TURCHIA. Zhupa: «Che figura! Ma Gruzdev mi ha aggredito». VIDEO

PROFESSIONISTI | 30/04/2015 | 14:14
Sono volati pugni e parole grosse, oggi in corsa, tra Eughert Zhupa e Dmitri Gruzdev della Astana.
L'albanese della Southeast racconta cosi: «Il numero 54 (Gruzdev, ndr) stava alzando le mani con i ragazzi della Lampre e poi con il mio compagno Samuele Conti. Io sono interventuto per calmare le acque e mi sono trovato a prendere un cazzotto in faccia. Ce l'avevano tutti con lui, in gruppo. Mi spiace per questa figura in tv, anche perché stavolta non c'entravo proprio nulla!».

Gruzdev ha minimizzato l'accaduto, quando gli abbiamo detto che l'immagine era stata ripresa dalle telecamere di Eurosport si è messo a ridere e non ha commentato oltre.

Sacha Modolo, in conferenza stampa, ha confermato le parole di Zhupa e la ricostruzione dei fatti del corridore albanese della Southeast.

La giuria, riviste le immagini, ha deciso di squalificare Gruzdev.

Per guardare il filmato CLICCA QUI


nell'allegato potete ascoltare le parole di Eughert Zhupa

da Pamukkale, Giulia De Maio
foto Michele Mondini

 
Copyright © TBW
COMMENTI
gruzdev
30 aprile 2015 15:08 cimo
Ma poverino Gruzdev va capito è del team Astana e quindi era teso per l'indagine uci.....

30 aprile 2015 16:38 Tarango
Niente comunque al confronto di Sierra e Arrieta alla Vuelta '95. Neanche Mayweather-Pacquiao. https://www.youtube.com/watch?v=eArlm3ukbVs

Gruzdev
30 aprile 2015 17:05 raggi
Sicuramente sarà teso, ma gli arriva anche poco ossigeno alla testa, visto che si è messo pure a ridere.........., che figura di m......a

Ma in Astana se li vanno a cercare tutti loro?
30 aprile 2015 18:12 Bastiano
Non so se annebiato o meno dal doping ma, resta il fatto che se un corridore corre con un team che è sul filo del rasoio per mantenere la licenza, non può di certo permettersi certi comportamenti.
Ora è importante vedere che posizione prenderà il team verso questo capione di intelligenza e da quello capiremo se l'Astana è degna o meno, di rimanere nel circuito!

astana
30 aprile 2015 20:42 baro
cimo ci hai azzecchato, .Mi sa che Gruzdev X QUEST ANNO e i prox , ha finito di correre con la squadra world tour visto il momento ....critico del gruppo .!

moralisti
1 maggio 2015 14:39 siluro1946
Che sarà mai, un "quasi" pugno. Ghigliottina o camera a gas? In certi sport di squadra se ne vedono quotidianamente e nessuno si scandalizza, una multa o una squalifica e tutto finisce, senza coinvolgere sponsor, colleghi ecc. ecc.

Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.

Ha tagliato per ultimo il traguardo di Toulouse, Giulio Ciccone: sofferente in visto, nella scia di Nizzolo e Langeveld ad oltre 12 minuti da Caleb Ewan. L'abruzzese della Trek Segafredo è rimasto coinvolto nella caduta verificatasi ad una ventina di...


Caleb EWAN. 10. Finalmente il folletto di Sydney. Ci voleva, se lo meritava perché in fin dei conti in più di un occasione era arrivato vicino alla linea del traguardo. Oggi il piccolo velocista australiano corona il sogno e centra...


È mancata ieri notte all'età di 85 anni dopo una lunga malattia la signora Bruna Cassone in Damiani, mamma di Roberto, attuale tecnico della Cofidis, tornato di fretta a casa dalle strade del Tour de France. Domani a Castellanza ore...


Ancora un piazzamento di prestigio per Elia Viviani che oggi, però, non è mai entrato nella sfida per la vittoria di tappa, finendo terzo nella scia di Ewan e Groenewegen. «Qualcosa non ha funzionato nell'impostare l'ultima rotonda, credevamo fosse più...


Decima tappa in linea e decimo vincitore diverso in un Tour de France equilibratissimo per quanto riguarda i velocisti. A Tolosa sorride Caleb Ewan che ha fulminato in un arrivo serratissimo Dylan Groenewegen mentre Elia Viviani ha chiuso al terzo...


Giro della Valle d’Aosta, prima tappa, interamente francese, atto primo. Succede al km 98 di corsa, quando ne mancano 28 all’arrivo, poco prima dell’ingresso in Praz-sur-Arly. A quell’incrocio sono già passati tre fuggitivi (il belga Vansevenant, il francese Chevalier e...


Piccole storie di ordinarie giornate di riposo al Tour. Accade ad Albi, a poche distanza dal Grand Hotel d'Orleans: i corridori chiudono la sgambata con il rituale caffé al bar. Li serve direttamente il proprietario, grande appassionato di ciclismo, che...


Andrea Bagioli, 20 anni, passerà professionista il prossimo anno con la Deceuninck Quick Step. Il valtellinese della Colpack ha dominato quest’anno la Ronde de l'Isard e il Trofeo Città di San Vendemiano.«Sono al settimo cielo, è un sogno che si...


Dopo l'Isola d'Elba, Marco Aurelio Fontana ha conquistato la Val di Pejo. In occasione della tappa della eEnduro, nella quale ha colto un buon 2° posto, il Prorider della Scuderia Fontana è andato alla scoperta di uno dei posti più belli dove girare in...


Un sondaggio da Aigle, un tweet da Copertino, un’inchiesta dalla Gran Bretagna. Sono i tre elementi della svolta tecnologica del ciclismo e del solco sempre più profondo che si va scavando tra le istituzioni e la realtà. Cominciamo dal tweet....


VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155

[X] Il nostro sito web utilizza i cookies (piccoli file salvati sul tuo hard disk) per migliorare la navigazione, analizzare l'accesso alle pagine web e personalizzare i propri servizi. L'utente è consapevole che, se esplora il nostro sito web, accetta l'utilizzo dei cookies.
Per maggiori informazioni consulta la nostra privacy policy