L'ORA DEL PASTO. La sfida verticale - 3

INIZIATIVE | 30/10/2015 | 12:18
Ce l’ha fatta: 17° della classifica elite su 74 partenti, 31° assoluto su 545 partenti. Taiwan KOM Challenge, da zero a 3275 metri: la corsa più massacrante che Paolo Caputo abbia mai fatto.

Pronti, via. “Parto con due borracce piene e, in tasca, solo gel, con banane e pane nelle sacchette in due dei cinque rifornimenti. Arrivo al primo – Xibao, km 46,1, altitudine 915 metri - con le borracce quasi vuote, ma succede l’imprevisto: il team kenyano attacca prima del rifornimento, è guerra, e non c’è tempo per rifornirsi. Un po’ seccato, tengo duro fino al successivo rifornimento, il gel diventa la mia acqua. Secondo rifornimento – BaiYang, 64,8 km, 1644 metri -, due macchine in sosta bloccano la vista del tavolo con le bottiglie d’acqua. E perdo anche quello. Con me c’è Oscar Fraile, leader della montagna alla Vuelta di quest’anno, e anche lui non ha più acqua nelle borracce. Avanti fino al terzo rifornimento – Sacred Tree, km 79,4, 2150 metri -, lì riesco ad agguantare una borraccia e, subito dopo, alla fine dell’unica discesa di 2 km, dove sono in seconda posizione e scendo veloce, la strada s’impenna di nuovo e ricomincia la fiera degli scatti. Scoppio. I crampi mi azzannano i polpacci, pago tutto in un botto, senza sconti, la disidratazione e la mancata alimentazione. Mi stacco. All’arrivo mancano 25 km. Un calvario. Mi passano davanti i 30 corridori del mio gruppo, e procedo da solo, fino alla fine. I dolori non mi permettono di alzarmi sui pedali, devo giusto pedalare senza spingere troppo. Gli ultimi 10 km sono un vero calvario: pendenze del 15 per cento mi sembravano del 30, zigzagando e sentendo solo il mio fiato. Mi riprendono e mi passano due corridori, uno ai 3 km, l’altro a 200 metri dal traguardo. Passo il traguardo, c’è il sole ma fa freddo, mi mettono una medaglia al collo, mi restituiscono lo zaino, mi danno the caldo ai fiori. Mi siedo per capire quello che è successo. Nella mia tenda arriva Omar Fraile, stremato, e mi dice: “Ho fatto boom!”. Scoppiato prima di me, ha chiuso con un tempo di 4.00’48”, contro il mio di 3.53’01”. E si lamenta degli organizzatori: senza bere e mangiare gestiti bene, non è possibile. Anche lui dice questa la gara più dura, non ha mai scalato così tanto e tutto d’un colpo. Avevamo corso fianco a fianco e anche parlato, ogni tanto gli dicevo, riferendomi alla vista del Taroko Gorge, ‘oh, mira, espectaculo’. Invece il suo asturiano è indecifrabile. Mentre ci cambiava, lui con la sua ragazza che parla più italiano e inglese di lui, dividiamo e divoriamo delle barrette che avevo nella borsa, contentissimi”.

Caputo scende a Taipei. Domani, con Fraile, farà un allenamento di 2-3 ore, poi volerà a Hong Kong. “Torno a casa. Soddisfatto. Se avessi corso la classifica per fasce di età, sarei stato il primo dei quarantenni”. Ha vinto il francese Damien Monier davanti al danese John Ebsen, ancora con la casacca dell’Androni, forse la sua ultima gara prima di cominciare con la One Pro Cycling, una nuova squadra Continental inglese, e l’irlandese Mark Dowling. Le tre aquile di Taiwan.

Marco Pastonesi

Per leggere la prima puntata CLICCA QUI

Per leggere la seconda tappa CLICCA QUI
Copyright © TBW
COMMENTI
Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.

Parla rumeno la seconda tappa del Giro di Slovacchia grazie a Eduard-Michael Grosu. Il portacolori della Delko Marseille Provencesi è imposto sul traguardo di Ruzomberok precedendo nell'ordine il belga Lampaer ed il francese Demare. Prorpio Lampaert si consola comunque strappando...


Alberto Bettiol era uno dei corridori più attesi oggi alal Coppa Sabatini, soprattutto in chiave mondiale. Il toscano, vincitore quest'anno del Giro delle Fiandre, racconta così sui social la sua giornata: «Correre con la maglia azzurra è sempre una grande...


Bellissima notizia per tutta la Arvedi cycling: Attilio Viviani è stato promosso tra i professionisti, l'anno prossimo correrà con la maglia della Cofidis, solutions crédits, a fianco del fratello Elia. Un salto di categoria più che meritato, dopo le vittorie...


Nel segno del tricolore si è aperta la seconda edizione Giro delle Marche in Rosa sulle strade dell’entroterra marchigiano a San Severino Marche: a segno l’ex campionessa d’Italia Marta Cavalli (Valcar Pbm) sulla compagna di fuga Soraya Paladin (Alè Cipollini...


Hanno portato due piazzamenti nella top ten le due corse in Toscana di questa metà settimana per l’Androni Giocattoli Sidermec. Il protagonista per i campioni d’Italia è stato Andrea Vendrame (che è tra i preselezionati dal commissario tecnico Cassani per...


È un Alexey Lutsenko che manda a tutti un segnale importante in vista del mondiale, quello che ha dominato oggi la Coppa Sabatini a Peccioli: «Dopo il secondo posto della Coppa Agostoni, inseguivo un risultato importante in queste gare italiane...


Un grande numero, una vera impresa, una fuga vincente di 73 km quella firmata da Alexey Lutsenko sulle strade della 67esima Coppa Sabatini - Gran Premio Peccioli. Il campione del Kazakhistan è entrato nella fuga del mattino scatatta al km 20...


Si annuncia una puntata davvero ricca, quella di Radiocorsa in onda questa sera alle 19 su RaisportHD. Si parlerà del caso di Fabio Aru con Beppe Saronni, del futuro di Vincenzo Nibali alla Trek Segafredo con Luca Guercilena e della...


È stata presentata oggi presso la Sala Stampa della Regione Piemonte in Piazza Castello a Torino la 103esima edizione del GranPiemonte NamedSport. La corsa organizzata da RCS Sport/La Gazzetta dello Sport in collaborazione con la Regione Piemonte è in programma giovedì...


Il Piccolo Giro di Lombardia, classica del ciclismo internazionale per la categoria Under 23, in programma ad Oggiono (Lecco) domenica 6 ottobre 2019, propone un percorso affascinate e molto impegnativo. Un tracciato disegnato dal Velo Club Oggiono che ormai da diversi anni è...


VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155

[X] Il nostro sito web utilizza i cookies (piccoli file salvati sul tuo hard disk) per migliorare la navigazione, analizzare l'accesso alle pagine web e personalizzare i propri servizi. L'utente è consapevole che, se esplora il nostro sito web, accetta l'utilizzo dei cookies.
Per maggiori informazioni consulta la nostra privacy policy