EMPOLI. DOPPIETTA COLPACK, VINCE BAGIOLI DAVANTI A COVI

DILETTANTI | 18/05/2019 | 16:50
di Antonio Mannori

Ancora il Team Colpack di patron Colleoni grande protagonista in Toscana. Ancora Andrea Bagioli e Alessandro Covi artefici di una gara perfetta e di un arrivo in parata. Ancora il fiorentino Pietrini alfiere della società organizzatrice, la Maltinti Lampadari tra i più bravi in assoluto, che dopo la medaglia d’argento nel Campionato Toscano ha conquistato quella di bronzo. Questo il responso del 41° Gran Premio Città di Empoli, una classica per under 23, per fortuna risparmiata dalla temuta pioggia, caduta solo negli ultimissimi chilometri e con violenza dopo la conclusione della gara. L’arrivo in Piazza Matteotti è stato in parata per il tandem azzurro, ampiamente conosciuto, guidato stavolta da Gianluca Valoti e Rossella Di Leo. La ruota di Bagioli ha tagliato per prima la fettuccia di arrivo, tra gli applausi del pubblico; la conferma della forza della squadra e della grande bravura di questi due atleti, che ora preparano il Giro d’Italia Under 23, dove saranno tra i maggiori favoriti. Bagioli è al terzo successo dopo San Vendemiano e Cicogna martedì scorso. Al Gp Città di Empoli 86 partenti e gara che ha visto protagonisti fino a 35 Km dal traguardo altri due attesi atleti, Baccio ed il neo campione toscano Benedetti. Per 60 Km hanno fatto parte di un sestetto che comprendeva anche lo stesso Covi, Camargo, Mauti e Ninci, e poi da soli mentre gli altri si erano rialzati attendendo il gruppo che era ad appena 15“, hanno viaggiato per un’altra venticinquina di chilometri prima della salita di Castra, sei giorni dopo il passaggio del Giro d’Italia. La collina verso il Montalbano era affrontata da un gruppo compatto che si sgretolava chilometro dopo chilometro fino all’attacco deciso di Covi e alla bella replica di Pietrini. Un Km dopo il numero eccezionale di Bagioli che aveva un accelerazione formidabile e recuperava il tandem prima del gran premio della montagna. Era il terzetto che faceva la storia del finale della classica empolese mentre dietro tra i più bravi Mauti, Carbone, Rosati e Ninci. A 9 Km dal traguardo sulla salita di Quattro Madonne si perfezionava il tema tattico della squadrone bergamasco. Allungava Bagioli, Pietrini perdeva qualche metro ed era saltato da Covi che si riportava sul compagno per spiccare il volo verso il traguardo con la conclusione descritta. Bravissimo Pietrini, che francamente non poteva fare di più. Il fiorentino ha lottato a fondo, è rimasto con i due azzurri poi si è dovuto arrendere pensando a difendere un terzo posto strameritato per la gioia del patron Renzo Maltinti. Questo il film della corsa organizzata grazie alla collaborazione del Comune di Empoli con l’assessore allo sport Fabrizio Biuzzi, alla Commissione ciclismo del Comune, al Centro Coop di Empoli che ha ospitato il ritrovo della gara grazie alla presidentessa Donatella Martini ed al direttore Lapo Buscaglioni. Tra gli ospiti due campioni del pedale, Franco Bitossi e Andrea Tafi, il consigliere regionale Enrico Sostegni e Giacomo Bacci presidente del Comitato Regionale Toscana di Ciclismo. Una gara aggiungiamo organizzata in maniera impeccabile (non avevamo dubbi in proposito) con questo autentico show al quale peraltro il Team Colpack, ci ha abituati.

Ordine d'arrivo
km 147 in 3h 29'08 media/h 42,346

1 BAGIOLI Andrea Ita - Team Colpack

2 COVI Alessandro Ita - Team Colpack

3 PIETRINI Luigi Maltinti Lampadari BCC 22"

4 BEVILACQUA Mattia Team Franco Ballerini Due C 49"

5 ALLORI Manuel Team Franco Ballerini Due C

6 IACCHI Lorenzo Fosco Bessi Calenzano

7 STOCEK Matus Svk - Team Ballerini Due C

8 SENSI Matteo Maltinti Lampadari BCC

9 CARBONE Manuel Futura Team Rosini

10 ZANDRI Francesco Maltinti Lampadari BCC

 
Copyright © TBW
COMMENTI
Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.

Ciliegina sulla torta per la Riccione dello sport, il miglior epilogo di un 2019 da incorniciare: il percorso rosa della tappa a cronometro Riccione – San Marino si tinge di azzurro al passaggio della squadra nazionale dei cronomen, guidati dai...


Il varesino Alessandro Covi del Team Colpack, protagonista ieri nella lunga fuga di giornata tra i professionisti alla Coppa Bernocchi di Legnano, è tra i 10 atleti convocati dal CT azzurro degli Under 23 Marino Amadori  dai quali, tra qualche giorno, sceglierà i sei titolari per la...


Nel nome di Gimondi. Il Lombardia NamedSport, vinto due volte dal Campione di Sedrina nel 1966 e nel 1973, gli renderà omaggio sabato 12 ottobre sul percorso che partirà da Bergamo per chiudersi sul Lungolago di Como. Al vincitore verrà...


Un mese e due giorni dopo Matteo Spreafico è tornato a pedalare sulla sua bici. Il figlio d'arte (papà Maurizio ha corso tra i professionisti dal 1987 al 1989 nelle squadre di Ivano Fanini, ndr), caduto nel corso della prima tappa...


C'è la firma del figlio d'arte Lorenzo Giordani sul 5°G.P. Montespertoli, riservato alla categoria Allievi, al quale hanno preso 95 atleti provenienti dalla Toscana e dalle regioni limitrofe. Il percorso prevedeva un circuito ondulato con la salita di Montagnana da...


Vincere tra favorito è sempre meno scontato di quanto potrebbe sembrare ma il russo Artem Ovechkin (TSG) non si è scomposto e ha centrato il bottino pieno tappa e maglia nel cronoprologo di poco più di cinque chilometri che ha...


Il supervisore delle Squadre Nazionali italiane, Davide Cassani, e il ct degli stradisti azzurri under 23, Marino Amadori, hanno scelto i titolari per le gare Giro della Toscana (18 settembre) e Gran Premio di Peccioli Coppa Sabatini (19 settembre). Al...


Strada e pista, le ragazze di Giovanni Fidanza sempre protagoniste. Una buona serie di risultati ha caratterizzato l'ultimo week end del team Eurotarget Bianchi Vittoria squadra femminile UCI. In primis il secondo posto di Debora Silvestri al Lake Garda Classic...


Non si vive di sola palestra e allora CR7, dopo il pareggio con la Fiorentina, deve aver pensato che era meglio passare una giornata all'aria aperta con tutta la famiglia. Tra i tanti sport da lui praticati, ecco che compare...


Primoz ROGLIC. 10. La crono gli spiana la strada, poi lui con calma olimpica, risponde a tutti colpo su colpo tanto da spianare anche le montagne. È il Primoz sloveno a vincere un Grande Giro, completa l’anno delle prime volte...


VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155

[X] Il nostro sito web utilizza i cookies (piccoli file salvati sul tuo hard disk) per migliorare la navigazione, analizzare l'accesso alle pagine web e personalizzare i propri servizi. L'utente è consapevole che, se esplora il nostro sito web, accetta l'utilizzo dei cookies.
Per maggiori informazioni consulta la nostra privacy policy