA), Daniele Righi (ITA).


Copyright © TBW
COMMENTI
Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.
Se non sei registrato clicca qui.
TBRADIO

00:00
00:00
Quella che avrebbe dovuto essere una grande festa per la ripartenza in Belgio, si è trasformata in una giornata di tragica tristezza. È accaduto a Wortegem-Petegem, dove la madre del campone del Belgio Tim Merlier ha organizzato una corsa amatoriale...


Il campione del Sudarica Ryan Gibbons ha vinto la prima tappa del Tour de France virtuale precedendo il canadese Pier-André Coté della rally Cycling e l'australiano Nick Schultz della Mitchelton-Scott, mentre Mathieu van der Poelè rimasto ai piedi del podio....


La neoprofessionista britannica April Tacey, portacolori della Drops, ha vinto la prima tappa del Tour de France virtuale precedendo in una ppassionante testa a testa la statunitense Kristen Faulkner (Tibco-SVB) e l'olandese Chantal van den Broek-Blaak (Boels-Dolmans). Tra le grandi...


Un filo di voce, ferma. Come una vita spezzata. «Sono a pezzi, non ho parole - spiega a tuttobiciweb Marco Velo -. Eravamo in mezzo alla campagna, dove il traffico in pratica non c'è. Avevamo proprio scelto la campagna per...


E' una di quelle decisioni che un organizzatore non vorrebbe mai trovarsi costretto ad assumere. Una scelta che diventa ancor più difficile e triste quando quell'organizzatore risponde al nome dell'appassionatissimo Giampietro Bonin e la corsa in questione è il 45° Gp Sportivi...


Il giovane talento belga Mauri Vansevenant ha firmato ufficialmente un contratto con la Deceuninck Quick Step fino alla fine del 2023 e dal 15 luglio sarà a tutti gli effetti un professionista. «Volevo concludere la scuola prima di questo salto,...


"Abbiamo appreso con sorpresa da fonti parlamentari del ritiro dell'emendamento al Decreto rilancio, depositato dall'On. Nobili in fase di conversione e finalizzato a introdurre alcune importanti modifiche al codice della strada: è una decisione che prende in contropiede il mondo delle...


Una tragedia, l'ennesima, che scuote il mondo del ciclismo tutto e va a toccare una delle figure più conosciute del nostro movimento, Marco Velo, braccio destro di Davide Cassani. Questa mattina ha perso la vita la compagna dell'ex professionista bresciano,...


Per il protocollo sicurezza varato dall’Uci e dal Direttore sanitario dell’organizzazione mondiale del ciclismo il Professor Xavier Bigard ai primi di maggio vale solo un punto: «il protocollo rimane dipendente dalle leggi e dalle misure locali e nazionali in vigore...


Nairo Quintana dovrà osservare due settimane di riposo assoluto dopo l'incidente di cui è stato vittima ieri, quando è stato investito da una vettura mentre si allenava insieme al fratello Dayer e a Cayetano Sarmiento. Colpito dallo specchietto retrovisore di...


TBRADIO

-

00:00
00:00
VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155