FIRENZE 2013. Chiesti i finanziamenti agli enti locali

| 30/12/2011 | 17:00

Nella sua ultima riunione la giunta regionale su proposta dell’assessore Riccardo Nencini, che presiede il Comitato istituzionale dei Mondiali 2013 in Toscana, ha dato via libera al protocollo d’intesa da firmare con gli enti locali coinvolti dall’evento sportivo. A tal fine a ciascun ente è stato chiesto un contributo finanziario e l’intesa è pronta per essere firmata, mentre viene sollecitato ancora una volta il Governo per lo stanziamento delle risorse e la revisione del patto di stabilità per gli enti virtuosi, in modo che gli interventi necessari si possano realizzare senza troppi problemi. Ma la giunta regionale ha anche stanziato 255 mila euro per le iniziative che accompagneranno, nei due anni che mancano l’attesa del mondiale. Di questa cifra 105 mila saranno ripartiti tra i Comuni di Fiesole (5 mila), Firenze (15 mila) e Lucca (10 mila), e le Province di Firenze (15 mila), Lucca (12 mila), Pistoia (33 mila), Prato (15 mila). Questi enti li dovranno utilizzare per eventi da realizzarsi entro il 2012, dal quadro economico certo e già inseriti nel programma predisposto dal comitato istituzionale. Settantamila euro saranno affidati all’Anci, l’associazione nazionale dei Comuni, mentre 80 mila euro saranno gestiti direttamente dalla Regione per attività di promozione.

                                ANTONIO MANNORI

Copyright © TBW
COMMENTI
30 dicembre 2011 21:35 libero2
C'è stato un periodo in cui si parlava di oltre 100 milioni di euro di contributi e sponsor tra governo e Comuni. Ora invece non se ne parla più, anzi si parla di briciole e come ho già detto, di una società di capitali, gestita dal presidente della FCI e il "rottamato" Zomegnan.
Povero Nencini che è tanto bravo e ci ricorda sempre lo zio Gastone insieme al sindaco Renzi ed al suo vice in che mani sono finiti.....
Belli erano i tempi del campione Michele Bartoli, del manager Sola e anche dell'ideatore Piccinini. Ma che fine hanno fatto? Ma per trovare massimo 5 o 6 milioni che può costare il mondiale, come ha riferito al sig. Ivano Fanini, l'ex Worre, nato ciclisticamente a Lucca e organizzatore dei mondiali danesi e della partenza del prossimo Giro d'Italia, voglio dare un consiglio: perchè non provate a prendere almeno come consigliere, proprio Worre? così con i risparmi che vi fa ottenere, potrete rifare anche le strade.....e non far fare solo business a personaggi come Di Rocco e Zomegnan.

Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.
Se non sei registrato clicca qui.

L'eritreo Mulu Hailemichael ha vinto a Huye la seconda tappa del Tour du Rwanda. Il portacolori della Nippo Delko Provence, classe 1999, ha preceduto allo sprint il colombiano Restrepo della Androni Giocattoli - Sidermec e l'eritreo Biniam Girmay Hailu, anche...


Un altro podio in stagione e una vittoria sfiorata per l’Androni Giocattoli Sidermec che nella seconda tappa del Tour du Rwanda ha visto chiudere al secondo posto Jhonatan Restrepo. Il colombiano dei campioni d’Italia conferma così il suo brillante inizio...


Sotto il sole degli Emirati, Mauro Vegni divide i suoi pensieri fra la corsa - della quale è direttore - e l'Italia. Stamane, prima della partenza della seconda tappa del Tour, il dirigente del RCS Sport ha spiegato: «La situazione...


Un cambio netto per lasciarsi alle spalle un 2019 avaro di soddisfazioni. Romain Bardet, dopo sette anni in cui si è concentrato esclusivamente sul Tour de France, ha deciso di puntare per la prima volta sul Giro d’Italia. Ecco perché il Tour...


Operazione antidoping dei Carabinieri del Comando provinciale di Reggio Calabria: fatta luce su una morte sospetta e smantellato un ingente traffico di anabolizzanti in palestre e nelle competizioni sportive; nove le misure cautelari personali, tra cui un forestale, e 20...


«Non è sempre facile essere me, ma i ciclisti... so­no masochisti». La bici è sofferenza, anche se sei un fenomeno. An­che se sei passato professionista a 18 anni e pronti-via hai sorpreso il mondo e te stesso vincendo fior di...


Una settimana di riposo forzato, la conseguente rinuncia alla Volta ao Algarve e poi finalmente Davide Ballerini ha potuto tornare in sella e riprendere ad allenarsi. A conclusione di un allenamento sulle strade svizzere, il portacolori della Deceuninck - Quick-Step...


Alla vigilia della stagione 2020, il BEAT Cycling Club si rafforza con l’arrivo di Stefano Museeuw, 22 anni. Il figlio minore di Johan Museeuw è l'undicesimo corridore della squadra. Non è un segreto che il BEAT Cycling Club intenda utilizzare...


È stata la suggestiva location del Palazzo della Regione Lombardia a fare da sfondo alla presentazione della Ktm Protek Dama, uno dei team lombardi di spicco del panorama del fuori strada. per leggere l'intero articolo e sfogliare la Gallery vai su...


Dal lunedì al sabato si allena come se la domenica potesse correre. Lavori, distanza, scarico, dietro moto. Poi, però, la domenica rimane a casa: niente numero dorsale, niente foglio firma, niente pronti via. Da venti mesi Andrea Innocenti è un...


VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155