COLOMBIA. Un Lussemburgo davvero convincente

PROFESSIONISTI | 08/06/2015 | 08:06
Il Team Colombia-Coldeportes ha sfiorato per il secondo giorno di fila il risultato grosso nella quarta e ultima tappa dello Skoda Tour de Luxembourg, Mersch-Lussemburgo di 156 km: il merito è di Leonardo Duque, protagonista con altri cinque atleti della fuga che è arrivata a giocarsi il successo nella frazione conclusiva. Solo il belga Sean De Bie (Lotto-Soudal) è riuscito a mettere la propria ruota davanti a Duque, secondo, mentre al terzo posto si è classificato Bjorn Leukemans (Wanty-Gobert). 

Il tedesco Linus Gerdemann (Cult Energy) ha concluso in gruppo, aggiudicandosi il successo finale. Due atleti del Team Colombia-Coldeportes hanno terminato nelle prime 15 posizioni della classifica generale: Miguel Angel Rubiano, 10° a 1.01, e Fabio Duarte, 11° a 1.04. Per Duarte c’è anche la soddisfazione della maglia di miglior scalatore – la sesta della stagione per il team di Claudio Corti – davanti a Rodolfo Torres, splendido protagonista della terza tappa di sabato 6 Giugno, quando solo cento metri lo hanno tenuto lontano da un meritato successo in solitaria. Il Team Colombia-Coldeportes ha inoltre vinto la classifica generale a squadre.

Nella tappa conclusiva, Duque è andato all’attacco in compagnia di Kenneth van Bilsen (Cofidis), Jimmy Engoulvent (Europcar), Jaco Venter (MTN-Qhubeka), Frédéric Brun (Bretagne-Séché), Simone Antonini (Wanty-Groupe Gobert), Björn Leukemans (Wanty-Groupe Gobert), Olivier Chevalier (Wallonie-Bruxelles), Antoine Demoitié (Wallonie-Bruxelles) e Kristian Haugaard (Leopard), ma il raggruppamento si è poi ridotto a sole sei unità, mentre il gruppo, in assenza di insidie per la classifica generale, si è limitato a controllare, tagliando il traguardo 1.30 dopo lo sprint che ha visto De Bie prevalere su Duque.

Il Team Colombia-Coldeportes ha dato prova di una splendida determinazione allo Skoda Tour de Luxembourg, importante banco di prova per atleti e staff tecnico in vista del lungo avvicinamento alla Vuelta a Espana. “Per due volte abbiamo visto sfumare un successo di tappa negli ultimissimi metri, e penso davvero che lo avremmo meritato” – le parole del DS Valerio Tebaldi. “A parte la prima tappa, nella quale forse dovevamo toglierci di dosso un po’ di ruggine dopo un paio di settimane senza corse, siamo stati protagonisti tutti i giorni: con Rubiano, con Duarte, con Torres, con Duque, e con tutti gli altri che hanno svolto un lavoro encomiabile a supporto dei compagni di squadra. Con questo approccio la vittoria non potrà sfuggirci ancora a lungo.” 

Altre due corse a tappe attendono gli Escarabajos in questo mese di Giugno, entrambe dal 18 al 21 Giugno: il Tour de Slovenie e la Route du Sud, in Francia.
Copyright © TBW
COMMENTI
Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.

LA PROMESSA. La speranza è che non sia una promessa da marinaio, perché a farla non è un nostromo, ma un politico, quindi è pure peggio. Però è una promessa, fatta sotto la pioggia torrenziale di Frascati, zone di Marco Porcio...


  Spettacolo nello spettacolo con i futuri campioni del pedale: è questo il leit-motiv della 33°edizione del Meeting Nazionale dei Giovanissimi FCI tra Matera e Metaponto sotto la regia organizzativa della Re-Cycling Bernalda e il coordinamento con la struttura tecnica...


Dominio colombiano sulle strade del Giro d'Italia Under 23 con Andres Camilo Ardila che ha vinto entrambi gli arrivi in salita ed è saldamente in testa alla classifica generale della corsa. Ma le fatiche sono tutt'altro che finite...per seguire la...


Con l’accensione del tripode collocato all’ingresso del Santuario del Boden si è concluso il primo semestre di celebrazioni per il 70° di consacrazione della Madonna del Ghisallo quale Protettrice dello sport ciclistico. Domenica di buon mattino, dopo la Santa Messa...


«Un lungo viaggio per una lunga stoira» è un evento ciclistico dedicato alla memoria dei dimenticati della Grande Guerra e all’opera umanitaria della marchesa Gemma Guerrieri Gonzaga. Un viaggio della memoria in bicicletta organizzato dalla Società Ciclistica di Avio...


Il Col de la Madaleine e il Col de la Croix de Fer sono due ascese “leggendarie” che solitamente sono palcoscenico del Tour de France. In questi giorni invece queste durissime asperità saranno sicuramente due dei punti chiave del Tour...


Il più breve è il giro del Parco regionale Migliarino-San Rossore-Massaciuccoli, in Toscana: 11 km (più, eventualmente, altri 15 per la visita guidata), partenza e arrivo al centro visite Cascine Vecchie, in parte su strade di bonifica, rettilinee e asfaltate,...


Domenica 7 luglio i migliori scalatori del panorama nazionale della categoria Elite e Under 23 si daranno appuntamento alla Pessano-Roncola – 37° Trofeo MP Filtri – Bruno Pasotto a.m., una tra le più prestigiose classiche in salita per la categoria...


Mi ha ovviamente emozionato leggere di un Bartali, non di un Coppi, come riferimento per la Maturità. Tempo di un paio di flashback mentali e poi, una volta ancora - ma dubito che interessi tanto a me, quanto ad altri - ...


Jos Van Emden ha vinto a Yerseke il prologo serale dello ZLM Tour coronando il dominio della Jumbo Visma che ha piazzato Mike Teunissen al secondo posto e Tony Martin al terzo. ORDINE D'ARRIVO 1 Jos Van Emden (Ned) Team...


VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155

[X] Il nostro sito web utilizza i cookies (piccoli file salvati sul tuo hard disk) per migliorare la navigazione, analizzare l'accesso alle pagine web e personalizzare i propri servizi. L'utente è consapevole che, se esplora il nostro sito web, accetta l'utilizzo dei cookies.
Per maggiori informazioni consulta la nostra privacy policy