COLOMBIA. Un Lussemburgo davvero convincente

PROFESSIONISTI | 08/06/2015 | 08:06
Il Team Colombia-Coldeportes ha sfiorato per il secondo giorno di fila il risultato grosso nella quarta e ultima tappa dello Skoda Tour de Luxembourg, Mersch-Lussemburgo di 156 km: il merito è di Leonardo Duque, protagonista con altri cinque atleti della fuga che è arrivata a giocarsi il successo nella frazione conclusiva. Solo il belga Sean De Bie (Lotto-Soudal) è riuscito a mettere la propria ruota davanti a Duque, secondo, mentre al terzo posto si è classificato Bjorn Leukemans (Wanty-Gobert). 

Il tedesco Linus Gerdemann (Cult Energy) ha concluso in gruppo, aggiudicandosi il successo finale. Due atleti del Team Colombia-Coldeportes hanno terminato nelle prime 15 posizioni della classifica generale: Miguel Angel Rubiano, 10° a 1.01, e Fabio Duarte, 11° a 1.04. Per Duarte c’è anche la soddisfazione della maglia di miglior scalatore – la sesta della stagione per il team di Claudio Corti – davanti a Rodolfo Torres, splendido protagonista della terza tappa di sabato 6 Giugno, quando solo cento metri lo hanno tenuto lontano da un meritato successo in solitaria. Il Team Colombia-Coldeportes ha inoltre vinto la classifica generale a squadre.

Nella tappa conclusiva, Duque è andato all’attacco in compagnia di Kenneth van Bilsen (Cofidis), Jimmy Engoulvent (Europcar), Jaco Venter (MTN-Qhubeka), Frédéric Brun (Bretagne-Séché), Simone Antonini (Wanty-Groupe Gobert), Björn Leukemans (Wanty-Groupe Gobert), Olivier Chevalier (Wallonie-Bruxelles), Antoine Demoitié (Wallonie-Bruxelles) e Kristian Haugaard (Leopard), ma il raggruppamento si è poi ridotto a sole sei unità, mentre il gruppo, in assenza di insidie per la classifica generale, si è limitato a controllare, tagliando il traguardo 1.30 dopo lo sprint che ha visto De Bie prevalere su Duque.

Il Team Colombia-Coldeportes ha dato prova di una splendida determinazione allo Skoda Tour de Luxembourg, importante banco di prova per atleti e staff tecnico in vista del lungo avvicinamento alla Vuelta a Espana. “Per due volte abbiamo visto sfumare un successo di tappa negli ultimissimi metri, e penso davvero che lo avremmo meritato” – le parole del DS Valerio Tebaldi. “A parte la prima tappa, nella quale forse dovevamo toglierci di dosso un po’ di ruggine dopo un paio di settimane senza corse, siamo stati protagonisti tutti i giorni: con Rubiano, con Duarte, con Torres, con Duque, e con tutti gli altri che hanno svolto un lavoro encomiabile a supporto dei compagni di squadra. Con questo approccio la vittoria non potrà sfuggirci ancora a lungo.” 

Altre due corse a tappe attendono gli Escarabajos in questo mese di Giugno, entrambe dal 18 al 21 Giugno: il Tour de Slovenie e la Route du Sud, in Francia.
Copyright © TBW
COMMENTI
Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.
Se non sei registrato clicca qui.
TBRADIO

00:00
00:00
Quelli di Gino Paoli erano quattro amici al bar, i nostri sono tre amici in auto ma dai, sono simpatici lo stesso... Vincenzo Nibali, Diego Ulissi e Alberto Bettiol hanno ricevuto oggi la seconda dose di vaccino e ci regalano...


«Dopo questo successo mi sento più sicuro e posso puntare ad altri importanti traguardi, a partire dalla prima tappa del Tour de France. Credo di aver dimostrato di seper correre in modo diverso. Perchè non l'ho fatto prima? Per paura...


Il Team Movistar ha annunciato oggi la sua formazione per l’edizione numero 108 del Tour de France, che prenderà il via da Brest sabato prossimo. In squadra ci sarà anche l’inossidabile Alejandro Valverde che, a 41 anni, correrà per la...


Appuntamento da non perdere, quello di stasera su Bike con «Scatto e controscatto speciale Tour de France»: l'appuntamento, realizzato in collaborazione con tuttobiciweb, sarà interamente dedicato alla Grande Boucle che scatterà sabato da Brest. Alle 21.30 si parlerà quindi di...


Fabio Jakobsen e Dylan Groenewegen sono tornati ad essere avversari in corsa. Dopo il Giro di Polonia dello scorso, quando Jakobsen cadde rovinosamente a causa di una spallata di Groenewegen, i due corridori ieri sono tornati a sfidarsi ai Campionati...


Più di 40 vittorie di tappa, quasi 30 giorni in maglia gialla e 8 vittorie in classifiche secondarie: la Deceuninck Quick Step è ha una storia importante al Tour de France e punta ad arricchire il proprio bottino. Uno dei...


Si era capito, si era intuito, si era anche visto che ieri tra Giulio Ciccone e Vincenzo Nibali qualcosa non era andato per il verso giusto. Lo riporta a chiare lettere la Gazzetta dello Sport di oggi, a firma Ciro...


Caro Carlo, grazie per il suo commento e per il suo più che garbato post sotto le mie pagelle. Chi mi conosce sa perfettamente che non sono il depositario della Verità. Non sono il Verbo, ma solo un grande innamorato...


L’idea non è nuova, ma ha solide fondamenta, infatti, creare un fondello giusto per una determinata sella potrebbe offrire sostanziali vantaggi. SHIMANO crede a questo percorso e grazie a test di mappatura della pressione realizzati da bikeftting.com condotti in laboratorio e in...


Arriva un altro titolo nazionale per l’Androni Giocattoli Sidermec. Dopo quello di Cepeda in Ecuador di venerdì scorso, ieri, infatti, a vincere è stato Andrii Ponomar in Ucraina. Il 18enne corridore dell’Androni Giocattoli Sidermec ha sbaragliato la concorrenza arrivando al...


TBRADIO

-

00:00
00:00
VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155