Ulissi: «Saronni ha ragione. Anch'io voglio da me molto di più»

PROFESSIONISTI | 15/12/2015 | 07:45
«Mi sto allenando bene: il posto è incantevole e il clima è da spiaggia più che da bicicletta. Ma siamo qui per allenarci, per fare un bel lavoro di base, dopo un inverno clemente che spero possa regalarci grandi soddisfazioni già in primavera, se non anche prima…».

Diego Ulissi parla da Maspalomas, dove è di stanza da lunedì scorso e ci rimarrà fino a lunedì prossimo. Quindici giorni di duro lavoro, al tepore delle Canarie. «Ci sono 27°: è stupendo», precisa il livornese.

È qui con i compagni di squadra Manuele Mori e Federico Zurlo, Jan Polanc e Luka Pibernik, oltre a Marko Kump.
«Siamo un bel gruppo, solido e affiatato – spiega il toscano -. Federico (Zurlo, ndr) è giovane ma si è integrato nel gruppo subito bene e mi piace perché è attento e scrupoloso: può davvero fare grandi cose e spero anche che possa essermi di buon aiuto nell’arco di tutta la stagione».

È di buon umore Diego, e se gli si chiede cosa ha pensato quando ha letto sulle pagine rosa de La Gazzetta dello Sport le dichiarazioni di Beppe Saronni, dove in pratica il massimo dirigente della Lampre-Merida ha chiesto ai suoi leader, senza tanti giri di parole, di dare molto di più, Diego non fa nulla per evitare la domanda: «Ha detto che dobbiamo dare di più, dobbiamo darci una mossa? ha ragione. Anch’io pretendo e voglio molto di più dal mio 2016. Spero sia un anno molto più bello di quello appena lasciato alle spalle. Ho voglia di raccogliere qualcosa di più sostanzioso. Ma ci vorrebbe una bella vittoria, ma soprattutto chiedo anche molta più continuità e sto facendo tutto quello che è necessario fare per arrivare ad ottenere questo».

Partire subito forte? Forse, ma non è una priorità: «Se parto bene meglio, ma il vero Ulissi voglio che sia al via della Tirreno-Adriatico. Da quel momento in poi spero proprio di essere sul pezzo. Dopo questo ritiro tornerò a Lugano, prima di trasferirmi con la famiglia in Toscana per le vacanze di Natale. Poi tornerò in Svizzera, prima di fare le valigie e partire il 6 di gennaio alla volta dell’Australia, da dove inizierà a tutti gli effetti la mia stagione».

Parte una nuova stagione con le classiche nel mirino e le tappe del Giro da conquistare, mentre per il suo esordio in terra di Francia, deve ancora aspettare… «È vero, mi sarebbe piaciuto fare il mio esordio al Tour de France, ma la squadra ha le sue esigenze e mi ha chiesto di correre la corsa rosa e lo farò con piacere e il massimo impegno. A 26 anni e alla mia  settima stagione da professionista mi aspettavo di poter provare a correre anche sulle strade della Grande Boucle, ma tempo al tempo, arriverà anche il mio momento».

a cura della redazione di tuttobiciweb.it
Copyright © TBW
COMMENTI
Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.

Cambiano le protagoniste, ma non il risultato. Vittoria per la Valcar e secondo posto per la Alé Cipollini nella seconda tappa del Giro delle Marche in Rosa. Ad alzare le braccia in quel di Loreto grazie ad una bella volata...


È di Arnaud Demare la ruota più veloce sul traguardo di Hlohovec dove si è conclusa la terza tappa del Giro di Slovacchia. Dopo 200, 6 km il portacolori della Groupama FDJ ha avuto la meglio su Riabushenko e Kristoff,...


Ci sarà anche il vincitore dell’edizione 2019 del Tour de France, il colombiano Egan Bernal, tra i 172  partecipanti al Memorial Marco Pantani – Gran Premio Sidermec che si correrà domani, sabato 21 settembre, con partenza da Castrocaro e Terra...


Alé Cycling, il noto brand di abbigliamento dedicato al ciclismo, ha il piacere di annunciare l’importante partnership con la slovena BTC Plc. (Centri commerciali e Logistica), che diventerà secondo sponsor del team professionistico femminile Alé Cipollini. Nasce, così, la Alé...


La Nuova Ciclistica Placci 2013 presieduta da Marco Selleri, alla luce dei risultati degli ultimi anni, è stata incaricata dalla Federazione Ciclistica Italiana per l’organizzazione del Giro d’Italia Giovani Under 23 anche per il triennio 2020-2022. Prosegue così il percorso di sviluppo e...


Un documento segretissimo, degno delle attenzioni di James Bond. E non si capisce perché. Parliamo della classifica di rendimento delle formazioni che aspirano ad una licenza WorldTour per il triennio 2020-2022, una classifica evolutiva basata semplicemente sui punti conquistati da...


Splende un pallido sole stamane su Harrogate mentre gli operai stanno allestendo tribune e transenne sul viale che ospiterà l'arrivo di tutte le prove del campionato mondiale che scatterà domenica con l'inedita (a livello iridato) Team Trial Mixed Relay, ovvero...


Patrick Lefevere, CEO della Deceuninck-Quick Step, non è solito lesinare critiche ai vertici dell’UCI e sferra un altro attacco pesante alla vigilia della prima cronosquadre a staffetta mondiale. In una intervista concessa a Het Nieuwsblad il manager belga attacca: «Se...


Finalmente a casa! Rigoberto Urán ha postato sui social la notizia del rientro nella sua casa di Montecarlo dopo ben tre settimane di ricovero all’ospedale Universitario Dexeus di Barcellona. Il colombiano della EF Education First era caduto durate la sesta...


Dopo il Mondiale MTB in Canada Eva Lechner si è concessa qualche giorno di riposo per ricaricarsi in vista della stagione di ciclocross che ha preso già il via con la prima prova di Coppa del Mondo disputata negli Stati...


VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155

[X] Il nostro sito web utilizza i cookies (piccoli file salvati sul tuo hard disk) per migliorare la navigazione, analizzare l'accesso alle pagine web e personalizzare i propri servizi. L'utente è consapevole che, se esplora il nostro sito web, accetta l'utilizzo dei cookies.
Per maggiori informazioni consulta la nostra privacy policy