VAN AERT. «SE MATHIEU CI METTE ANCHE LA TESTA, CHI LO FERMA?»

PROFESSIONISTI | 06/03/2021 | 19:00
di Francesca Monzone

Dopo la vittoria dello scorso anno, Wout van Aert oggi a Siena si è accomodato ai piedi del podio. Un quarto posto per il corridore della Jumbo-Visma che certamente si aspettava un risultato migliore.


«Abbiamo preso il controllo della gara, ma non siamo riusciti a vincere». Magra consolazione per il fiammingo, che arrivò terzo nel 2018, terzo nel 2019, primo nel 2020 e ora quarto. «Ci sono stati solo tre corridori migliori di me e se Mathieu van der Poel ora inizia a correre in modo intelligente, allora non c'è modo di fermarlo».


Il momento più difficile per il belga è arrivato sullo sterrato di Monteaperti, una striscia di ghiaia non molto lunga, ma abbastanza ripida da permettere a Julian Alaphilippe di liberarsi del leader della Jumbo-Visma. Quando al traguardo mancavano ancora 70 chilometri, Van Aert poteva ancora contare su quattro compagni di squadra che lo hanno aiutato, poi il corridore, ha dovuto proseguire la sua corsa da solo.

«I miei compagni di squadra hanno fatto una gara fantastica. Abbiamo seguito la corsa con attenzione e molti sono andati oltre a ciò che avrei potuto prevedere e questo mi fa piacere». Dopo il ciclocross con il Mondiale a Ostenda, dove il belga ha ammesso con grande rammarico di non essere stato in grado di reagire mentalmente dopo la foratura, ha affrontato un periodo di riposo e il lavoro in Spagna in altura per prepararsi alla nuova stagione.

In corsa oggi Wout non è riuscito a seguire Van der Poel, Alaphilippe e Bernal, ha capito che non era al loro livello e li ha lasciati andare. «Pogacar ed io abbiamo davvero cercato di rientrare, ma quei tre hanno dimostrato di essere i migliori».

Se lo scorso anno il fiammingo puntava alle due classiche italiane, quest’anno gli obiettivi sono altri ovvero la E3 Saxo Bank Harelbeke, Gent-Wevelgem, Giro delle Fiandre e Parigi-Roubaix. Van Aert ancora non è al top della forma, anche se la condizione è in miglioramento. Sarà ancora in Italia, dove vuole fare bene la Milano-Sanremo e cercare di ripetere il successo dello scorso anno: «La condizione ancora non è al top. Posso dire che sono dove volevo essere, perché ho degli impegni importanti più avanti. Avrei voluto fare meglio oggi, ma sono certo che i risultati importanti devono ancora arrivare».

Copyright © TBW
COMMENTI
Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.
Se non sei registrato clicca qui.
TBRADIO

00:00
00:00
Il ciclismo rosa conquista spazi sempre più importanti: domenica 25 aprile Eurosport 1 trasmetterà in diretta la Liegi-Bastogne-Liegi femminile a partire dalle 11:00 con collegamento alla gara maschile a partire dalle 13:25. La Doyenne sarà LIVE streaming anche su Eurosport...


In questi giorni stiamo godendo dello spettacolo che i migliori ciclisti al mondo stanno offrendo alle classiche. Incuranti di maltempo, côte e pavè, i fuoriclasse del pedale ci stanno dando l'ennesima prova di resistenza alla fatica e un talento fuori dal comune....


Questa mattina con inizio alle ore 11, è stata programmata una conferenza stampa "on line" in occasione della presentazione delle tappe venete del 104° Giro Ciclistico d’Italia riservato ai professionisti. La Corsa Rosa prenderà il via l’8 maggio prossimo e...


Come al solito sono pronto a suggerivi le perle di saggezza di EthicSport, in particolare modo quanto suggerito dagli esperti del team per condurre uno stile di vita attivo e sano, sempre alimentato da ottime dosi di energie. Il corpo...


Tutti noi ciclisti non vorremmo far altro che pedalare e goderci la nostra passione all'aria aperta. Praticare sport è una delle poche libertà che di questi tempi ci sono concesse e, come noto, fa bene alla salute. Detto questo, soprattutto se...


Io quando arriva la primavera sono l’uomo più felice della terra, o comunque sto tra i primi dieci, ma c’è un motivo per cui questa primavera in particolare mi mette un po’ di mestizia, più della solita, causa pandemia. Questa...


Gli ultimi 120, 9 km del Tour of the Alps 2021 non sono per nulla scontati. Dalla Valle del Chiese, in località Idroland, alla splendida Riva del Garda, Simon Yates dovrà ancora faticare per portarsi a casa la gara, visto...


In Inghilterra molti li hanno definiti i fratelli terribili, ma fidatevi, di spaventoso non hanno proprio nulla; sotto la mascherina nascondono un bel sorriso, scher­zano, ridono e soprattutto so­gnano un futuro grandioso. Ethan e Leo Hayter (Monguzziphoto) sono due fratelli...


Manca meno di un mese alla sesta edizione della Granfondo Squali Trek e gli organizzatori della manifestazione ciclistica disegnata tra Romagna e Marche hanno fatto numerosi interventi per garantire la sicurezza a tutti gli iscritti, e allo stesso...


Tra palestra, piscina e altre discipline specifiche, lo sport è da sempre parte integrante della vita delle persone, a partire dall’infanzia fino all’età avanzata. Tralasciando chi pratica attività a livello agonistico, sono in molti a prendere il tutto con estrema...


TBRADIO

-

00:00
00:00
VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155