GUANGXI. MCLAY: «CONTENTO, MA AVREI PREFERITO VINCERE TRE MESI FA»

PROFESSIONISTI | 18/10/2019 | 10:37
di Carlo Malvestio

Ti aspetti Ackermann o Gaviria, o magari Trentin, e invece spunta come un fulmine Daniel McLay al Tour of Guangxi. Il velocista della EF, considerato al tempo una delle grandi promesse del ciclismo britannico, è uscito a centro strada con grande potenza, anticipando un corridore che di potenza ne ha da vendere, come Ackermann.

«È sempre difficile quando ci sono strade larghe così, non si riesce a creare un vero e proprio treno, così mi sono un po' arrangiato - spiega McLay a tuttobiciweb - Bisogna essere bravi a trovare lo spazio, ho trovato il varco giusto sulla destra e ho lanciato una lunga volata. Su queste strade secondo me bisogna risparmiarsi il più possibile e cominciare a lottare più tardi, perché potrebbe sempre esserci un corridore pronto a saltare fuori dalla tua ruota».

È la sua ottava vittoria in carriera, la seconda stagionale dopo una frazione all'Herald Sun Tour a gennaio: «Non so se sia la vittoria più bella della mia carriera, sicuramente è quella di livello più alto, essendo WorldTour, ma ogni vittoria ha qualcosa di speciale». Il prossimo anno tornerà all'Arkéa-Samsic, dove nel 2016-2017 aveva mostrato ottime cose: «Avrei preferito vincere tre mesi fa, però finire la stagione con una vittoria è sicuramente positivo e mi dà fiducia per l'inizio della prossima. Soprattutto perché ho battutto uno dei migliori velocisti del momento come Ackermann. Negli ultimi due/tre anni il livello degli sprinter si è alzato notevolmente».

Sul podio lo abbiamo visto bersi più di un goccio di champagne. La sua filosofia è chiara: «Penso che nel ciclismo ogni vittoria vada festeggiata, non importa se sia inizio o fine stagione, se vinci spesso o meno, è giusto festeggiare».

Copyright © TBW
COMMENTI
Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.
Se non sei registrato clicca qui.

L'irlandese Rory Townsend della Canyon DBH - che ha anche la nazionalita britannica grazie a suo padre proprio come Dan Martin - ha vinto in volata la seconda tappa del Tour of Fuzhou davanti al promettante australiano Blake Quick, campione...


Team Cinelli, che peccato: dopo una sola stagione, ma che avrebbe decisamente meritato un prosieguo, la società ciclistica della categoria Under 23 ha deciso di cessare l'attività. C'è rammarico nella parole di Roberto Portunato, presidente del Velo Val Fontanabuona, che...


Da pochi giorni, il 6 novembre, ha compiuto 26 anni. E’ ancora giovanissimo Fausto Masnada, il bergamasco di Laxolo di Brembilla, che in questa stagione con la casacca dell’ Androni Giocattoli-Sidermec ha più volte “incendiato” le corse: dalle Classiche al...


Hanno risposto più di 1500 appassionati al richiamo della Sagan Fondo Colombia che si è disputata nella città di Barranquilla. Il tre volte campione del mondo è stato il protagonista numero uno della prova che si è svolta sulla città...


Splendida doppietta, quella firmata da Marta Bastianelli nell'Oscar tuttoBICI Gran Premio Alé. Lo scorso anno la laziale ha trionfato in maglia di campionessa europea e quest'anno si ripete - lei che a fine stagione è la numero 4 della classifica...


Caro Direttore, la lettura dell'articolo di Mariagrazia Nicoletti ieri su tuttobiciweb mi ha spinto ad una riflessione che le voglio proporre. Un noto attore e teatrante figlio di Romagna qualche annetto fa mise sulle scene un personaggio, genuino e ruspante ancorchè...


  Se ne parla, e non da oggi. Purtroppo o per fortuna se ne parla da anni. Da diversi anni. E anche quest’anno se ne è parlato troppo. Non mi riferisco al fatto che se ne sia parlato troppo di...


Sono le quattro di mattina quando mi sveglio per bere e sento Giorgio che mi dice: «Paolo, mi sa che ho la febbre… Dalle nove di ieri sera non ho ancora chiuso occhio…». Prendo il termometro (ecco il motivo per...


Dire Movistar Team vuole dire uno dei team più blasonati di tutto il circuito World Tour: 7 Tour de France, 4 Giri d’Italia, 4 Vuelta a España, 4 Campionati del Mondo, oltre 583 tappe vinte e 930 vittorie riportate dalla squadra...


  Non poteva essere altrimenti. 40 anni dopo il grande fango che incoronò Vito di Tano Campione del Mondo nel 1979, il grande ciclocross è ritornato a Saccolongo, nella settimana del ciclismo padovano. Dopo i fasti dell’Europeo di Silvelle, tutti...


VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155

[X] Il nostro sito web utilizza i cookies (piccoli file salvati sul tuo hard disk) per migliorare la navigazione, analizzare l'accesso alle pagine web e personalizzare i propri servizi. L'utente è consapevole che, se esplora il nostro sito web, accetta l'utilizzo dei cookies.
Per maggiori informazioni consulta la nostra privacy policy