Tante stelle blufucsia partono da San Luis

LAMPRE MERIDA | 16/01/2014 | 13:14
Mentre una formazione blu-fucsia-verde è pronta all'esordio in Australia, un altro gruppo del Team LAMPRE-MERIDA si appresta a raggiungere l'Argentina per prendere parte al Tour de San Luis, in programma dal 20 al 26 di gennaio (le tappe all'indirizzo www.toursanluis.com/etapas)

La formazione diretta dal tecnico Orlando Maini avrà una doppia anima: 3 atleti italiani (Cunego, Modolo e Pozzato) e altrettanti sudamericani (Anacona, Richeze e Serpa) per un interessante amalgama in grado di dare buone prospettive.
Tutti e sei i corridori offrono spunti di rilievo: Cunego è all'esordio in una stagione che lo vedrà cercare una rinnovata competitività; Pozzato inizia in Argentina un percorso che lo porterà a cercare gloria nelle classiche; Modolo torna in Sud America, proprio nel luogo in cui, un anno fa, si tolse la soddisfazione di battere Mark Cavendish; Anacona vuole iniziare al meglio un'annata che può portarlo alla definitiva maturazione; Richeze spera di centrare, magari già sulle strade di casa, quel successo spesso sfuggito per un soffio nel 2013; Serpa si attende di avere già buoni riscontri dopo la pausa invernale trascorsa pedalando nel favorevole clima colombiano.

"Finalmente si ricomincia: mi fa piacere tornare a respirare l'atmosfera del gruppo - ha spiegato Cunego - Per me è inconsueto iniziare la stagione così presto ma, assieme alla squadra, abbiamo valutato che il Tour de San Luis possa essere un buon modo per dare il via a un'annata che per me e il team vale molto .
L'esordio argentino mi servira per raccogliere indicazioni su come ho lavorato fino a ora, senza avere l'assillo del risultato".

Pozzato raggiungerà la squadra direttamente dagli Stati Uniti: "Ho trascorso le ultime settimane allenandomi in California, su ottimi percorsi e sfruttando un clima perfetto. Ho lavorato bene, sto seguendo i programmi, sono contento di dare il via alla mia stagione agnistica. Non mi aspetto di dover cercare l'expoit qui in Argentina, i miei obiettivi sono più avanti, ma ovviamente posso dare il mio contributo per onorare la corsa".

Modolo punta forte a un bell'esordio: "Nel 2013 ottenni una vittoria magnifica, quest'anno sto bene e quindi non posso nascondere le mie ambizioni. Studiandi i percorsi delle tappe , mi sembra siano un po' più selettivi, di conseguenza il supporto della squadra sarà fondamentale. Mi auguro proprio di dare subito una gioia alla mia nuova squadra e agli sponsor".

In foto, Modolo e Cunego prima della partenza dall'Italia.


 
The team, that will be directed by Orlando Maini, is characterized by two spirits: the Italian one, represented by Cunego, Modolo and Pozzato, and the South American one, with Anacona, Richeze and Serpa.
These six cyclists offer interesting inputs: Cunego is starting a season during which he'll go in search for the competitiveness; Pozzato's going to approach the first step of a path that will bring him to the classic races; Modolo is willing to repeat the amazing performances of 2013, when he preceded Cavendish in the second stage; Anacona would like to start in a good way the season that could brings him to a top level in the group of climbers; Richeze would like to hit immediately the target that he missed many times in the past season; Serpa hopes to receive good feedbacks after having spent the winter pause training in Colombia.

"It's time to start the season: I'm happy and well motivated - Cunego said - It's the first time I begin to race so early, but I evaluated with the team that it could be a good choice.
The debut in Argentina will be useful to check how I trained during the winter, without being harassed by the search of the result"

Pozzato will join the team coming directly from the USA: "I trained in the past weeks in California, on mixed courses and exploiting perfect weather conditions. I'm satified about the work I've done and I'm excited to start the season. I did not expect to perform exploits in Argentina, but of course I'll offer my contribution to honor the race".

Sacha Modolo will try to repeat 2013 performance: "In 2013 I obtained an extraordinary victory, preceding Mark Canvendish in the second stage. I took a look at the courses and I noticed that the stages will be a little bit more tough that in the past season, so the support by the team will be even more important. I'd want to give the team and the sponsors a joy"

In photo, Modolo and Cunego before the start from Italy.
Copyright © TBW
COMMENTI
Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.
Se non sei registrato clicca qui.
TBRADIO

00:00
00:00
Dries DE BONDT. 10 e lode. Il 30enne passistone belga fa filotto e si porta a casa di tutto e di più: traguardi volanti e quello finale. Prende di tutto, perché lui dopo la beffa di Reggio Emilia (è stato...


Ancora un secondo posto al Giro per Edoardo Affini, il corridore della Jumbo-Visma che dallo scorso ann, sta inseguendo una vittoria di tappa alla corsa rosa. Affini oggi aveva deciso di provare a vincere, con la consapevolezza che le uniche...


Come già accaduto nella prima tappa, Remco Evenepoel impone la sua legge nella terza frazione del Tour of Norway, la Gol - Stavsro di 175 km. Il belga della Quick Step Alpha Vynil a staccato tutti per andare a cogliere...


Non sono su Twitter (per incassare insulti mi basta Facebook, almeno non sono anonimi), non sono su Twitter eppure alla partenza mi mostrano un tweet di Jacopo Guarnieri: “C'è qualcosa di peggio dei giornalisti che si lamentano di una corsa...


Ha vinto un miracolato. Lo sa, lo dice, lo racconta: «Sul traguardo ho lanciato un urlo di incredulità! Ho sempre cercato di inseguire i miei sogni, sono diventato sempre più forte e oggi ho realizzato quel sogno. Siccome più è...


Dopo tante corse al servizio di Girmay e Kristoff, Andrea Pasqualon si ritaglia un giorno da protagonista e vince il Circuit de Wallonie. Nel classico appuntamento belga, il veneto della Intermarché ha preceduto l francese Zingle della Cofidis con Phikippe...


Quarto posto di Davide Gabburo nella diciottesima tappa del Giro d’Italia, con arrivo a Treviso. Tappa che avrebbe dovuto essere l’ultimo arrivo per velocisti della Corsa Rosa, ma i 4 attaccanti impongono un ritmo forsennato e sorprendono tutti. Tra loro...


Velocisti beffati, De Bondt in festa, Affini con il sogno infranto. E la maglia bianca di Lopez finita lontano lontano. Sono questi i verdetti della diciottesima tappa del Giro d'Italia, la Borgo Valsugana-Treviso che tutto è stato tranne che una...


Il francese Jason Tesson ha vinto allo sprint la prima tappa della Boucles de la Mayenne. Il portacolori della St Michel Auber ha preceduto sul traguardo di Andouillé l'olandese Bram Weletn e il francese Thomas Boudat. Per Tesson si tratta...


Grande serenità da parte dei primi tre in classifica dopo il ritiro di Joao Almeida, contagiato dal covid: «Nessun pericolo, sulle salite si è sempre mantenuto a distanza da noi». Imbarazzo di Carapaz e Hindley per le critiche che...


TBRADIO

-

00:00
00:00
VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155




Editoriale Rapporti & Relazioni Gatti & Misfatti I Dubbi Scripta Manent Fisco così per Sport L'Ora del Pasto Le Storie del Figio ZEROSBATTI Mental Coach