IL TEAM VINI ZABU' - KTM AL FIANCO DELLA LOTTA ALLA DISTROFIA DI DUCHENNE

NEWS | 24/01/2020 | 07:38

Nel corso di tutta la prossima stagione ciclistica, che prenderà il via questa domenica con la Vuelta a San Juan e che avrà il suo apice a maggio con il Giro d’Italia, il Team Vini Zabù KTM legherà la propria impresa sportiva ad una finalità solidale, scendendo simbolicamente al fianco di tutti i bambini e i giovani che convivono con la distrofia muscolare di Duchenne e Becker (DMD/BMD) e delle loro famiglie e dando sostegno alla loro battaglia quotidiana, una battaglia che i corridori del team di Angelo Citracca porteranno in giro nei tre continenti in cui la squadra correrà in questo 2020.

Su iniziativa del tre volte campione italiano Giovanni Visconti, infatti, le ammiraglie del Team veicoleranno il logo di Parent Project aps, l’associazione italiana di pazienti e genitori con figli affetti da questa grave patologia genetica rara che colpisce i muscoli e non ha ancora una cura. Un gesto simbolico di grande valore, per contribuire alla visibilità di questo tema e alla sensibilizzazione del grande pubblico riguardo all’importanza di sostenere la ricerca sulla DMD/BMD e di migliorare sempre più la qualità della vita dei giovani pazienti.

La distrofia muscolare di Duchenne colpisce 1 su 5.000 neonati maschi. È la forma più grave delle distrofie muscolari, si manifesta nella prima infanzia e causa una progressiva degenerazione dei muscoli, conducendo, nel corso dell’adolescenza, ad una condizione di disabilità sempre più severa. La distrofia di Becker (BMD) è una variante più lieve, il cui decorso varia però da paziente a paziente. Negli ultimi 20 anni, grazie ai progressi della ricerca e della gestione clinica, l’aspettativa di vita è raddoppiata: i bambini che convivono con la patologia diventano adulti, e lo scenario della malattia è in continua evoluzione. C’è ancora, però, molta strada da percorrere: è fondamentale che la ricerca vada avanti per trovare terapie sempre più efficaci, e al contempo è importante riempire di opportunità e di progetti il presente di bambini e ragazzi. Due obiettivi che Parent Project porta avanti dal 1996.

Giovanni Visconti “Penso che il ciclismo debba anche essere un mezzo per lanciare dei messaggi importanti ed è questo ciò che noi della Vini Zabù – KTM vogliamo fare. Parent Project aps è un’associazione seria il cui impegno è riconosciuto da tutti e ci è sembrato giusto portare nel nostro mondo questa realtà affinché si possa dare la giusta rilevanza alla loro missione. A volte non ci accorgiamo di quanto bisogno ci sia attorno a noi ed è giusto aprire gli occhi e divulgare il lavoro che svolgono queste associazioni”

Parent Project aps è un’associazione di pazienti e genitori con figli affetti da distrofia muscolare di Duchenne e Becker.  Dal 1996 lavora per migliorare il trattamento, la qualità della vita e le prospettive a lungo termine dei bambini e ragazzi affetti dalla patologia attraverso la ricerca, l’educazione, la formazione e la sensibilizzazione. Gli obiettivi di fondo che hanno fatto crescere l’associazione fino a oggi sono quelli di affiancare e sostenere le famiglie attraverso una rete di Centri Ascolto, promuovere e finanziare la ricerca scientifica e sviluppare un network collaborativo in grado di condividere e diffondere informazioni chiave.

Copyright © TBW
COMMENTI
Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.
Se non sei registrato clicca qui.
TBRADIO

00:00
00:00
Anna Van der Breggen è abituata apodi e maglie importanti ma l'emozione risce sempre a far capolino sul suo volto: «È davvero bello essere qui e poter correre il mondiale: anche se c’è meno gente lungo le strade e al...


Ci sono "progressi significativi" nelle condizioni di Alex Zanardi, a fronte dei quali "i medici ribadiscono, comunque, il permanere di un quadro clinico generale complesso, sulla cui prognosi è assolutamente prematuro sbilanciarsi". E' quanto afferma una nota dell'ospedale San Raffaele...


Vittoria Bussi sorride al termine della sua fatica mondiale e spiega: «Il vento si è fatto sentire, vi assicuro che la prima parte sembrava interminabile. È stato molto bello, a 33 anni mi emozione ancora come una bambina. Ero tesa,...


Anna Van der Breggen è la nuova campionessa del mondo della cronometro e aggiunge un'altra perla alla sua collezione di vittorie. L'olandese, fresca vincitrice del Giro Rosa, ha preceduto la svizzera Reusser e l'altra olandese Ellen Van Dijk. Miglior azzurra...


Bruttissima caduta per la statunitense Chloe Dygert nel corso del campionato mondiale a cronometro. In netto vantaggio su tutte le avversarie all'intermedio, Dygert è stata inquadrata dalla regia televisiva mentre perdeva letteralmente il controllo della bicicletta impostando una curva -...


L’origine del mito dipende spesso da un luogo, un luogo che può anche diventare magia per un appassionato. È cosi che il nuovo gruppo gravel Campagnolo Ekar™, il più leggero al mondo, prende il nome dal Monte Ekar, una cima...


È uno dei talenti più puri del nostro ciclismo giovanile: Antonio Tiberi sta confermando anche tra gli Under 23 le belle cose che aveva fatto vedere tra gli juniores. E domenica ha firmato un capolavoro imponendosi nell'internazionale Trofeo città di...


Potrebbe essere una rivincita della Milano-Sanremo. Così gli analisti di Stanleybet.it vedono i campionati mondiali di ciclismo su strada, in programma domenica sul circuito di Imola, con partenza e arrivo nell’Autodromo. I favoriti sono infatti Wout van Aert e Julian...


Nuovo acquisto per la Cofidis in vista della stagione 2021: arriva infatti il ventinovenne scalatore spagnolo Ruben Fernandez che sarà un punto di riferimento importante per Guillaume Martin. Fernandez ha vinto il Tour de l’Avenir nel 2013 e poi nella...


Un grave lutto ha colpito Ivano Paleari, presidente del team dilettantistico Named Rocket. E' scomparso il padre Maurizio, di anni 71 (li aveva compiuti il 3 settembre). Era in cura presso il Policlinico di Monza. Nulla però lasciava presagire un...


TBRADIO

-

00:00
00:00
VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155