La confessione di Zico e quelle "dieci righe in cronaca"

| 23/02/2011 | 09:16
Dieci righe in cronaca e nulla di più. Eppure le rivelazioni di Zico, uno dei più forti calciatori del mondo negli anni Ottanta, sono clamorose: «Quando avevo 16-17 anni facevo due-tre iniezioni al mese di steroidi, non nel periodo delle gare, per aumentare la massa muscolare». Sulla Gazzetta dello Sport, che prendiamo ad esempio solo perché è indiscutibilmente il quotidiano di riferimento per i tifosi di ciclismo, la notizia - in gergo una "breve" - è finita a pagina 13 dell'inserto ExtraTime dedicato al calcio mondiale. Eppure Zico in quegli anni contendeva a Maradona e Platini la palma di miglior giocatore del mondo.
Piangersi addosso non fa mai bene ed il ciclismo spesso cade nel vittimismo, ma immaginate quale reazione scatenerebbe la confessione di - nomi scelti solo per grandezza paragonabile a quella di Zico e periodo di carriera, sia ben chiaro - Sean Kelly o Beppe Saronni? Scommettiamo che verrebbero fatte due pagine con confessione dettagliata, ricordi degli avversari, tabella dei casi di doping nella storia del ciclismo e magari l'opinione profonda di qualche professorone? Quota della scommessa? Al massimo, alla pari.
Copyright © TBW
COMMENTI
23 febbraio 2011 10:44 foxmulder
Chissà perchè la cosa non mi sorprende neanche un po'...

23 febbraio 2011 11:12 soter1986
perfettamente d'accordo: il ciclismo non deve piangersi addosso ma almeno fino ad ora è stato uno dei pochissimi, se non l'unico sport, in cui si è avviato da tempo un dibattito su un problema degli sport agonistici in generale e si son prese conseguenti misure. devo dire che la complicità dei media sportivi è disarmante, come lo è quella dei milioni di calciofili italiani che sbandierano il calcio come lo sport più immacolato che esista..ma si sa, i soldi che circolano nel calcio non girano nel ciclismo.

Ma chi ha scritto questo articolo?......
23 febbraio 2011 11:47 trentiguido
Ma adesso fate le vittime anche voi giornalisti?......Se molte notizie di doping vengono accentuate, pilotate, e arrichite nel mondo del ciclismo la colpa è anche di chi scrive!? Al massimo della testata giornalistica per cui lavorano, ma forse qualche giornalista dovrebbe riflettere perché succede tutto questo e non solo in gazzetta!!!!......Ho notato che l'articolo non è stato firmato!!!! Strano!!!......buona giornata. guidotrenti.it

Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.
Se non sei registrato clicca qui.
TBRADIO

00:00
00:00
Elia Viviani c'è! Il veronese si aggiudica la prima tappa dell'Adriatica Ionica Race 2021 con una volata dominata dal primo all'ultimo metro, rifilando quasi tre biciclette di distacco a tutti gli avversari. Dopo un Giro d'Italia avaro di soddisfazioni, il...


Nonostante sia un classe 2001 e di apparizioni coi professionisti non ne abbia poi molte, Davide Persico ha chiuso con uno splendido secondo posto la prima tappa dell'Adriatica Ionica Race 2021. Solo Elia Viviani gli è arrivato davanti. «Arrivare dietro...


Pian piano Luca Pacioni comincia a trovare la quadra in questa stagione 2021. La prima tappa dell'Adriatica Ionica Race 2021 ha rappresentato per lui solamente l'ottavo giorno di corsa, motivo per cui il terzo posto in volata alle spalle di...


Tra Dorian Godon e la Paris-Camembert c'è un rapporto speciale: già a segno lo scorso anno, infatti, il portacolori dell'AG2R Citroën Team ha concesso il bis vincendo anche oggi, nella sesta prova della Coppa di Francia. Sul traguardo di Livarot,...


Non c'è niente da fare, quando indossa la maglia azzurra Elia Viviani si traforma. Il veronese, che gareggia appunto per la Nazionale, ha vinto allo sprint la prima tappa della Adriatica Ionica Race 2021, da Trieste ad Aviano. Una corsa...


É in assoluto tra le più giovani del gruppo. Classe 2001, nata a Bisceglie il 30 luglio, Federica Damiana Piergiovanni è attualmente anche l’unica alfiere Pugliese nell’èlite del ciclismo femminile su strada e difenderà i colori della regione del sole...


Lo avevamo anticipiato nei giorni scorsi e oggi la Israel Start-Up Nation ha sciolto i dubbi: il quattro volte vincitore del Tour de France Chris Froome si schiererà al via del Tour  de France. «Chris sarà il nostro leader...


Il primo sprint lo vince la Bora Hansgrohe: quella tedesca è infatti la prima formazione ad ufficializzare il proprio schieramento per il Tour de France. I capitani saranno Wilco Kelderman per la classifica generale e Peter Sagan per la caccia...


  Da alcuni giorni Bacchereto è pavesato a festa con drappi e bandiere tricolori che sventolano a finestre e balconi e terrazze. Una doppia coincidenza sia per l’impegno della Nazionale Italiana di calcio ai Campionati Europei che per il Campionato...


Gli High Road SL sono stati presentati nel 2020 in una veste migliorata e rivisitata, questo è quello che ha comunicato MAXXIS, ma quello che vi posso dire io è che questi copertoncini sono letteralmente superlativi! Leggerissimi e scorrevoli, mi hanno conquistato in...


TBRADIO

-

00:00
00:00
VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155