UAE. MEINTJES CAPITANO PER IL DELFINATO

PROFESSIONISTI | 02/06/2017 | 07:00
Louis Meintjes guiderà la UAE Team Emirates al Criterium du Dauphiné dal 4 al 11 giugno. Nella formazione selezionata anche cacciatori di tappa come Diego Ulissi e Ben Swift.
 “Non vedo l’ora di essere al via anche perchè questa corsa mi rievoca ottimi ricordi” dice Louis Meintjes. “Io e il team abbiamo lavorato duramente in quest’utimo period così spero di fare una buona gara. E’ anche un importante banco di prova per il Tour de France perchè questa corsa ti può dire a che punto sei e se la strada imboccata è corretta oppure no. Tuttavia la speranza è quella di portare a casa anche qualche buon risulltato.
 
Per Ben Swift è la prima partecipazione nella corsa francese: “`È la prima volta che corro il Delfinato perché ho sempre partecipato al Giro di Svizzera. Sono curioso di provare un percorso così variegato. Le mie sensazioni sono buone, dopo aver completato il ritiro."
 
Diego Ulissi aggiunge: “Abbiamo appena finito un inteso lavoro in altura e siamo concentrati sui prossimi importanti obiettivi. Il Delfinato sarà una corsa determinante per capire a che punto è la nostra condizione in vista del Tour de France, ma allo stesso tempo vogliamo ottenere buoni risultati".
 
Il direttore sportivo Mario Scirea dice che la squadra è ben bilanciata: “Al Criterium du Dauphiné andiamo per finalizzare il lavoro svolto in altura al passo San Pellegrino, in Italia, cercando di fare una buona classifica con Louis Meintjes, supportato da Durasek e Laengen. Diego Ulissi sarà il nostro uomo per le tappe miste e Ben Swift quello per gli arrivi in volata. Una squadra ben bilanciata che penso potrà togliersi qualche soddisfazione".
 
Formazione: DURASEK Kristijan (Croatia), BONO Matteo (Italy), LAENGEN Vergad Stake (Norway), MEINTJES Louis (South Africa), MORI Manuele (Italy), SWIFT Ben (England), ULISSI Diego (Italy), ZURLO Federico (Italy). Direttori sportivi: Mario Scirea (ITA), Daniele Righi (ITA).



Louis Meintjes will lead UAE Team Emirates squad for the GC of the Criterium du Dauphiné from 4 to 11 June. In the team also stages hunters like Diego Ulissi and the sprinter Ben Swift.
 
“I am looking forward to the Dauphine as it is a race I have some good memories from” says Louis Meintjes. “My self and the team have been working hard so I hope for a good race. It’s also a really important test for the next Tour de France. This race can say you if you are in a right way for the French race, but also a good opportunity to get some good result”.
 
It’s the first Dauphiné for Ben Swift: “It’s my first time to ride Dauphine. In the past I have usually rode Swiss. I am looking forward to trying a new race with what looks like an exciting profile for the race. I feel good with the condition after completing the team training camp so I look forward to trying for the best result possible”.
 
Also Diego Ulissi is focused: “we have just finished a intense training camp and we are really focused for the next goals. The Dauphiné can say us if we worked well for the Tour de France and in the same time give us the possibility to get some important result”.
 
The sport director Mario Scirea says we have a balanced squad: we’re going to the Criterium du Dauphiné to finalize the work done in altitude at Passo San Pellegrino in Italy. We’ll try to do a good general classification with Louis Meintjies supported by Durasek and Laengen. Diego Ulissi will be our man for mountain medium stages and Ben Swift our fast wheel. I think we have a balanced team in order to get some good results.
 
Critérium du Dauphiné (4-11 June)
Rider roster: DURASEK Kristijan (Croatia), BONO Matteo (Italy), LAENGEN Vergad Stake (Norway), MEINTJES Louis (South Africa), MORI Manuele (Italy), SWIFT Ben (England), ULISSI Diego (Italy), ZURLO Federico (Italy)
Sports Directors: Mario Scirea (ITA), Daniele Righi (ITA).


Copyright © TBW
COMMENTI
Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.
Se non sei registrato clicca qui.
TBRADIO

00:00
00:00
Finalmente le gare sono iniziate. Il primo titolo olimpico di Tokyo2020 del ciclismo se l'è aggiudicato Richard Carapaz. Lo scalatore dell'Ecuador che abbiamo conosciuto nel 2019 come re del Giro d'Italia ha tagliato un traguardo storico e fatto impazzire di...


Il Giro della Valle d'Aosta, chiuso in terza posizione, gli ha dato la perfetta condizione di forma e subito Mattia Petrucci l'ha sfruttata a dovere. Colpo vincente del veronese della Colpack Ballan nella Coppa città di Ovada per dilettanti che...


Sul traguardo di Quaregnon, Fabio Jakobsen mette a segno la sua doppietta personale e chiude tra gli applausi il Tour de Wallonie. L'olandese della Deceuninck Quick Step, che aveva vinto a Zolder nella seconda tappa, si è ripetuto nella frazione...


Richard Carapaz è al settimo cielo quando si presenta in sala stampa con l'oro olimpico al collo: «È stata una giornata un po' pazza, una corsa molto dura, io ho avuto pazienza e aspettato il mio momento, poi ho avuto...


Wout van Aert rende onore al suo avversario e nasconde la sua delusione dietro ad una splendida medaglia d'argento: «Corro sempre per vincere ma oggi sono molto più felice che ai mondiali di Imola 2020, ho sempre un argento al...


Tadej Pogacar sorride al traguardo, sorride sul podio e sorride anche incontrando i giornalisti in conferenza stampa: «Sono felicissimo per il terzo posto, ho dato il massimo, sono super super contento di essere riuscito a salire sul podio dei Giochi...


Richard CARAPAZ. 10 e lode. È cambiato il mondo, è cambiato da un po’ e anche questo ragazzo ha contribuito a farlo. Un tempo nazioni come l’Ecuador davano vita alle fughe di giornata: i primi scatti erano i loro. Adesso...


Il CT Davide Cassani analizza la gara dei suoi ragazzi in questa prova olimpica: „Peccato per i crampi di Alberto Bettiol: non sappiamo per quale motivo siano venuti, soprattutto in un tratto di strada facile, era discesa ed è stato...


Con la solita disponibilità Vincenzo Nibali si ferma dopo il traguardo per analizzare la sua prestazione ai Giochi Olimpici: «Ci è mancato il risultato finale ma abbiamo corso davvero bene, abbiamo giocato le nostre carte nel modo giusto. Abbiamo cercato...


Sessantasette atlete per 39 nazioni: sarà questo il quadro della prova in linea femminile che si disputerà domani, con partenza alle ore 6 italiane. Sarà una gara atipica, formazioni ridotte all'osso - le nazionali migliori possono schierare solo 4 atlete...


TBRADIO

-

00:00
00:00
VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155




Editoriale Rapporti & Relazioni Gatti & Misfatti I Dubbi Scripta Manent Fisco così per Sport L'Ora del Pasto Le Storie del Figio ZEROSBATTI