Euskaltel: le nostre proposte per salvare i ciclisti

LETTERA APERTA | 02/02/2013 | 10:04
Una iniziativa senza precedenti. I corridori della Euskaltel Euskadi hanno scritto una lettera aperta nella quale enunciano una serie di proposte per garantire più sicurezza ai ciclisti sulle strade.
«Si tratta di raccomandazioni - si legge nella lettera - che potrebbero essere applicate sin da subito, se ci fosse la reale volontà di farlo e potrebbero aiutare chi ha seclto la bicicletta per divertirsi o per andare a lavorare, per sport o per necessità o ancora perché pedalare fa bene alla salute.
Queste le nostre proposte che, speriamo, potranno contribuire a salvare delle vite umane:
- Sensibilizzazione: una campagna da effettuare su tutti i media ma in particolare in tv Obiettivo, il rispetto del ciclista. E bisogna insistere sul rispetto della distanza di 1,5 metri dal ciclista per assicurarne l’invulnerabilità.
- Segnalazioni: ci piacerebbe vedere cartelli, ripetuti spesso, che invitino gli automobilisti a rispettare i ciclisti.
- Identificazione dei punti pericolosi: per affrontare il problema, imporre la riduzione di velocità o trovare percorsi alternativi per le biciclette.
- Riduzione della velocità: da applicare soprattutto nei fine settimana, quando aumenta il numero dei ciclisti, perché in generale si circola sempre troppo velocemente.
- Pulizia: è indispensabile pulire i bordi delle strade affinchè possano essere transitabili, se necessario.
- Sdoppiamento della carreggiata: dove possibile, delimitare chiaramente la corsia riservata ai ciclisti.
- Piste ciclabili: più se ne creano, meno rischi ci sono per tutti.
- Vigilanza e controllo per il rispetto del ciclista. Le forze dell’ordine devono agire come fanno per combattere gli eccessi alcolici o il telefonare alla guida.
- Priorità al ciclista nelle rotonde.
- Le corsie di accelerazione o rallentamento sono molto pericolose per i ciclisti e le autoche le impegnano rispettano poco le biciclette.
- Molte volte percorriamo tunnel poco illuminati o repentine strettorie che ci costringono a deviare dalla nostra traiettoria.
- Abbiamo l’impressione che quando ci sia rischio o pericolo, il primo rimedio sia quello di limitare i diritti dei ciclisti e non quelli degli automobilisti.
Speriamo che queste proposte possano essere valutate e applicate. Da parte nostra, faremo la nostra parte. Sappiamo di avere delle responsabilità, ma crediamo che sia il momento di agire e di chiedere RISPETTO.

Firmato: I ventinove corridori della Euskaltel Euskad
Copyright © TBW
COMMENTI
Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.
Se non sei registrato clicca qui.

Una festa per le cicliste in terra veneta, una serata speciale che porta la firma di Lino Bet. Classe 1938, pura razza Piave, grande sportivo e appassionato di ciclismo, Lino quest’anno si è superato organizzando una serata che ha avuto...


Caro Direttore, per chi abbia un'età che  ci riporti alla memoria, con simpatica e giovanile nostalgia, certi mitici film western, ricorderà bene che i pellerossa, sempre e comunque perdenti e i cattivi per antonomasia, annoveravano una frase che di questi tempi troverebbe ben...


Non c’è pace alla Sei Giorni di Gand e e le cadute continuano a costellare l’evento. Dopo che nella prima serata sono finiti a terra Cavendish e Thijssen, ieri sera il pubblico ha trepidato per lunghi minuti per le condizioni...


Dopo una prima serata difficile, a causa delle cadute di Cavendish e Thijssen (le cui condizioni sono in miglioramento, anche se il belga resta ricoverato in terapia intensiva per tenere sotto controllo tre piccole emorragie alla testa), la seconda notte...


Il 14 novembre è il giorno dei campioni. Festeggiano oggi il loro compleanno infatti Bernard Hinault (65 anni), Vittorio Adorni (8), Davide Boifava (73), Koichi Nakano (64) e naturalmente Vincenzo Nibali (35). In campo femminile la tedesca Petra Rossner (53)...


Due neoprofessionisti in arrivo per la Bahrain Merida: si tratta di Santiago Buitrago Sanchez e Fred Wright. «Siamo entusiasti che questi giovani entrino a far parte del team con Rod Ellingworth e la McLaren. Avranno un ruolo fondamentale nel costruire...


«È nata Virginia! Ieri sera alle 23.24 è arrivata con i suoi 3 kg e 80 grammi, distribuiti su 48 centimetri di amore. È una meraviglia!». Le parole del messaggio scritto da Matteo Cavazzuti, collega giornalista e pr di Fabio...


Andrea Piccolo sta diventando un habituè della Notte degli Oscar tuttoBICI. Dopo aver vinto tra gli Allievi nel 2017 e un anno fa, al primo anno di categoria, tra gli Juniores, quest'anno si è ripetuto conquistando l'Oscar tuttoBICI Gran Premio...


Le corse sono nel DNA di Canyon. E dal 1 ° gennaio 2020 Arkea-Samsic diventerà il prossimo team del gruppo a gareggiare su Canyon. Il team UCI Pro Continental proviene dalla Bretagna - un territorio ciclistico con un ricco patrimonio...


Gli Italiani scelgono sempre più spesso vacanze attive e, tra le opzioni disponibili, il cicloturismo è tra le attività preferite. Secondo uno studio di Unioncamere e Legambiente, il cicloturismo nel nostro paese rappresenta da solo, con 77, 6 milioni di...


VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155

[X] Il nostro sito web utilizza i cookies (piccoli file salvati sul tuo hard disk) per migliorare la navigazione, analizzare l'accesso alle pagine web e personalizzare i propri servizi. L'utente è consapevole che, se esplora il nostro sito web, accetta l'utilizzo dei cookies.
Per maggiori informazioni consulta la nostra privacy policy