BALLERINI: «DOPO LO STOP, SONO PRONTO A RIPARTIRE»

PROFESSIONISTI | 24/02/2020 | 07:45
di Francesca Cazzaniga

Una settimana di riposo forzato, la conseguente rinuncia alla Volta ao Algarve e poi finalmente Davide Ballerini ha potuto tornare in sella e riprendere ad allenarsi.

A conclusione di un allenamento sulle strade svizzere, il portacolori della Deceuninck - Quick-Step ha raccontato a tuttobiciweb le sensazioni del suo esordio alla Volta a la Comunitat Valenciana: «Sono molto felice di come sia andata la prima corsa di stagione. Con il gruppo mi trovo bene, anzi benissimo. Alla Valenciana ero lì per aiutare nelle volate Fabio (Jakobsen, ndr) e la ciliegina sulla torta è stata l’ultima tappa, quella con arrivo a Valencia, dove siamo riusciti a vincere. Quando si vince il morale è ovviamente sempre molto alto. Eravamo tutti al settimo cielo ed è stata senza dubbio una sensazione indescrivibile».

Per Davide correre nella Deceuninck- Quick-Step è un sogno che si realizza: «È da sempre la mia formazione preferita, non potevo chiedere di meglio. Ho iniziato a tifarla quando nel 2006 ho visto Paolo Bettini vincere il Lombardia. Da quel giorno ho sempre sperato di poter vestire questa maglia. Ed oggi eccomi qui, chiaramente soddisfatto».

Purtroppo le cose non sono andati come da previsione: «Ad inizio stagione i virus sono frequenti ed io puntualmente mi ammalo. Non sono molto fortunato - dice ridendo -. Mi dispiace non aver disputato la Volta ao Algarve, mi sarebbe piaciuto essere lì per migliorare ancora di più l'amalgama con il gruppo, soprattutto con Fabio Jakobsen e Florian Sènèchal in vista del Giro d’Italia.
Fino a dieci fa la preparazione era andata nel migliore dei modi, peccato per questo piccolo e sfortunato intoppo. Sono tornato in bici da qualche giorno, ammetto di sentirmi ancora un po’ debole. La ripresa non è mai facile ma tornerò in ottima condizione al più presto, sono fiducioso. Cercherò di convivere anche con il problema alle tonsille: dovrei operarmi proprio alle tonsille ma l’ho scoperto solo a dicembre ed ormai era troppo tardi, la nuova stagione era ormai alle porte. A conclusione di questo 2020 sarà una delle prime cose che farò. Adesso invece la cosa più importante è rimanere concentrati, la stagione è appena incominciata e sono certo che mi darà grandi soddisfazioni. Il prossimo appuntamento? La Kuurne-Bruxelles-Kuurne. Magari non sarò al massimo della condizione, lo so, ma ci tengo ad esserci e cercherò di presentarmi nel migliore dei modi».

Copyright © TBW
COMMENTI
Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.
Se non sei registrato clicca qui.

Le migliori squadre di ciclismo professionistico del mondo hanno confermato la loro partecipazione alla serie di gare The Digital Swiss 5, creata in risposta alla pandemia di COVID19 per offrire ai ciclisti l'opportunità di gareggiare l'uno contro l'altro e agli...


Due anni di lotta per sconfiggere la depressione. Mark Cavendish, campione britannico del ciclismo, ne ha parlato con il Times, raccontando la sua gioia per esserne venuto fuori. «Non solo la mia salute fisica è stata compromessa negli ultimi...


Dopo il successo ottenuto dalla versione Racing Zero CMPTZN, Fulcrum ha esteso l’opzione black on black all’ iconica ruota Racing Zero Carbon, un prodotto caratterizzato dal basso profilo aerodinamico che la ha rese uniche per reattività e versatilità. La prova...


È arrivata la quarta puntata di BlaBlaBike ed è una puntata davvero ricca di contenuti a cominciare dall'analisi di Alvaro Crespi sul momento drammatico che sta vivendo il ciclismo professionistico. «Ci sono poche possibilità di disputare i Grandi Giri in...


Un'altra squadra professionistica fa ricorso agli aiuti statali: si tratta della Riwal Readynez, formazione Professional danese, che ha fermato i suoi corridori dal 9 marzo e ha prolungato lo stop fino al 9 giugno, in modo che tutti i dipendenti...


Sta tornando dopo un “esilio” intrerminabile a causa del Covid-19 e di quei 12 tamponi che non ne volevano sapere di essere negativi. Sta tornando da asintomatico, ma con gli anticopi del coronavirus e non solo per quello. «È un'esperienza...


Mattia Cattaneo sta vivendo queste giornate nella sua casa di Bergamo, al centro di una delle province più colpite dalla pandemia. Il portacolori della Deceuninck Quick-Step si racconta a tuttobiciweb: «Sono giornate molto difficili per tutti noi. È come essere...


Sono tante le iniziative partite in queste settimane di emergenza sanitaria, a testimonianza dell'ingegno, della capacità e della alacrità della gente d'Italia. Iniziative che hanno sempre un'unica idea di fondo, quella di aiutare. Ci piace segnalarvene una tra queste perché...


La gara vera è stata rinviata ma abbiamo limitato i danni visto che ieri la battaglia sui muri del Fiandre c’è stata ma è stata solo online. Oggi Bkool non è solo una semplice alternativa all’allenamento su strada, ma è...


TBRADIO

-

00:00
00:00
VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155